Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Usura

del 27/04/2011
CHE COS'È?

Usura: definizione

Il reato di usura è previsto e punito dall'articolo 644 codice penale, così come sostituito dall'articolo 1 legge 07-03-1996 n. 108 e successive modifiche, il reato di usura è un delitto contro il patrimonio ed è commesso da chiunque si fa dare o promettere, sotto qualsiasi forma, per sé o per altri in corrispettivo di una prestazione o di altra utilità, interessi o altri vantaggi usurari.
Ovvero chi procura a taluno una somma di denaro o altra utilità facendo dare o promettere a sè o ad altri per la mediazione un compenso usurario.
Il limite oltre il quale gli interessi si considerano usurari è stabilito dalla Legge.
Tuttavia si considerano interessi usurari, anche se inferiori al limite stabilito dalla legge, se risultano comunque sproporzionati rispetto alla prestazione di denaro o di altra utilità, quando chi gli ha dati o promessi si trova in condizione di difficoltà economica o finanziaria.
La pena prevista è la reclusione da 2 a 10 anni e della multa da euro 5.000,00 a euro 30.000,00.

Avv. Amerigo Motta
Ordine degli Avvocati di Monza
Studio Legale Motta Avv. Amerigo

COME SI FA
Il reato di usura è procedibile d’ufficio è sufficiente una denuncia alla Autorità e verrà trattato dal Tribunale in forma Collegiale. L’arresto in flagranza è facoltativo e, comunque, sono applicabili misure cautelari personali tra le quali anche la custodia cautelare in carcere.

CHI
La vittima può recarsi dalle Autorità e presentare denuncia non è indispensabile la querela. La persona sottoposta alle indagini può rischiare l’arresto in flagranza con l’applicazione di misure cautelari personali. In caso di rinvio a giudizio il procedimento verrà celebrato avanti il Tribunale in composizione collegiale.
Se si è accusati del reato di usura è necessaria l'assistenza di un avvocato penalista per affrontare il processo.

FAQ

Qual'è la pena prevista per chi commette il reato di usura?

La pena prevista è la reclusione da 2 a 10 anni e della multa da euro 5.000,00 a euro 30.000,00.

E’ necessaria la querela?

No il reato è perseguibile d’ufficio.

Se viene risarcito il danno la querela è rimettibile?

No perché è procedibile d’ufficio ma in caso di risarcimento del danno il Tribunale può riconoscere le attenuanti generiche e specifiche.

Il tasso usurario è solo quello stabilito dalla Legge?

No perché nel caso di tasso inferiore al limite, il Tribunale può valutare la proporzionalità o meno rispetto alla prestazione promessa ed alle condizioni di difficoltà economiche e finanziarie della parte offesa.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e la Privacy
Voglio ricevere le newsletter di Professionisti.it
Voglio ricevere informazioni dai partner di Professionisti.it

REATI CONTRO IL PATRIMONIO: VOCI CORRELATE

Ricettazione

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 29/06/2016

Il reato di ricettazione è previsto dall'articolo 648 cp (codice penale) che punisce chiunque, fuori..

Rapina

di Avv. Tea Lunari del 04/07/2013

La rapina è un reato contro il patrimonio, previsto dall'art.628 c.p. Lo commette chiunque, per proc..

Violazioni di fondo altrui

di del 07/06/2016

Le violazioni di fondo altrui sono contemplate sia dall'articolo 614 che dall'articolo 633 del Codic..

Frode informatica

di Avv. Amerigo Motta del 13/05/2011

Tra i delitti contro il patrimonio mediante frode c’è il reato di frode informatica disciplinato dal..

Insolvenza fraudolenta

di Avv. Amerigo Motta del 15/07/2016

Il reato di insolvenza fraudolenta è un delitto contro il patrimonio mediante frode ed è disciplinat..