Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Controversie internazionali: titolo esecutivo europeo

del 08/09/2017
CHE COS'È?

Controversie internazionali titolo esecutivo europeo: definizione

Il titolo esecutivo europeo costituisce uno strumento economico finalizzato all'esecuzione delle decisioni giudiziarie che riguardano, nell'ambito dell'Unione Europea, crediti non contestati. Si tratta di un certificato che è stato introdotto con Regolamento CE 805/2004: esso accompagna le decisioni giudiziarie che sono state pronunciate in uno Stato della Ue in un altro Stato della Ue, e chiede la loro esecuzione. Grazie al titolo esecutivo europeo non c'è bisogno della dichiarazione di esecutività all'interno dello Stato membro nel quale viene chiesta l'esecuzione della decisione. Grazie a questa procedura si può contare su un'esecuzione economica, dal momento che si fa a meno dell'exequatur, che è la procedura con cui i giudici di uno Stato membro chiedono la dichiarazione di esecutività.


COME SI FA

Quali sono i requisiti che devono essere rispettati per l'accesso al titolo esecutivo europeo?

Ci sono dei requisiti sostanziali e dei requisiti formali per accedere al titolo esecutivo europeo: questa procedura può essere applicata in tutti gli Stati della Ue tranne la Danimarca. Occorre tenere presente che il regolamento non riguarda la materia amministrativa, la materia doganale o la materia fiscale, ma si applica unicamente in ambito commerciale e in ambito civile. Esclusi anche i testamenti, le questioni che riguardano lo stato delle persone fisiche, gli arbitrati, i concordati, i fallimenti e le successioni. Per ciò che concerne il credito che è oggetto della controversia, esso deve risultare non contestato e riguardare il pagamento di una determinata ed esigibile somma in denaro. Si parla di denaro non contestato nel momento in cui è stato riconosciuto in maniera esplicita dal debitore tramite una dichiarazione o se il debitore stesso non lo ha mai contestato in occasione di un procedimento giudiziario. Una decisione giudiziaria che riguarda un credito non contestato può essere riconosciuta come un titolo esecutivo europeo unicamente a patto che siano stati rispettati tutti i requisiti del procedimento giudiziario che si è svolto nello Stato della Ue nel quale il titolo è stato chiesto. Tali requisiti hanno a che fare con le forme di notificazione dei documenti, e si pongono lo scopo di assicurare il rispetto dei diritti della difesa.


CHI

giudici degli Stati membri.


FAQ

1. Per quali atti pubblici, per quali decisioni giudiziarie e per quali transazioni giudiziarie si può ottenere il titolo esecutivo europeo?

Il titolo esecutivo europeo può derivare da un atto pubblico redatto, da una decisione giudiziaria pronunciata o da una transazione giudiziaria conclusa di fronte a un giudice dal 21 gennaio 2005 in poi. Il certificato viene rilasciato su istanza del creditore, mentre il procedimento di rilascio cambia a seconda che si tratti di un certificato relativo a una transazione giudiziaria, di un certificato relativo a un atto pubblico, di un certificato relativo a una decisione giudiziaria che è già stata emanata o di un certificato relativo a una decisione giudiziaria che deve essere ancora emanata. 

2. Quali sono i requisiti che devono essere soddisfatti quando si instaura il giudizio di merito?

Il debitore ha il diritto di ricevere le informazioni relative al credito, e in particolare il suo importo; nella domanda giudiziale, inoltre, vanno segnalati i nomi delle parti, gli indirizzi delle parti e una dichiarazione che sia relativa alle motivazioni della domanda stessa. Inoltre, è opportuno specificare se viene richiesto il pagamento di interessi e, in questo caso, qual è il periodo per cui essi sono richiesti, oltre ai tassi.
vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

COMMERCIO INTERNAZIONALE: VOCI CORRELATE

Controversie internazionali: conciliazione e arbitrato

di del 14/11/2016

La conciliazione e l’arbitrato rappresentano due vie alternative per la risoluzione delle controvers..

Contratti internazionali: licensing

di Avv. Paolo Fortina del 15/11/2011

Il licensing o contratto di licenza ha per oggetto il marchio, il suo uso e il suo trasferimento.Sch..

Contratti internazionali

di del 31/03/2011

Vedi alle seguenti voci: Contratti internazionali: compravendita Contratti internazionali..

Contratti internazionali: contratto di agenzia

di del 20/01/2016

Nell'ambito dei contratti internazionali, il contratto di agenzia è uno dei più frequenti nel settor..

Controversie internazionali: giudice competente

di del 17/02/2017

La scelta del giudice competente per le controversie internazionali in genere viene affidata a uno d..