Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Direzione delle opere edilizie strutturali

del 24/11/2015
CHE COS'È?

Direzione delle opere edilizie strutturali: definizione

Nell'ambito del processo edilizio, la direzione delle opere edilizie strutturali rappresenta uno degli obblighi che spettano all'ingegnere capo, insieme con la responsabilità della programmazione dell'appalto, la redazione della contabilità e la verifica del progetto. 


COME SI FA

Chi è il direttore dei lavori?

Quando si parla di direttore dei lavori si fa riferimento a una figura professionale che il committente nomina al fine di tutelare i propri interessi: si tratta del solo rappresentante del committente nella gestione dell'appalto, e controlla la fedele esecuzione del progetto, oltre a compilare i certificati di pagamento e a mantenere i rapporti economici. 

Quali sono le figure coinvolte dal punto di vista della sicurezza?

Il coordinatore per la progettazione è una figura professionale che è stata introdotta dal decreto legislativo numero 494 del 1996, poi modificato dal decreto legislativo numero 528 del 1999. Si tratta del professionista che viene incaricato dal responsabile dei lavori o dal committente, e che si occupa di redigere il piano di sicurezza e coordinamento. Può avere, come titolo di studio, una laurea in architettura o in ingegneria, o un diploma di perito agrario, di perito industriale, di geometra o di perito agrotecnico. Tra i suoi compiti, c'è anche quello di predisporre il fascicolo che include le informazioni necessarie per la protezione dai rischi a cui i lavoratori sono esposti. Un'altra figura coinvolta è il coordinatore in materia di sicurezza e di salute durante la realizzazione, che invece è tenuto a garantire l'idoneità del piano operativo di sicurezza e a verificare che i piani di sicurezza e di coordinamento vengano applicati. 


CHI

Il direttore dei lavori è, in genere, un ingegnere edile.


FAQ

1. Cosa si intende per "direttore tecnico dell'impresa"?

La direzione tecnica dell'impresa può essere affidata a una o più persone, e tra queste può esserci anche il rappresentante legale dell'impresa: è necessario che nella direzione vi sia almeno una persona con una qualifica tecnica - vale a dire una laurea in geologia, in ingegneria o in architettura, un diploma di geometra o un titolo equivalente -; in caso contrario, l'impresa non può essere ammessa all'Albo nazionale dei costruttori. La direzione tecnica, in pratica, consiste nella conduzione dell'impresa dal punto di vista tecnico, e dunque ricopre un ruolo di coordinamento complessivo delle attività svolte nei cantieri.

2. Chi è il direttore artistico?

Il direttore artistico corrisponde a una figura che non è sempre presente: in sostanza, se il direttore dei lavori non è il progettista, al progettista stesso può essere affidato - da parte dell'ente committente - il compito di direttore artistico delle opere, in modo tale che si abbia la certezza che il progetto venga riprodotto ed eseguito in maniera fedele. Insomma, lo scopo è quello di fare sì che la sostanza dell'impostazione progettuale venga mantenuta nel caso in cui debbano essere apportati degli adattamenti, per esempio di fronte a esigenze funzionali o costruttive specifiche.

3. Qual è il compito del direttore tecnico di cantiere?

Nell'ambito della direzione delle opere edilizie strutturali, al direttore tecnico di cantiere l'impresa di costruzioni affida il compito di condurre il cantiere. Questa figura può essere un diretto superiore del capocantiere, ma nei cantieri più piccoli può essere il capocantiere stesso. I suoi poteri decisionali si esplicano in termini di programmazione operativa, ma anche di condotta esecutiva dei lavori. La responsabilità della sicurezza dei lavoratori sul cantiere si affianca al compito di guidare le maestranze e di sorvegliarle. Tra i suoi obiettivi c'è anche quello di organizzare la realizzazione delle opere provvisionali e l'utilizzo dei mezzi d'opera (in una parola, del cantiere). Che abbia il supporto di un assistente o meno, il direttore tecnico di cantiere si occupa anche dell'impiego dei mezzi che devono evitare possibili danni alle persone, nel rispetto della normativa contro gli infortuni.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

COSTRUZIONI EDILIZIE: VOCI CORRELATE

Capitolati di appalto

di del 05/10/2016

I capitolati di appalto sono documenti tecnici che vengono allegati ai contratti e che definiscono l..

Edilizia: studi di fattibilità

di Arch. Carlo Cominazzini del 23/09/2011

Per studio di fattibilità nell'ambito edile si intende uno studio mirato a definire se un progetto e..

Restauro fabbricati

di Arch. Simona Ferradini del 06/03/2012

La legge 457 del 1978 norme per l'edilizia residenziale all'articolo 31 definisce gli interventi edi..

Casa ecologica

di Arch. Valentina Nencini del 24/07/2012

Progettazione di un'edificio residenziale e non, seguendo le regole della bioedilizia e costruendo c..

Contratti di appalto

di Geom. Alice Cominazzini del 12/10/2011

Il contratto d'appalto è un documento sottoscritto tra due parti: appaltatore (impresa) e committent..