Preventivo Gratuito

Locazione: indennità

del 27/01/2012
CHE COS'È?
In materia di locazione di immobili ad uso diverso da abitazione, cioè quelli per uso commerciale, alberghiero e ove venga svolta un’attività lavorativa che ha contatti diretti con il pubblico, è prevista un’indennità per la perdita dell’avviamento in caso di cessazione del rapporto di locazione se non dipende da risoluzione per inadempimento del conduttore, da recesso/disdetta del conduttore, da una delle procedure previste dal regio decreto 16.03.1942 n. 267.
L’indennità per la perdita dell’avviamento è prevista e disciplinata dagli articoli 34 e 35 legge 27.07.1978 n. 392.

Avv. Amerigo Motta
Ordine degli Avvocati di Monza
Studio Legale Motta Avv. Amerigo

COME SI FA
Nel caso in cui il locatore comunichi la cessazione del rapporto di locazione al conduttore che svolge un’attività lavorativa (per la maggior parte dei casi commerciale e alberghiera) con contatti diretti con il pubblico degli utenti e dei consumatori, è dovuta al conduttore un’indennità per la perdita dell’avviamento pari a 18 mensilità dell’ultimo canone corrisposto, mentre per le attività alberghiere l’indennità è pari a 21 mensilità.
La suddetta indennità è raddoppiata se l’immobile viene, da chiunque, adibito all'esercizio della stessa attività commerciale ovvero di attività incluse nella medesima tabella merceologica affini a quella già esercitata dal precedente conduttore, a condizione che la nuova attività sia iniziata entro un anno dalla cessazione della precedente.
Nel caso in cui il locatore abbia instaurato la procedura di convalida dello sfratto per finita locazione, la successiva esecuzione del provvedimento di rilascio dell’immobile è condizionata dall'avvenuta corresponsione dell’indennità pari alla misura di 18 o 21 mensilità.

CHI
Al conduttore che ha ricevuto la risoluzione del contratto di locazione ad iniziativa del locatore è dovuta un’indennità per la perdita dell’avviamento.
I soggetti interessati dalla suddetta situazione sono i locatori quali proprietari di unità immobiliari destinate ad uso diverso da abitazione ed i conduttori che svolgono un’attività lavorativa che comporta contatti diretti con il pubblico degli utenti e consumatori.

vota  

VOCI CORRELATE
Locazione: morosità

di Avv. Vanda Cappelletti del 19/05/2011

Nell'ambito del contratto di locazione il conduttore è moroso quando, decorsa la scadenza della rata..

Locazione transitoria

di del 30/06/2011

I contratti di locazione transitoria sono particolari contratti che sono stati introdotti dalla legg..

Cessazione della locazione

di Avv. Luca Amati del 27/01/2012

La cessazione del contratto di locazione può avvenire per differenti motivi, alcuni dei quali potrem..

Locazione: deposito cauzionale

di Avv. Vanda Cappelletti del 02/02/2012

Il deposito cauzionale è quella somma in denaro che il locatore richiede in sede di stipulazione di ..

Canone di locazione

di Avv. Vanda Cappelletti del 27/01/2012

Il canone di locazione è il corrispettivo che viene versato dal conduttore al locatore per poter god..