Preventivo Gratuito

Concussione

del 15/12/2011
CHE COS'È?

La concussione è un reato. Lo commette il Pubblico Ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio che, con abuso dei propri poteri, delle proprie qualifiche o qualità, e quindi strumentalizzando la funzione che esercita, costringe o comunque porta una persona a dargli o a promettergli indebitamente denaro o un qualche altro vantaggio.
(Codice penale articolo 317)

Avv. Barbara Bruno
Ordine degli Avvocati di Milano
Studio Legale Avv. Barbara Bruno


COME SI FA

La concussione è un reato cosiddetto “proprio” perché può essere commessa solo da alcune tipologie di soggetti: i Pubblici Ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio.
Ogni volta che essi abusano dei loro poteri in maniera tale da esercitare una pressione psicologica sulla vittima, tanto da convincerla della necessità di dare o promettere denaro o altre utilità per evitare conseguenze dannose, commettono il reato.
C’è concussione anche se il vantaggio preteso dal Pubblico Ufficiale o dall’incaricato di pubblico servizio non sia direttamente per sé, ma sia in favore di terzi.
La particolarità di questo tipo di reato sta nel fatto che la vittima viene a versare in uno stato di soggezione di fronte alla condotta tenuta dal Pubblico Ufficiale.


CHI

In caso di indagini a proprio carico per il reato di concussione è necessario nominare un avvocato penalista di fiducia, affinché possa verificare la fondatezza dell’accusa, gli elementi raccolti a carico e scegliere la miglior strategia difensiva possibile, magari svolgendo indagini difensive.
Sarà utile verificare, con il supporto del legale, se effettivamente il fatto di cui si è accusati possa rientrare nella descrizione fatta dal codice penale e sia quindi qualificabile come reato. Se manca anche un solo elemento, formale o sostanziale, infatti, il reato potrebbe non sussistere.


vota  

VOCI CORRELATE
Peculato

di del 06/11/2015

Il peculato è un reato previsto dal diritto penale italiano: l'articolo 134 del Codice Penale stabil..

Millantato credito

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 17/01/2011

L'articolo 346 codice penale punisce due distinte ipotesi delittuose: il fatto di chi, millanta..

Istigazione alla corruzione

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 15/12/2011

Il reato di istigazione alla corruzione (articolo 322 codice penale) completa l'articolato sistema d..

Abuso d'ufficio

di Avv. Antonio Lamarucciola del 15/12/2011

L’abuso d’ufficio, disciplinato dall’articolo 323 codice penale, si verifica quando un Pubblico Uffi..

Interruzione da parte di terzi di un ufficio pubblico

di Avv. Barbara Sartirana del 23/04/2012

L'interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di pubblica necessità è il reato attribuibile a c..