Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Brevetto italiano

del 15/01/2014
CHE COS'È?

Brevetto italiano: definizione

Il brevetto è un istituto disciplinato dal decreto legislativo 30/2005, Codice della Proprietà Industriale.
Lo scopo di tale istituto consiste nella tutela dell'innovazione e della creatività dell'impresa dall'altrui attività illecita di appropriazione o di servile imitazione dei prodotti.
La registrazione del brevetto, infatti, dà luogo ad un titolo di proprietà industriale che, in seguito ad un'attività di accertamento costitutivo, viene assoggettato ad uno speciale regime di nullità e decadenza, disciplinato dallo stesso  Codice della Proprietà Industriale. La legge 99/2009 e il successivo decreto ministeriale 13 gennaio 2010 n. 33 hanno contribuito a promuovere la competitività delle imprese del “Sistema Italia”, garantendo la tutela della priorità interna nel deposito dei brevetti.
L'intervento legislativo del 2009, nell'attuare l'articolo 47 del decreto legislativo 30/2005, ha introdotto un nuovo comma 3bis, il quale sancisce: “Per i brevetti di invenzione e per i modelli di utilità, il deposito nazionale in Italia dà luogo al diritto di priorità anche rispetto a una successiva domanda nazionale depositata in Italia, in relazione a elementi già contenuti nella domanda di cui si rivendica la priorità”.
Il brevetto italiano conferisce protezione, dunque, nell'intero territorio italiano e nello stato di San Marino, e può essere riconosciuto nella Città del Vaticano.
Sono invenzioni brevettabili i nuovi prodotti o procedimenti in qualsiasi settore della tecnica, esclusi i procedimenti terapeutici sul corpo umano o animale. L'invenzione rappresenta la soluzione ad un problema tecnico che presenta requisiti di novità e originalità rispetto allo stato delle conoscenze tecniche e costituisce un contributo creativo dell'autore al progresso tecnico in un ddeterminato settore, come l'industria.
L'ordinamento nazionale non offre alcuna definizione di “invenzione”, ma si limita ad indicare un insieme di invenzioni non brevettabili, quali:

  • le scoperte, le teorie scientifiche e i metodi matematici;
  • i piano, i principi ed i metodi per attività intellettuali, per gioco, o per attività commerciali;
  • le presentazioni di informazioni (allestimenti di tabelle, formile, sistemi di presentazione).
L'invenzione, per poter essere brevettata, deve possedere determinati requisiti, quali:

  • novità;
  • originalità;
  • industrialità, ossia atta ad avere un'applicazione industriale;
  • liceità.
L'invenzione, inoltre, deve caratterizzarsi per l'assoluta novità, in quanto ogni divulgazione prima della della presentazione della domanda determina la nullità del brevetto.
Ai sensi dell'articolo 66 del  Codice della Proprietà Industriale, i diritti di brevetto per invenzione industriale consistono nella facoltà esclusiva di attuare l'invenzione e di trarre profitto nel territorio dello Stato, entro i limiti ed alle condizioni previsti dal Codice stesso. 
n particolare, il brevetto conferisce al titolare i seguenti diritti esclusivi: se il ritrovato è un prodotto, il diritto di vietare a terzi, salvo suo consenso, di produrre, usare, mettere in commercio, vendere o importare a tali fini il prodotto in oggetto; se il ritrovato è un procedimento, il diritto di vietare ai terzi, salvo suo consenso, di applicare il procedimento, nonché di usare, mettere in commercio, vendere o importare a tali fini il prodotto direttamente ottenuto con il procedimento in oggetto. In caso di uso non autorizzato del bene brevettato, il titolare del brevetto può rivolgersi all'autorità giudiziaria e promuovere contro il contraffattore un'azione di contraffazione, per ottenere la condanna e il risarcimento dei danni subiti.



COME SI FA
L'inventore interessato ad ottenere un brevetto italiano che abbia ad oggetto il proprio ritrovato deve presentare apposita domanda presso l'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, ovvero presso le Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura. Assieme alla domanda dovrà presentare determinati documenti facilmente rinvenibili nei siti internet degli uffici menzionati. Inoltre, deve essere presentata una dettagliata descrizione tecnica del ritrovato e le tavole dei disegni illustartive del ritrovato medesimo. La durata della tutela è di 20 anni a decorrere dalla data di deposito della domanda, senza possibilità di ulteriore rinnovo. La domanda di brevetto ha un costo relativo al deposito della stessa che comprende la tutela per 4 anni, mentre per gli anni successivi sono previsti dei costi di mantenimento.

CHI
La domanda di brevetto può provenire dallo stesso inventore, o dai suoi aventi causa, persona fisica, ovvero persona giuridica. Sono previste alcune eccezioni alle invenzioni effettuate dal lavoratore dipendente, in quanto il titolo ad ottenere il brevetto appartiene al datore di lavoro o al lavoratore/inventore sulla base del luogo, del tempo e degli elementi (apparecchiature, strutture, materiali) di cui il dipendente ha usufruito al fine di creare il nuovo prodotto, ovvero ideare un nuovo procedimento atto a semplificare la propria attività lavorativa e quella degli altri impiegati nel medesimo settore.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

MARCHI E BREVETTI: VOCI CORRELATE

Brevetto: modello ornamentale

di Avv. Paolo Fortina del 24/05/2012

Il brevetto per modello ornamentale appartiene alla categoria generale dei brevetti insieme al breve..

Brevetto internazionale

di Avv. Giovanni Ballone Burini del 22/05/2012

Il brevetto internazionale, a differenza di quello europeo, consente il rilascio di un brevetto a li..

Valutazione dei marchi

di Rag. Francesca Seniga del 18/05/2012

Il marchio costituisce uno dei beni immateriali di maggiore rilevanza nella stima del capitale econo..

Disegni e modelli: tutela

di Avv. Anna Lisa Bitetto del 14/10/2011

Quando ci si occupa di disegni e modelli bisogna far riferimento al corpus normativo contenuto negli..

Brevetto: deposito

di Avv. Paolo Fortina del 02/10/2013

Il brevetto, unitamente al marchio, è un istituto posto dalla legge a tutela della proprietà industr..