Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Contratto di affitto

del 23/11/2015
CHE COS'È?

Contratto di affitto: definizione

Il contratto di affitto (o di locazione) è un contratto tramite il quale un soggetto si impegna ad assicurare a un altro soggetto il godimento di un bene, generalmente un'abitazione o una stanza di un'abitazione: il primo soggetto viene definito locatore, mentre il secondo soggetto viene definito conduttore o locatario. Il locatario è tenuto a versare il cosiddetto canone, cioè una somma in denaro da garantire periodicamente (in genere, una volta al mese). 


COME SI FA

Quali sono gli elementi tipici di un contratto di affitto?

Benché esistano molte tipologie di contratto di affitto differenti, in generale si possono riconoscere degli elementi tipici nel contratto di locazione: per esempio, l'indicazione del bene che viene dato in affitto, individuato anche dal punto di vista catastale, e delle parti (cioè il locatario e il locatore), con i relativi dati anagrafici. All'interno del contratto, poi, viene indicata la suddivisione delle spese di manutenzione ordinaria o straordinaria tra il conduttore e il locatore, così come degli oneri accessori e delle spese di piccola manutenzione. Viene specificato l'ammontare del canone di locazione annuale, segnalando la modalità di pagamento mensile e ricordando che non si può usare il denaro contante. Il contratto di affitto, inoltre, deve includere una clausola apposita tramite la quale il locatario dichiara di avere ricevuto tutta la documentazione e tutte le informazioni relative all'attestazione di prestazione energetica; nel caso in cui questa dichiarazione non fosse presente, è prevista una sanzione amministrativa che deve essere pagata in parti uguali e in solido sia dal locatore che dal locatario, e che comunque non cancella l'obbligo di fornire tale dichiarazione. Infine, nel contratto devono essere specificati i termini da rispettare nel caso in cui si voglia disdire l'accordo, con l'indicazione delle modalità di comunicazione della volontà di non rinnovare o continuare il rapporto locativo.


CHI

Il proprietario di un immobile.


FAQ

1. Che obblighi ha il locatore?

Il principale obbligo di chi affitta un appartamento è quello di consegnare al locatario il bene in uno stato di manutenzione buono: ciò vuol dire che non devono essere presenti difetti o vizi che non permettano un utilizzo adeguato. La mancata verifica è considerata un motivo di colpa, e quindi è compito del locatore eseguire tutti gli accertamenti necessari a verificare che il bene sia fruibile. Inoltre, egli è tenuto ad assicurare al locatario la possibilità di godere del bene per tutta la durata del contratto, tutelandolo da chi accampa diritti sul bene stesse o compia azioni di disturbo. Infine, il locatore è obbligato a provvedere alle riparazioni e alle opere di manutenzione, sia ordinaria che straordinaria - per esempio, la sostituzione di una caldaia non funzionante -, ma non alle opere di piccola manutenzione, che invece spettano al locatario.

2. Cosa sono le opere di manutenzione ordinaria?

Rientrano nella categoria delle opere di manutenzione ordinaria i lavori come la riparazione di un pezzo di intonaco o la sostituzione di un vetro rotto; si tratta, cioè, di opere che hanno a che fare direttamente con l'uso del bene immobile, necessarie nel corso della sua fruizione e, in genere, contraddistinte da costi minimi.

3. Che obblighi ha il locatario?

Chi prende un appartamento in affitto deve corrispondere la somma richiesta nei termini pattuiti, secondo quanto previsto dal contratto, senza decidere in autonomia di sospendere i pagamenti o di ridurre gli importi versati. Il bene affittato deve essere restituito nello stesso stato in cui lo si è ricevuto, tenendo conto del deterioramento inevitabile; ciò vuol dire, per esempio, che se l'appartamento era stato appena imbiancato all'inizio del contratto, sarà compito del locatario farlo imbiancare al momento di andare via. Inoltre, alla scadenza del contratto, il locatario, dopo avere rimosso tutte le proprie cose, deve restituire al proprietario le chiavi.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

LOCAZIONE ABITATIVA: VOCI CORRELATE

Contratti di locazione

di Avv. Vanda Cappelletti del 28/06/2011

La locazione è il contratto con il quale una parte, il locatore, si obbliga a far godere all'altra p..

Locazione: disdetta

di Avv. Luca Amati del 02/02/2012

Il contratto di locazione può essere disdettato da entrambe le parti (locatore e locatario) nel risp..

Azione di sfratto e di licenza

di Avv. Maurizio Sala del 02/02/2012

L'azione di sfratto e di licenza non rientra tra le azioni petitorie a tutela della proprietà, ancor..

Locazione: accessori

di del 10/11/2016

Nell’ambito di un contratto di locazione, gli oneri accessori corrispondono di solito alle spese con..

Locazione: miglioramenti e addizioni

di Avv. Thomas Marchese del 08/01/2013

Gli articoli 1592 e 1593 c.c. disciplinano i miglioramenti e delle addizioni nell’ambito dei rapport..