Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Rifiuto di atti d'ufficio

del 16/02/2016
CHE COS'È?

Rifiuto di atti d'ufficio: definizione

Il reato di rifiuto di atti d'ufficio è previsto dal legislatore con l'articolo 328 del Codice Penale, che sancisce che l'incaricato di un pubblico servizio o il pubblico ufficiale che rifiutano in maniera indebita un atto del proprio ufficio che deve essere compiuto immediatamente e senza ritardi (per esempio per motivi di igiene e sanità, per ragioni di ordine pubblico, per la sicurezza pubblica o per causa di giustizia) vengono puniti con un periodo di reclusione che può andare da un minimo di sei mesi a un massimo di due anni. Prevista la reclusione fino a un anno per i casi in cui l'incaricato di un pubblico servizio o il pubblico ufficiale non compiano l'atto del proprio ufficio entro trenta giorni a partire dalla data in cui è stata presentata una richiesta in tal senso e si rifiutino di spiegare i motivi di questo ritardo; in alternativa, può essere comminata una sanzione pecuniaria fino a 1032 euro (è necessario, però, che la richiesta venga formulata in forma scritta; il termine dei trenta giorni viene calcolato dal momento in cui la richiesta viene ricevuta).


COME SI FA

Quali sono gli atti urgenti contemplati dall'articolo 328 del Codice Penale?

Il rifiuto di atti urgenti riguarda atti che contemplano ragioni di urgenza tassative: può trattarsi di una confisca amministrativa, di un sequestro obbligatorio amministrativo, di un ordine di scioglimento delle manifestazioni vietate, di un ordine di distruzione di un immobile abusivo, di un ordine di divieto di circolazione su strade specifiche, di una sospensione della patente o di una revoca della licenza di guida. Il delitto viene consumato nel momento in cui l'efficace adozione dell'atto urgente risulta compromessa dall'inerzia. Va detto, comunque, che una parte della dottrina a proposito dell'urgenza considera necessario operare una distinzione tra il termine ordinatorio e il termine perentorio: con il primo si verifica un semplice ritardo, poiché è possibile ancora compiere l'atto che, quindi, può esplicare i suoi effetti; con il secondo, invece, si ha una omissione vera e propria.


CHI

Un avvocato penalista.


FAQ

1. In cosa consiste l'omissione non motivata di atti richiesti?

Si tratta di una condizione che si verifica nel momento in cui il soggetto interessato presenta una richiesta formale e l'atto non viene compiuto entro i 30 giorni successivi alla data in cui la richiesta è stata ricevuta.

2. Qual è la ratio legis del rifiuto di atti d'ufficio?

Lo scopo di questa disposizione è quello di tutelare il diritto della persona a essere informata a proposito dei procedimenti in cui è coinvolta, al fine della controllabilità dell'agire amministrativo, e l'efficacia dell'attuazione delle funzioni istituzionali della pubblica amministrazione. 

3. Un agente di polizia che si rifiuta di recarsi in un posto su ordine dei superiori compie un rifiuto di atti d'ufficio?

Sì, come dimostra la sentenza numero 44635 del 2013 della Corte di Cassazione, relativa al comportamento di un agente di polizia municipale che, giustificandosi per non avere la divisa indosso, si era rifiutato di recarsi sul luogo di un grave incidente stradale che stava causando evidenti difficoltà al traffico nonostante fossero arrivati ordini in tal senso dai superiori (l'agente aveva riferito di non essere stato autorizzato in maniera preventiva a intervenire sul posto in abiti civili e non in divisa). Gli ermellini hanno stabilito che una condotta di questo tipo rientra nella casistica del rifiuto di atti di ufficio. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REATI CONTRO LA PA: VOCI CORRELATE

Danneggiamento al patrimonio storico o artistico nazionale

di del 14/10/2016

Il danneggiamento al patrimonio storico o artistico nazionale è un reato previsto dall'articolo 733 ..

Resistenza a pubblico ufficiale

di del 06/01/2016

L'articolo 337 del Codice Penale specifica che commette il reato di resistenza a pubblico ufficiale ..

Istigazione alla corruzione

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 15/12/2011

Il reato di istigazione alla corruzione (articolo 322 codice penale) completa l'articolato sistema d..

Oltraggio a un magistrato

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 23/04/2012

L’oltraggio a un magistrato è un delitto di oltraggio, che punisce colui che “offende l'onore e il p..

Abusivo esercizio di una professione

di Avv. Barbara Bruno del 31/03/2011

L’abusivo esercizio di una professione è un reato che il codice penale punisce con la reclusione fi..