Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Danneggiamento

del 30/06/2016
CHE COS'È?

Danneggiamento: definizione

Il reato di danneggiamento è disciplinato dal nostro Ordinamento Penale con l'articolo 635 codice penale e consiste nella distruzione, deterioramento, totale o parziale, di cose mobili o immobili.  La pena prevista è quella detentiva della reclusione fino a 1 anno o con la pena pecuniaria della multa fino a euro 309,00. Se il reato è commesso in situazioni particolari precisate nell'ultima parte dell'articolo 635 codice penale la pena è solo quella detentiva della reclusione da mesi 6 a 3 anni.

Avv. Amerigo Motta
Ordine degli Avvocati di Monza
Studio Legale Motta Avv. Amerigo

COME SI FA

Reato di danneggiamento: cosa dice il codice penale

Il reato di danneggiamento consiste in distruzione, dispersione, deterioramento, si rende inservibile, totalmente o parzialmente, delle cose mobili o immobili. Il reato è considerato aggravato e perseguibile d' ufficio se commesso nei seguenti casi ( articolo 635 II comma codice penale): 

  • con violenza o con minaccia alla persona;  
  • dal datore di lavoro in occasione di serrate o dai lavoratori in occasione di sciopero;
  • su edifici pubblici o destinati a uso pubblico o all'esercizio di culto o su cose di interesse storico-artistico o su immobili sia in costruzione che in ristrutturazione;
  • sopra opere destinate all'irrigazione;  
  • sopra piante di viti, alberi, arbusti fruttiferi, boschi, selve, foreste, vivai forestali;  
  • attrezzature ed impianti sportivi al fine di impedire o interrompere lo svolgimento di manifestazioni sportive.
La Suprema Corte ha stabilito che integra gli estremi del reato di cui all'art. 635 bis c.p. (danneggiamento di informazioni, dati e programmi informatici) anche la cancellazione di dati, che non esclude la possibilità di recupero se non con l'uso - anche dispendioso - di particolari procedure (nella specie, la Corte ha ritenuto integrato il reato "de quo", atteso che i dati informatici cancellati erano stati recuperati grazie all'intervento di un tecnico specializzato, ma gli stessi risultavano comunque irrimediabilmente danneggiati, in quanto non era stato possibile accedere ai files); cfr. Cassazione penale sez. V18 novembre 2011,  n. 8555.

CHI
Il reato di danneggiamento è commesso dal soggetto che distrugge cose mobili o immobili di proprietà o in possesso di altra persona o di pubblica utilità. 
La parte offesa deve presentare querela alle Autorità, nel caso in cui ricorrono casi particolari è sufficiente la denuncia perché il reato è perseguibile e procedibile di ufficio. Se si è accusati del reato di danneggiamento occorre avvalersi dell'assistenza di un avvocato penalista per poter affrontare il processo.

FAQ

Qual'è l'Autorità competente a giudicare un reato di danneggiamento?

In caso di danneggiamento procedibile a querela di parte è il Giudice di Pace, mentre se ricorrono i casi particolari di cui al II comma dell'articolo 635 codice penale sarà il Tribunale in composizione monocratica.

E' previsto l'arresto in flagranza?

L'arresto è facoltativo solo nei casi previsti dal II comma dell'articolo 635 codice penale.

Sono previste le misure cautelari?

Si ma solo nei casi di danneggiamento previsti nel II comma dell'articolo 635 codice penale.
vota  

DISCUSSIONI ARCHIVIATE

donato

13/04/2012 01:10:23

ottimo lavoro grazie

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REATI CONTRO IL PATRIMONIO: VOCI CORRELATE

Appropriazione indebita

di Avv. Barbara Sartirana del 22/05/2017

Secondo l’art 646 cp, il reato di appropriazione indebita è attribuibile a chi, trovatosi a qualunqu..

Ricettazione

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 29/06/2016

Il reato di ricettazione è previsto dall'articolo 648 cp (codice penale) che punisce chiunque, fuori..

Furto

di Avv. Elisabetta Fedegari del 14/06/2011

Il furto è il reato contro il patrimonio per antonomasia ed è disciplinato dall’articolo 624 del cod..

Usura

di Avv. Amerigo Motta del 27/04/2011

Il reato di usura è previsto e punito dall'articolo 644 codice penale, così come sostituito dall'art..

Turbativa del possesso

di del 17/02/2016

La turbativa di possesso fa parte dei delitti contro il patrimonio: l'articolo 634 del Codice Penale..