Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Rapina

del 04/07/2013
CHE COS'È?

Rapina: definizione

La rapina è un reato contro il patrimonio, previsto dall'art.628 c.p. Lo commette chiunque, per procurare a sè od altri un ingiusto profitto, mediante violenza alla persona, o minaccia s'impossessa della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene.


COME SI FA

Il codice penale disciplina due distinte fattispecie di rapina : la rapina propria (di cui al primo comma), ove l'elemento oggettivo consiste nell'impossessarsi della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene e la rapina impropria (di cui al secondo comma) che differisce da quella precedente per il fatto che la violenza o la minaccia vengono esercitate immediatamente dopo la sottrazione e non contestualmente. La rapina semplice (senza aggravanti) prevede la reclusione da tre a dieci anni, con una multa da € 516 a € 2.065.


CHI

Il reato di rapina è procedibile d'ufficio e prevede l'arresto obbligatorio in flagranza (380c. p.p). In caso di applicazione di una misura cautelare  per il reato di rapina è necessario nominare immediatamente un avvocato penalista di fiducia,specializzato in reati contro il patrimonio,  affinché possa verificare la fondatezza dell’accusa, gli elementi raccolti a carico e scegliere la miglior strategia difensiva possibile. Se mancano degli elementi, formali o sostanziali, infatti, il reato potrebbe non sussistere.


FAQ

Quali sono gli elementi necessari perchè si configuri il reato di rapina?

Il soggetto attivo deve agire:1) al fine di assicurare a sè o ad altri il possesso della cosa sottratta; 2) il soggetto attivo deve procurare a sè o ad altri l'impunità.

E' ammissibile il tenativo nella rapina?

Si, certamente.  Nel caso di rapina tentata è prevista una diminuzione della pena da un terzo a due terzi.

Quali sono le aggravanti specifiche per il reato di rapina?

Le aggravanti previste dall'art. 628 del codice penale sono: 1) commettere la violenza e minaccia con armi o da persona travisata, o da più persone riunite; 2)se la violenza consiste nel porre taluno in stato d'incapacità di volere e agire;3)se la violenza o minaccia è posta in essere da persona che fa parte di un' associazione 4)commettere il fatto in abitazione o comunque in un luogo destinato a privata dimora;5) commettere il fatto all'interno di mezzi di pubblico trasporto; 6) commettere il fatto nei confronti di persona che si trovi nell'atto di fruire dei servizi di istituti di credito, uffici postali o sportelli automatici adibiti al prelievo di denaro.
vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

REATI CONTRO IL PATRIMONIO: VOCI CORRELATE

Danneggiamento

di Avv. Amerigo Motta del 30/06/2016

Il reato di danneggiamento è disciplinato dal nostro Ordinamento Penale con l'articolo 635 codice pe..

Estorsione

di Avv. Barbara Bruno del 31/03/2011

L’estorsione è un reato. Lo si commette quando si costringe qualcuno, usando la violenza o le minacc..

Deturpamento e imbrattamento

di del 15/12/2015

Il deturpamento e imbrattamento di cose altrui è un reato previsto dall'articolo 639 del Codice Pena..

Frode in emigrazione

di del 09/05/2017

La frode in emigrazione è un reato previsto dall'articolo 645 del codice penale, secondo il quale de..

Insolvenza fraudolenta

di Avv. Amerigo Motta del 15/07/2016

Il reato di insolvenza fraudolenta è un delitto contro il patrimonio mediante frode ed è disciplinat..