Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Riabilitazione

del 31/03/2011
CHE COS'È?

Riabilitazione: definizione

La riabilitazione è una causa di annullamento della pena. Attraverso la procedura di riabilitazione, chi ha subìto una condanna ed abbia già scontato la sanzione principale, può essere cioè reintegrato nella situazione giuridica antecedente la condanna stessa. Si annullano le pene accessorie e gli effetti penali della condanna, cioè ogni conseguenza altra e diversa rispetto alle pene accessorie propriamente dette (ad esempio, possibilità di vedersi applicare un aumento di pena in caso di commissione di altri reati).
(Codice Penale articolo 178 e Codice di procedura Penale articolo 683)

Avvocato Barbara Bruno
Ordine degli Avvocati di Milano
Studio Legale Avv. Barbara Bruno


COME SI FA

Competente a decidere sull’istanza di riabilitazione è il Tribunale di Sorveglianza, su richiesta dell’interessato. L’istanza per l’ottenimento della riabilitazione deve essere redatta indicando, oltre ovviamente ai dati anagrafici completi, la sentenza di condanna con riferimento alla quale è richiesta la pronuncia e tutti gli elementi dai quali possa desumersi la sussistenza delle condizioni di cui all'articolo 179 del Codice Penale. Infatti, devono essere decorsi almeno 3 anni dal giorno in cui la pena principale (reclusione ed anche multa) sia stata eseguita o comunque annullata e il condannato deve dimostrare di aver costantemente tenuto una buona condotta. E’ vero che il Tribunale acquisisce la documentazione necessaria, ma è sempre consigliabile corredare l’istanza di quanto possa essere utile alla dimostrazione della sussistenza dei requisiti. Il Tribunale fisserà un’udienza in camera di consiglio, per poi adottare le determinazioni del caso.


CHI

La riabilitazione può essere chiesta direttamente dall’interessato o dal difensore che egli abbia a tal fine nominato. In tale ultimo caso, l’istanza sarà redatta dall’Avvocato penalista e dovrà essere corredata dell’atto di conferimento dell’incarico al medesimo.




FAQ

Quando non può essere concessa la riabilitazione?

La riabilitazione non potrà essere concessa quando il condannato: sia stato sottoposto a misure di sicurezza (tranne che si tratti di espulsione dello straniero dal territorio dello Stato ovvero di confisca, e il provvedimento non sia stato revocato; non abbia adempiuto le obbligazioni civili derivanti dal reato (ad esempio, non abbia risarcito la parte civile o non abbia ripagato per quanto nelle proprie possibilità  la persona offesa), salvo che dimostri di trovarsi nell'impossibilità di adempierle.

Qual è il termine per poter proporre riabilitazione per i recidivi?

Il termine di 3 anni dal giorno in cui la pena principale è stata eseguita o altrimenti annullata è elevato ad almeno 8 anni se si tratta di soggetto recidivo ai sensi dei capoversi dell’articolo 99 del Codice Penale.

Qual è il termine per poter proporre riabilitazione per i delinquenti abituali?

E’ di 10 anni. E lo è anche per i delinquenti professionali o per tendenza.Il termine decorre dal giorno in cui sia stato revocato l’ordine di assegnazione ad una colonia o ad una casa di lavoro.

Come si calcolano i termini per la riabilitazione in caso di più condanne?

Quando la riabilitazione è chiesta per una sola o per alcune delle condanne riportate, il termine decorre dall’ultima delle pene di cui alle condanne per cui si chiede la riabilitazione. Alla riabilitazione non sono d’ostacolo quindi di per se stesse eventuali condanne riportate successivamente alla sentenza cui la richiesta di riabilitazione si riferisce.

In caso di rigetto, si può riproporre nuova istanza di riabilitazione?

Se la richiesta è respinta per difetto del requisito della buona condotta, non si può riproporre prima che siano decorsi due anni dal giorno in cui è divenuto irrevocabile il provvedimento di rigetto.

All’udienza per la riabilitazione è necessaria la presenza dell’Avvocato?

Sì. Laddove il richiedente non ne abbia nominato uno di fiducia, gliene sarà assegnato uno d’ufficio.

Il mancato pagamento delle spese di giustizia rileva ai fini della riabilitazione?

Sì. Se non sono state pagate le spese di giustizia il Tribunale può ritenere non sussistente il requisito della buona condotta.

La riabilitazione può essere revocata?

Sì (ndr: vedi revoca della riabilitazione)
vota  

DISCUSSIONI ARCHIVIATE

Alfio Medea

23/04/2012 20:24:08

in caso di reato commesso entro il 2.5.2006, non ricompreso nell'elenco di cui all'art. 1 comma 2° della L. 31-07.2006 n. 241,con condanna irrevocabile nel giugno 2011, ma la cui pena (tre mesi arresto e multa euro 9000) sia stata poi condonata nell'aprile 2012 per indulto, i tre anni per poter richiedere la riabilitazione da quando decorrono? Dal giugno 2011 ovvero dall'aprile 2012?
Grazie per la risposta.

AVV. BRUNO BARBARA

24/04/2012 11:43:14

In caso di estinzione della pena a seguito di indulto, il termine decorre dalla data di entrata in vigore del provvedimento di clemenza, posto che il provvedimento di concreta applicazione dell'indulto (quello dell'aprile 2012) ha solo natura dichiarativa. (Cass.Cass. pen., Sez. I, 28/04/1993, Scibetta, in Cass. Pen., 1994, 2705).

alessandro

18/07/2012 16:35:34

Dopo quanto tempo il tribunale di sorveglianza (di milano) fissa l' udienza di riabilitazione dopo aver ricevuto l' istanza di riabilitazione?
Grazie.

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

ESTINZIONE O ESECUZIONE DEL REATO E DELLA PENA: VOCI CORRELATE

Oblazione comune

di Avv. Barbara Bruno del 31/03/2011

L’oblazione è uno dei modi per definire più velocemente i procedimenti relativi a reati di minore im..

Oblazione speciale

di Avv. Barbara Bruno del 31/03/2011

L’oblazione speciale o facoltativa è, come l’oblazione comune, uno dei modi per definire più velocem..

Rinvio facoltativo ed obbligatorio della pena - 146 c.p. 147 c.p.

di del 25/03/2016

Il rinvio facoltativo e obbligatorio della pena, stabilito dall'articolo 147 e dall'articolo 146 del..

Ingiusta detenzione

di Avv. Barbara Bruno del 31/03/2011

La riparazione per ingiusta detenzione non è altro che il diritto ad ottenere un equo indennizzo dal..

Revoca della riabilitazione

di Avv. Barbara Bruno del 31/03/2011

Con la revoca della riabilitazione vengono posti nel nulla gli effetti della concessa riabilitazione..