Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Rapporti proprietario-inquilino: spese condominiali

del 15/04/2016
CHE COS'È?

Rapporti proprietario-inquilino spese condominiali: definizione

La ripartizione delle spese condominiali è uno degli aspetti più importanti dei rapporti tra proprietario e inquilino. Per sapere a chi spetta il pagamento delle spese dell'appartamento in cui si vive e del condominio, si fa riferimento a una tabella elaborata dal Sicet, vale a dire il Sindacato Inquilini Casa e Territorio. Per esempio, per quel che riguarda gli impianti idrici, gli impianti sanitari e gli impianti a gas dell'appartamento, agli inquilini spetta solo il pagamento delle spese per la pulizia dei contatori divisionali dell'acqua fredda e dell'acqua calda in seguito all'uso e delle spese per le manutenzioni ordinarie delle rubinetterie del gas e dell'acqua, mentre tocca ai proprietari pagare per la disotturazione degli elementi di raccordo alle colonne montanti, per la sostituzione dei sifoni, per l'allacciamento dalla rete fino ai contatori, per l'installazione dei contatori divisionali dell'acqua fredda e dell'acqua calda, per la sostituzione della rubinetteria e delle apparecchiature della cucina e del bagno e per la manutenzione straordinaria, il rifacimento e l'installazione dell'impianto idrico, dell'impianto a gas e dell'impianto sanitario. 


COME SI FA

Come viene regolata la ripartizione delle spese condominiali per il cortile e per il giardino?

Agli inquilini spetta il pagamento della manutenzione ordinaria delle apparecchiature di automatismo di apertura dei cancelli e dei servizi di giardinaggio come il consumo dell'acqua, l'acquisto di antiparassitari e concimi, le potature e il taglio dell'erba. I proprietari, invece, sono tenuti a occuparsi delle spese per la costruzione dei passi carrabili, per l'installazione e la sostituzione di cancelli e recinzioni, per l'acquisto delle attrezzature per la manutenzione del giardino, per l'installazione, la sostituzione e la riparazione degli automatismi di apertura, per l'esecuzione di camminamenti in zone verdi, marciapiedi e pavimentazioni di cortili, per la sostituzione di piante ornamentali, per il conferimento degli appalti, per l'installazione e la sostituzione dell'impianto di irrigazione, per la riparazione delle attrezzature per il giardino, per il rifacimento della segnaletica dei posti auto, per la realizzazione della segnaletica generale e per l'assunzione del personale. 


CHI

L'inquilino e il proprietario di un appartamento.


FAQ

1. Come vengono ripartite tra il proprietario e l'inquilino le spese per le lavanderie, gli spazi di disimpegno e le cantine?

In questo caso, all'inquilino spetta qualche spesa in più: a lui, infatti, tocca pagare per la pulizia e i materiali d'uso relativi, per i consumi di acqua ed energia elettrica, per la disinfestazione da insetti, per la disinfestazione da topi, per la disinfestazione dei serbatoi della raccolta dell'acqua, per l'installazione, la sostituzione e la riparazione degli automatismi di apertura, per la verniciatura e la riparazione dello stendibiancheria, per la manutenzione ordinaria, per la manutenzione degli interruttori, dei porta lampade e delle altre parti elettriche e per la sostituzione delle lampadine. Devono essere pagate dal proprietario, invece, la tinteggiatura dei soffitti e delle pareti, l'installazione e la sostituzione dello stendibiancheria, la manutenzione ordinaria delle saracinesche e dei rubinetti dell'impianto idrico, l'installazione dell'impianto elettrico, l'installazione dell'impianto idrico, il rifacimento dell'impianto elettrico e il rifacimento dell'impianto idrico.

2. Chi deve pagare le spese per i tetti e le scale?

Le spese per le opere murarie finalizzate al rinforzamento dello stabile devono essere sostenute dal proprietario, e lo stesso dicasi per la tinteggiatura delle pareti del vano scale, per la ricostruzione della struttura portante delle scale e per la verniciatura del corrimano, del parapetto e degli infissi. 
vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

LOCAZIONE ABITATIVA: VOCI CORRELATE

Locazione: mutamento di destinazione

di del 03/11/2017

Il mutamento di destinazione nel caso di una locazione legittima la risoluzione del contratto da par..

Locazione: avviamento

di del 26/04/2016

L'indennità di avviamento per la locazione commerciale è normata dall'articolo n.34 della legge 392/..

Locazione a canone concordato

di Rag. Romana Romoli del 27/01/2012

Il contratto di affitto a canone concordato è una particolare forma di contratto di locazione (previ..

Locazione: novazione

di del 28/11/2017

Riprendendo la definizione del codice civile, si parla di novazione nel momento in cui le parti rico..

Contratti di locazione

di Avv. Vanda Cappelletti del 28/06/2011

La locazione è il contratto con il quale una parte, il locatore, si obbliga a far godere all'altra p..