Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Inosservanza di provvedimenti dell'autorità

del 28/07/2016
CHE COS'È?

Inosservanza di provvedimenti dell'autorità: definizione

L'inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità è un reato previsto dall'articolo 650 del Codice Penale, che ordina una multa fino a 206 euro o l'arresto fino a tre mesi per chiunque non osservi un provvedimento legalmente dato dall'Autorità, sempre che il fatto non costituisca un reato più grave. Sono provvedimenti legalmente dati dall'Autorità tutti gli atti autoritativi unilaterali che provengono da un soggetto pubblico e che hanno il fine di perseguire degli interessi pubblici e di incidere sulla sfera soggettiva del singolo.


COME SI FA

Chi non risponde a una convocazione delle forze dell'ordine commette il reato di inosservanza di provvedimenti dell'Autorità?

No, non integra il reato l'inottemperanza a una convocazione della polizia se questa ha lo scopo di favorire la notifica di un provvedimento legalmente dato dall'Autorità.

Chi si rifiuta di esibire la carta di circolazione di un veicolo commette un reato?

Sì, in quanto la ratio dell'articolo 650 del Codice Penale è quella di rendere agevoli tutte le attività delle autorità di polizia finalizzate all'accertamento della sussistenza di infrazioni o reati. Ecco perché l'inosservanza di un ordine impartito dagli agenti della pulizia municipale di mostra la carta di circolazione rappresenta una contravvenzione a questa disposizione, in quanto l'ordine stesso è un modo per facilitare l'accertamento di reati.


CHI

Un avvocato penalista.


FAQ

1. Quali sono le ragioni di giustizia di cui parla l'articolo 650?

L'articolo del Codice Penale relativo all'inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità parla di provvedimenti legalmente dati dall'Autorità per ragioni di igiene, di sicurezza pubblica o di giustizia. Le ragioni di giustizia non riguardano unicamente lo svolgimento dell'attività giurisdizionale, ma hanno a che fare anche con l'attività di accertamento del rispetto del diritto obiettivo che viene svolta dalla polizia giudiziaria o dal pubblico ministero. Ecco spiegato il motivo per cui tra i contenuti possibili delle ragioni di giustizia devono essere annoverate anche le necessità accertative collegate alle attività di polizia che sono finalizzate alla scoperta di reati per soddisfare i quali devono essere rivolti ordini consequenziali al cittadino nell'ambito del potere discrezionale che la legge prevede.

2. Quali sono le ragioni di sicurezza pubblica di cui parla l'articolo 650?

Le ragioni di sicurezza pubblica sono relative all'attività di polizia che estende la portata delle ragioni di giustizia: in sostanza, la repressione in via amministrativa o la prevenzione. Rientrano nelle ragioni di sicurezza pubblica tutti i provvedimenti che tendono alla conservazione dell'ordine pubblico, alla tutela della proprietà, all'incolumità e alla sicurezza dei cittadini, alla prevenzione di reati e alla prestazione di soccorso in caso di infortuni privati o pubblici. Per esempio, commette il reato di inosservanza di provvedimenti dell'Autorità chi non rispetta gli ordini autorizzati da una norma giuridica per l'attuazione del diritto oggettivo. Ecco perché l'ambito di applicazione della norma non può essere limitato unicamente ai provvedimenti che hanno fine strumentale o che attengono alla giustizia penale. Il provvedimento di ordine pubblico ha lo scopo di tutelare il regolare andamento e il buon assetto del vivere civile, che si traduce nel senso di sicurezza e di tranquillità presso la collettività.

3. Gli atti normativi rientrano nella nozione di provvedimento amministrativo?

No, gli atti normativi, essendo caratterizzati da generalità e astrattezza, non rientrano in tale nozione: si tratta di atti, infatti, che non incidono in maniera diretta su situazioni soggettive passive o attive, anche nel momento in cui si rivolgono a una categoria di persone ben precisa.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

CONTRAVVENZIONI DI POLIZIA: VOCI CORRELATE

Ubriachezza

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 16/09/2011

Una volta l'ubriachezza era un'ipotesi di reato, mentre ora, a seguito di depenalizzazione avvenuta ..

Affissione abusiva

di Avv. Barbara Sartirana del 02/03/2011

La vendita, distribuzione o affissione abusiva di scritti o disegni è l'illecito contravvenzionale p..

Abbandono di animali

di Avv. Barbara Sartirana del 16/09/2011

L’abbandono di animali è un reato contravvenzionale di cui deve rispondere chiunque abbandoni animal..

Rovina di edifici

di del 01/03/2016

La rovina di edifici è un illecito sanzionato dall’articolo 2053 del Codice Civile, che stabilisce c..

Spettacoli pubblici: contravvenzioni

di del 29/06/2017

Le contravvenzioni per gli spettacoli pubblici sono disciplinate dall'articolo 666 del Codice Penale..