CERCA UN PROFESSIONISTA
CERCA NELL'ENCICLOPEDIA
 

Separazione: principio di proporzionalità nel mantenimento dei figli

Aggiornato al 07/02/2012

CHE COS'È

A seguito della separazione (come anche del divorzio) non vengono meno gli obblighi dei coniugi nei confronti dei figli, primo fra tutti quello di mantenerli.
Obbligo che è soddisfatto proporzionatamente ai redditi del genitore e tenendo conto dell’apporto personale che il coniuge offre nell’accudire ed educare personalmente il figlio. Per questa ragione i coniugi devono produrre al Giudice le loro dichiarazioni dei redditi e il Giudice può disporre d’ufficio indagini di polizia tributaria per ricostruire il reddito e il patrimonio del coniuge obbligato.
Oltre al criterio di proporzionalità, il contributo deve tenere conto delle esigenze attuali del figlio (ad esempio lattante o adolescente oppure maggiorenne) e del tenore di vita che il figlio aveva durante il matrimonio (articolo 155, comma 4 codice civile).
Accanto alla proporzionalità, dunque, ha un peso decisivo la conservazione del tenore di vita assicurato in costanza di matrimonio.
Se i coniugi sono affidatari in condivisione e questo implica lunghi periodi di convivenza del figlio con l’uno e con l’altro, il contributo dovrà tener conto anche del periodo in cui il coniuge contribuisce direttamente, attraverso la convivenza.

Prof. Avv. Claudio Cecchella
Ordine degli Avvocati di Pisa
Studio Cecchella e Soci

FAQ

Il genitore è obbligato al mantenimento dei figli maggiorenni?

L’obbligo di mantenimento persiste anche se il figlio diventa maggiorenne, quando non è autosufficiente, purché tale condizione non sia indotta da negligenza nel condurre gli studi o nel reperire un lavoro; in tali casi titolare del diritto può essere il figlio che può agire contro il genitore o essere chiamato nella controversia tra i genitori.

Quali conseguenze comporta la violazione dell'obbligo di mantenimento dei figli?

La violazione dell’obbligo proporzionale di mantenimento, oltre a conseguenze civili, provoca anche conseguenze penali e il coniuge inadempiente o moroso è passibile di una sanzione penale (attraverso questa conseguenza afflittiva, l’ordinamento coarta il coniuge obbligato costringendolo ad adempiere con puntualità e regolarità).
Sul piano civilistico sono date tutele ulteriori: il sequestro del patrimonio del coniuge inadempiente o l'iscrizione di un’ipoteca su di esso a tutela del credito; l’ordine al pagamento diretto di terzi che erogano periodicamente o in unica soluzione somme al coniuge obbligato, in questo modo ad esempio il coniuge che ne ha diritto può ricevere direttamente il contributo dal datore di lavoro o dall’inquilino del coniuge obbligato.


Questa spiegazione ti è stata utile?
Vuoi collaborare a migliorare il contenuto? La spiegazione..

STUDI COMPETENTI SULLA VOCE

Avvocati

Avv. Angelo Biasino

via Ferdinando d'Aragona, 36
76121 Barletta (BT)
Tel. 0883762209 - Fax. 0883762306

a.biasino73@gmail.com

Avvocati

Avvocato Paola Sculco

via Emilia, 172/e
40011 Anzola dell'Emilia (BO)
Tel. 0516425098 - Fax. 0516425098

paola.sculco@libero.it

IN EVIDENZA
Violenza in famiglia, Divorzio, Contratti flessibili di lavoro, Danni e infortunistica: Consulenze tecniche, Consulenze civilistiche, Conciliazione e mediazione, Tutela del lavoratore
Avvocati

Studio Legale Stinco

via Della Cuba, 28
91100 Trapani (TP)
Tel. 09231896119 - Fax. 09231896174

avv.armandostinco@yahoo.it - www.studiolegalestinco.it

IN EVIDENZA
Divorzio, Separazione dei coniugi, Successioni, Comunione, Condominio, Dichiarazioni dei redditi, Difesa del contribuente, Accertamenti fiscali, Contenzioso tributario, Separazione e divorzio: consulenza tributaria
CALCOLO MINI IMU
Inserisci la tua rendita
catastale e procedi al
Calcolo Mini IMU →







VOCI CORRELATE

Separazione senza avvocato
Aggiornato al 02/02/2012


Affidamento condiviso dei figli
Aggiornato al 09/02/2012


Potestà genitoriali
Aggiornato al 31/03/2011


Processo collaborativo
Aggiornato al 31/03/2011


Separazione: effetti
Aggiornato al 18/12/2012


Assegnazione della casa familiare
Aggiornato al 09/02/2012


[x] chiudi

Affidamento a terzi dei figli
Aggiornato al 31/03/2011



FEED
SHARE
Scrivici  per informazioni sul servizio
La redazione è offline