Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Violazioni di fondo altrui

del 07/06/2016
CHE COS'È?

Violazioni di fondo altrui: definizione

Le violazioni di fondo altrui sono contemplate sia dall'articolo 614 che dall'articolo 633 del Codice Penale. L'articolo 614 stabilisce che chiunque si introduce in un'abitazione o in un altro luogo di privata dimora altrui, ma anche nelle appartenenze di essi contro la volontà tacita o espressa dei proprietari o di chi ha il diritto di escluderlo deve essere punito con un periodo di reclusione da un minimo di sei mesi a un massimo di tre anni. La stessa pena deve essere applicata per chi si introduce con l'inganno o in maniera clandestina in tali luoghi e per chi vi si trattiene. Nel caso in cui il fatto comporti una violenza sulle persone o sulle cose o il colpevole sia palesemente armato, la pena va da un minimo di uno a un massimo di cinque anni: in questa circostanza, si procede di ufficio, mentre nei casi presi in esame in precedenza è necessaria la querela della persona offesa perché il delitto possa essere punito. L'articolo 633, invece, stabilisce una punizione con la reclusione fino a due anni o con una sanzione compresa tra 103 e 1032 euro per chi invade edifici o terreni altrui, siano essi privati o pubblici, in modo arbitrario, allo scopo di trarne profitto o di occuparli. Anche in questo caso il delitto è punibile a querela della persona offesa. Si procede d'ufficio, invece, nel caso in cui il fatto sia commesso da più di dieci persone o da più di cinque persone delle quali una palesemente armata.


COME SI FA

Qual è la ratio legis?

Punendo le violazioni di fondo altrui si tutelano l'integrità e l'inviolabilità della proprietà immobiliare, intesa in questo senso come il diritto di godimento e di utilizzo dei beni immobili stessi. Non è detto che, per essere sanzionata, l'invasione debba avvenire in modo violento: quello che conta è che sia arbitraria, vale a dire che venga attuata senza autorizzazione.


CHI

Un avvocato penalista.


FAQ

1. L'invasione di terreni è un reato emergente?

L'emergenza abitativa porta a ritenere che il reato di invasione di terreni sia destinato a diventare molto più frequente rispetto al passato. Si tratta di un reato contro il patrimonio che la dottrina identifica come reato di aggressione unilaterale. 

2. Che differenza c'è tra l'articolo 614 e l'articolo 633 del Codice Penale?

L'articolo 614 fa riferimento in modo più specifico alla violazione di domicilio, tenendo conto del fatto che il legislatore considera domicilio, oltre alle abitazioni e alle private dimore, le cosiddette appartenenze, e quindi i capanni degli attrezzi, i garage, i ricoveri e le stalle. Nell'articolo 633, di conseguenza, si fa riferimento ai terreni e agli edifici che non sono luoghi di privata dimora, non sono abitazioni e non sono appartenenze.

3. I cacciatori possono entrare nei fondi altrui?

L'articolo 842 del Codice Civile stabilisce, al comma 1 e al comma 2, che al proprietario di un fondo non è permesso impedire l'ingresso di un cacciatore nel fondo stesso, a patto che il cacciatore vi entri unicamente per l'esercizio della caccia e a meno che vi siano colture in atto che possano essere danneggiate. Inoltre, i cacciatori non possono entrare se il fondo è stato chiuso secondo le modalità stabilite dalla legge (recinzioni con una rete metallica per tutto il perimetro del terreno). In ogni caso, il proprietario può opporsi in presenza di un cacciatore che non dispone della licenza. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REATI CONTRO IL PATRIMONIO: VOCI CORRELATE

Appropriazione indebita

di Avv. Barbara Sartirana del 22/05/2017

Secondo l’art 646 cp, il reato di appropriazione indebita è attribuibile a chi, trovatosi a qualunqu..

Deturpamento e imbrattamento

di del 15/12/2015

Il deturpamento e imbrattamento di cose altrui è un reato previsto dall'articolo 639 del Codice Pena..

Appropriazione di cose smarrite

di del 05/05/2016

L'appropriazione di cose smarrite è un reato previsto dall'articolo 647 del Codice Penale (appropria..

Insolvenza fraudolenta

di Avv. Amerigo Motta del 15/07/2016

Il reato di insolvenza fraudolenta è un delitto contro il patrimonio mediante frode ed è disciplinat..

Usura

di Avv. Amerigo Motta del 27/04/2011

Il reato di usura è previsto e punito dall'articolo 644 codice penale, così come sostituito dall'art..