Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Ricongiungimento Familiare

del 29/05/2012
CHE COS'È?
Il ricongiungimento familiare è un istituto riconosciuto a favore dei cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti sul territorio dello Stato attraverso il quale lo straniero extracomunitario, titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o di un permesso di soggiorno con durata non inferiore a un anno rilasciato per lavoro subordinatoautonomo, per asilo, per studio, motivi religiosi, motivi familiari e per protezione sussidiaria, può richiedere l’ingresso dei familiari residenti all’estero, al fine di ristabilire in modo continuativo l’unità della propria famiglia.
Normativa: articoli 28 e 29 decreto legislativo n. 286/98 e articolo 6 decreto Presidente della Repubblica n. 394/99.


COME SI FA
Competente per la domanda di ricongiungimento è lo Sportello unico per l’immigrazione della Prefettura del luogo di residenza.
La domanda si presenta unicamente con modalità telematica attraverso il sito del Ministero dell’interno.

CHI
Ai fini della richiesta del nulla osta è possibile avvalersi di un procuratore speciale.

FAQ
Per quali familiari è prevista la richiesta di ricongiungimento familiare?
E' prevista per il coniuge maggiorenne non legalmente separato; figli minori non coniugati (anche del coniuge o nati fuori del matrimonio), a condizione che l'altro genitore, qualora esistente, abbia dato il suo consenso; figli maggiorenni a carico, qualora per ragioni oggettive non possano provvedere alle proprie indispensabili esigenze di vita in ragione del proprio stato di salute il quale comporti invalidità totale; genitori a carico, qualora non abbiano altri figli nel Paese di origine o di provenienza, ovvero genitori ultrasessantacinquenni, qualora gli altri figli siano impossibilitati al loro sostentamento per gravi e documentati motivi di salute.
Quando viene rilasciato il nulla osta per ricongiungimento familiare?
Lo Sportello unico, entro 180 giorni dalla ricezione dell’istanza, rilascia il nullaosta, ovvero il provvedimento di diniego, dandone comunicazione all’autorità consolare del luogo di residenza all’estero del familiare da ricongiungere.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e la Privacy
Voglio ricevere le newsletter di Professionisti.it
Voglio ricevere informazioni dai partner di Professionisti.it
VOCI CORRELATE
Carta di soggiorno per i familiari non comunitari del cittadino comunitario

di Avv. Benedetto Lonato del 31/10/2011

L’articolo 10 del decreto legislativo 30 del 2007 dispone della carta di soggiorno per i familiari d..

Permesso di soggiorno per lavoro autonomo

di del 09/03/2016

Il permesso di soggiorno per lavoro autonomo viene rilasciato dal consolato italiano o dall'ambascia..

Contratto di soggiorno per lavoro subordinato

di del 10/02/2016

Il contratto di soggiorno per lavoro subordinato rappresenta il presupposto essenziale per la conces..

Coesione Familiare

di Avv. Benedetto Lonato del 28/10/2011

La Repubblica Italiana riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimon..

Visto per familiare al seguito

di Avv. Benedetto Lonato del 23/05/2012

Ai sensi del decreto interministeriale del 17.07.2000 (pubblicato in G.U. n. 178 del 1 agosto 2000),..