Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Risanamento conservativo fabbricati

del 08/01/2014
CHE COS'È?

Risanamento conservativo fabbricati: definizione

La legge 457 del 1978 norme per l'edilizia residenziale all'articolo 31 definisce gli interventi edilizi di risanamento conservativo alle lettera c): interventi di risanamento conservativo quelli rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che, nel rispetto degli elementi tipologici, formali e strutturali dell'organismo stesso, ne consentono destinazioni d'uso con essi compatibili. Tali interventi comprendono: il consolidamento, il ripristino ed il rinnovo degli elementi costitutivi dell'edificio, l'inserimento degli elementi accessori e degli impianti richiesti dalle esigenze dell'uso, l'eliminazione degli elementi estranei dell'organismo edilizio.
L'articolo 65 del regolamento edilizio di Milano: sono di risanamento conservativo gli interventi che senza realizzare un organismo edilizio diverso dal precedente prevedano modifiche della posizione delle strutture portanti verticali ovvero dei solai ovvero delle scale ovvero delle coperture; sono di risanamento conservativo gli interventi che consistono anche nella parziale demolizione e ricostruzione dell'esistente, anche con traslazione di superficie lorda di pavimento se finalizzati alla eliminazione di superfetazioni, al risanamento igienico al miglioramento dei rapporti aeroilluminanti, all'adeguamento degli impianti tecnologici.

COME SI FA
Per realizzare interventi di risanamento conservativo è necessario presentare la richiesta di autorizzazione edilizia nel comune di competenza che può essere formulata attraverso la SCIA o DIA. o il permesso di costruire; sarà  il tecnico incaricato a valutare quale degli strumenti è il più appropriato e corretto.
Il progetto di risanamento conservativo quando è realizzato su edifici vincolati necessita dell'autorizzazione della sovrintendenza ai monumenti.

CHI
Generalmente l'esperto in materia è l'architetto che, nel caso fosse necessario eseguire un consolidamento statico, si avvale della consulenza di un ingegnere.

FAQ

Per eseguire opere edilizie di risanamento conservativo è necessario pagare gli oneri di urbanizzazione?

Solo nel caso che le opere edilizie prevedano modifiche della S.L.P. (superficie lorda di pavimento).

Qual è la differenza tra il risanamento conservativo e il restauro?

Le opere di risanamento conservativo, al contrario di quelle di restauro, possono prevedere anche interventi edilizi alle strutture portanti dell' edificio e la parziale demolizione e ricostruzione del fabbricato.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

COSTRUZIONI EDILIZIE: VOCI CORRELATE

Elettromagnetismo in edilizia

di del 16/02/2017

Quello dell'elettromagnetismo in edilizia è un problema che merita di non essere sottovalutato, sopr..

Nuova costruzione fabbricati

di Arch. Walter Caglio del 28/03/2011

Un intervento di Nuova Costruzione di fabbricato consiste nella realizzazione di un nuovo immobile. ..

Costruzioni: manutenzione straordinaria

di del 29/06/2016

La manutenzione straordinaria è una tipologia di intervento edilizio che comporta opere e modifiche ..

Eternit

di Arch. Silvia Volpe del 04/12/2014

Il termine Eternit viene utilizzato per indicare comunemente un composto in cemento-amianto o abses..

Recupero sottotetto

di Arch. Simona Ferradini del 06/03/2012

Il recupero sottotetto è la trasformazione delle superfici non abitabili situate nel sottotetto dei ..