Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Falso in atto pubblico

del 09/10/2015
CHE COS'È?

Falso in atto pubblico: definizione

Il falso in atto pubblico è il reato che viene commesso da chi attesta a un pubblico ufficiale fatti falsi in un atto pubblico che dovrebbe provare la verità dei fatti stessi. La falsa attestazione può essere non solo scritta, ma anche orale: affinché venga considerata tale è necessario che essa venga rilasciata a un pubblico ufficiale impegnato nella redazione di un atto pubblico. Il soggetto viene punito in quanto contravviene al dovere giuridico di dire la verità al pubblico ufficiale: tale dovere dipende in modo indiscutibile dalla norma che ha a che fare con l'atto stesso, che ha il compito di provare la verità. 


COME SI FA

Qual è la pena prevista e come viene calcolata?

Il reato di falso in atto pubblico è punito con la reclusione fino a due anni, secondo quanto stabilito dall'articolo 483 del Codice Penale. Nel caso in cui le false attestazioni riguardino atti dello stato civile, è prevista la reclusione di non meno di tre mesi. 

Ci sono casi specifici da prendere in considerazione?

Sì: per esempio, un caso a sé è rappresentato dal reato di falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, che viene sanzionato dall'articolo 476 del Codice Penale. Si tratta, in pratica, della formazione parziale o totale di un atto falso da parte di un pubblico ufficiale nell'esercizio delle proprie funzioni, o dell'alterazione di un atto vero da parte dello stesso. Questo reato viene punito con la reclusione, da un minimo di un anno a un massimo di sei anni. Il periodo di reclusione è da tre a dieci anni, invece, nel caso in cui la falsità riguardi un atto o una parte di esso che faccia fede fino a querela di falso. Per il reato previsto dall'articolo 476, la procedibilità è di ufficio, mentre la competenza spetta al tribunale monocratico in udienza preliminare. Possono essere consentite tutte le misure cautelari personali, dal fermo all'arresto, inclusa la custodia cautelare in carcere. 

Che cos'è la falsità ideologica?

Si parla di falsità ideologica nel momento in cui un pubblico ufficiale che nell'esercizio delle proprie funzioni forma o riceve un atto attesta in maniera non veritiera che un fatto è avvenuto in sua presenza o che egli stesso lo ha compiuto. Inoltre, tale reato si configura anche quando il pubblico ufficiale attesta di avere ricevuto dichiarazioni che in realtà non ha ricevuto, omette dichiarazioni che ha ricevuto o altera dichiarazioni che ha ricevuto. In tal caso, l'arresto è facoltativo. 


CHI

L'avvocato penalista, come sempre quando si ha a che fare con un reato che viene punito dal Codice Penale. 


FAQ

1. Che cosa si intende per pubblico ufficiale?

Il pubblico ufficiale, secondo quanto riportato dall'articolo 357 del Codice Penale, è un soggetto che esercita una funzione giudiziaria, amministrativa o legislativa, non necessariamente avendo un rapporto di impiego con lo Stato, per un periodo di tempo determinato o indeterminato. Sono pubblici ufficiali, per esempio, i segretari comunali, ma anche i notai.

2. Che cosa si intende per atto pubblico?

Ai fini penalistici, viene considerato atto pubblico qualsiasi documento che ha lo scopo di provare un fatto rilevante dal punto di vista giuridico o di suffragare una pretesa giuridica. Il concetto di atto pubblico nel diritto civile è più ristretto rispetto a quello del diritto penale: quest'ultimo, infatti, include anche i documenti redatti da un pubblico impiegato o da un pubblico ufficiale che deve svolgere un pubblico servizio. Per quel che riguarda il falso in atto pubblico, la dottrina maggioritaria e la giurisprudenza considerano che in questo caso la nozione di atto pubblico vada considerata nel senso più vasto, includendo tutti i documenti compilati o scritti da pubblici ufficiali nell'esercizio delle proprie funzioni: quindi, atti interni di ufficio, atti preparatori e atti di corrispondenza tra uffici. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REATI DI FALSO: VOCI CORRELATE

False dichiarazioni sull'identità

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 23/04/2012

Si tratta del reato previsto dall'articolo 496 Codice Penale, norma riformulata da uno dei cosiddett..

Sostituzione di persona

di Avv. Barbara Bruno del 23/04/2012

La sostituzione di persona è un reato. Se qualcuno, per procurarsi un vantaggio, un guadagno o un’al..

Commercio di prodotti con marchi falsi

di del 21/10/2015

Cos'è Il commercio di prodotti con marchi falsi è un reato previsto dall'articolo 474 del Codice Pe..

Uso di atto falso

di del 08/01/2016

L'uso di atto falso è un reato che viene commesso da chi fa uso di un atto falso senza essere concor..

Falso in atto privato

di del 12/11/2015

Il falso in atto privato è un reato previsto dall'articolo 485 del Codice Penale che si configura ne..