Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Legge 104

del 16/09/2015
CHE COS'È?

Legge 104: definizione

La legge 5 febbraio 1992 n. 104, conosciuta più semplicemente come legge 104/92, contiene la disciplina prevista dal legislatore sull'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate. Oggetto della legge 104, dunque, sono tutti coloro che presentano disabilità e le persone che li assistono (genitori, coniuge e parenti). Il legislatore, dunque, ha voluto garantire il giusto aiuto a tutti i portatori di handicap e alle loro famiglie. Il sostegno che lo Stato ha voluto prevedere assume forme diverse: può essere familiare o personale, ma anche tecnico o psicologico.

In soldoni, la legge 104 mira ad agevolare sia i portatori di handicap che le persone che li assistono. Tale legge è nata sulla scorta della necessità di garantire a tutti i disabili e i portatori di handicap una vita migliore, promuovendo l'eliminazione di ogni ostacolo all'integrazione nella società. La legge 104 contempla sia i permessi che i periodi di congedo straordinario retribuiti concernenti i dipendenti con acclarata disabilità grave e i dipendenti che assistono i familiari con disabilità grave. La richiesta di permesso va fatta ovviamente al datore di lavoro. Beneficiari dei permessi sono i disabili gravi, i genitori, il coniuge e i parenti e affini fino al secondo grado. Nel 2010 la norma è stata mutata: il legislatore ha previsto che possono beneficiare dei permessi anche i parenti e affini di terzo grado del disabile grave, solamente però se i suoi genitori o il coniuge siano over 65, oppure siano gravemente malati o, peggio ancora, morti o assenti.  


COME SI FA

Come accertare l'handicap

Chi vuole beneficiare della legge 104 dovrà sottoporsi a un esame svolto da una commissione medica che si trova in ogni Asl. La visita è finalizzata all'accertamento dell'handicap, in base all'articolo 4 della legge 104/92. Tra i membri della commissione ci sono anche un medico dell'Inps e un operatore sociale. La domanda per conseguire l'accertamento dell'handicap va inoltrata all'Inps esclusivamente online. La domanda, ovviamente, va corredata con il certificato medico. Per evitare errori o intoppi è meglio recarsi presso enti abilitati, come Caf e Patronati, dove personale specializzato inoltrerà la pratica subito.


CHI

Chi usufruisce della legge 104?

La normativa contenuta nella legge 104 si applica essenzialmente alla persona handicappata. Riportiamo, per essere più precisi, il dettato dell'art. 3, comma 1): "E’ persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione". In base all'art. 3, comma 4), la legge è applicabile anche agli stranieri e agli apolidi, purché "residenti, domiciliati o aventi stabile dimora nel territorio nazionale". La legge 104, però, si applica anche ai familiari che, eventualmente, assistono i portatori di handicap: chi ha un figlio portatore di handicap, ad esempio, ha diritto ai permessi retribuiti.


FAQ

1. I dipendenti del settore pubblico possono fruire dei permessi retribuiti?

Sì, la legge 104 si applica sia ai dipendenti privati che pubblici, portatori di grave handicap. Questi possono beneficiare di permessi di 2 ore al giorno, oppure di 3 giorni al mese.

2. Possono più parenti di un portatore di handicap grave beneficiare della legge 104?

No, lo esclude espressamente la legge 183/2010, che contempla il "referente unico".

3. Se un disabile assiste un familiare con handicap grave, secondo quanto stabilisce la legge 104, potrà conglobare i due permessi?

Sì, a patto che il disabile sia nella condizione di poter offrire adeguata assistenza al portatore di handicap grave.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PERSONE INCAPACI: VOCI CORRELATE

Incapacità della persona

di del 13/01/2016

Il concetto di incapacità della persona è molto ampio, in quanto può fare riferimento sia all'incapa..

Amministrazione di sostegno incapaci

di Avv. Luisella Saldarini del 17/05/2012

L'amministrazione di sostegno è un istituto introdotto con la legge 9 gennaio 2004 n. 6 e finalizzat..

Inabilitazione

di del 07/11/2011

La definizione di soggetto inabilitato viene fornita dall’articolo 415 codice civile il quale stabil..

Incapacità legale

di Avv. Luciana Volonterio del 17/05/2012

Il codice civile contempla l’incapacità legale nella sua forma più grave - l’interdizione - e in que..

Curatela dell'inabilitato

di del 17/05/2012

La curatela dell’inabilitato concerne le modalità di protezione di tale soggetto ed è affidata alle ..