Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Vertenze tra lavoratore e datore di lavoro

del 12/06/2017
CHE COS'È?

Vertenze tra lavoratore e datore di lavoro: definizione

Le vertenze tra lavoratore e datore di lavoro, note anche con il nome di denunce di controversia di lavoro, sono le iniziative che i lavoratori possono intraprendere nel caso in cui i loro datori di lavoro non riconoscano i loro diritti. Ciò può avvenire, per esempio, se si verificano delle anomalie per ciò che riguarda la retribuzione: si può trattare dell'incentivo a firmare una busta paga in cui è riportato un importo differente rispetto a quello che viene realmente percepito, o addirittura del mancato pagamento dello stipendio di un mese. Anche se un lavoratore viene incoraggiato a sottoscrivere un foglio bianco o una rinuncia può avviare una vertenza.


COME SI FA

Come devono essere presentate le vertenze tra lavoratore e datore di lavoro?

Per prima cosa, è opportuno sapere che una vertenza può essere promossa non solo quando un rapporto di lavoro è concluso, ma anche mentre è ancora in atto. Dopo che ha invitato il datore di lavoro a riconoscergli i diritti che non sono stati rispettati, il lavoratore ha la facoltà di contattare il sindacato di categoria: a questo punto vengono raccolte tutte le prove necessarie, come il libretto di lavoro, i prospetti paga ed eventuali testimonianze, per poi procedere al computo delle spettanze economiche. In seguito, il sindacato o il lavoratore stesso entrano in contatto con il datore di lavoro al fine di sollecitarlo a rispettare il contratto e la legge: lo stesso datore di lavoro viene convocato presso l'ufficio del lavoro, in modo tale che si possa provvedere a un tentativo di conciliazione e di transazione. Nel caso in cui la conciliazione vada a buon fine, viene redatto un verbale da parte del collegio di conciliazione che è stato costituito nell'ufficio del lavoro e le parti sottoscrivono l'accordo in base alla formula proposta; nel caso in cui la conciliazione non vada a buon fine, invece, il passaggio successivo è rappresentato dal ricorso giudiziario, con la pratica che viene trasmessa dal sindacato a un legale convenzionato. Va ricordato che la prescrizione della vertenza per le aziende con meno di 15 dipendenti avviene dopo cinque anni dal momento in cui il rapporto di lavoro è cessato.

Quanto costa avviare una vertenza di lavoro?

costi delle vertenze sono legati all'iscrizione al sindacato e alle spese che devono essere sostenute per questo. 


CHI

Per avviare una vertenza ci si rivolge ai sindacati. 


FAQ

1. Quali sono i casi in cui possono essere avviate vertenze tra lavoratore e datore di lavoro?

Una vertenza può essere avviata nel caso in cui il lavoratore non abbia ricevuto il pagamento per il trattamento di fine rapporto, sia stato licenziato senza preavviso senza ricevere l'indennità sostitutiva che gli spettava o abbia riscontrato delle anomalie a proposito delle ore di straordinario (per esempio non ricevendo il compenso relativo). Ancora, le vertenze possono riguardare le astensioni facoltative o obbligatorie per maternità (quando il datore di lavoro non eroga l'indennità relativa) o i casi di malattia o infortunio (sempre in mancanza del versamento delle indennità).

2. Quali sono i tipi di vertenze?

Ci possono essere differenti tipologie di vertenze in funzione del diritto che viene leso: ecco, quindi, le vertenze per un licenziamento, le vertenze di carattere normativo (a cui si ricorre quando vi sono delle anomalie per quel che riguarda il contratto di lavoro), le vertenze di carattere economico (dovute, per esempio, alla mancata retribuzione), e così via.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

TUTELA DEL LAVORATORE: VOCI CORRELATE

Videosorveglianza del lavoratore

di Avv. Emanuela Rossetti del 22/01/2013

La videosorveglianza consiste generalmente nel vigilare un luogo o comunque un bene a distanza, tram..

Whistleblowing

di del 25/01/2016

Il whistleblowing è l’azione di chi, in un’azienda pubblica o privata, rileva un pericolo, una frode..

Assistenza nelle controversie di lavoro in fase conciliativa e arbitrale

di del 27/06/2016

L'assistenza nelle controversie di lavoro in fase conciliativa e arbitrale tiene conto delle novità ..

Conciliazione monocratica

di del 09/02/2012

La conciliazione monocratica è un istituto nato con la cosiddetta Legge Biagi attuata con il decreto..

Mobbing

di Avv. Giulio Bonanomi del 16/06/2011

Il mobbing è un fenomeno che si concretizza in comportamenti reiterati, volontari e protratti nel te..