Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Verifiche e misure elettriche

del 19/05/2016
CHE COS'È?

Verifiche e misure elettriche: definizione

Quando si parla di verifiche e di misure elettriche si fa riferimento - secondo la Norma CEI 64-8/6 - all'insieme di operazioni attraverso cui si comprova che un impianto rispetta i requisiti di legge e le norme di sicurezza relative. Le verifiche sono differenti dai collaudi: entrambe le procedure sono accomunate dal controllo degli impianti elettrici, ma i collaudi servono a verificare che gli impianti stessi e la loro installazione corrispondano al capitolato di appalto e al progetto. Ancora, è opportuno distinguere le verifiche e le omologazioni, che invece sono delle certificazioni effettuate da enti proposti allo scopo di accertare la conformità a requisiti specifici.


COME SI FA

Perché le verifiche sono necessarie?

La legge 46/90 richiede in modo esplicito le verifiche a proposito della dichiarazione di conformità: verifiche che devono essere effettuate seguendo le prescrizioni delle varie norme CEI in materia. Nel caso in cui esse non vengano eseguite, gli installatori possono andare incontro a conseguenze anche gravi, nel senso che rilascerebbero delle dichiarazioni false (almeno in parte): per esempio, non avrebbero la possibilità di giustificarsi se si dovessero verificare degli imprevisti o degli incidenti determinati da un difetto nascosto, a prescindere dal fatto che tali incidenti siano provocati da aziende subappaltatrici o da un dipendente. Va ricordato, poi, che le verifiche possono essere svolte da altri professionisti, ma la responsabilità dei lavori - anche se eseguiti da terzi - è comunque di chi firma la dichiarazione di conformità, perché con quella sottoscrizione dichiara che gli impianti sono stati messi in funzione solo dopo la verifica relativa. Oltre alle verifiche iniziali, poi, ci sono le verifiche periodiche, che servono a dimostrare che le condizioni di sicurezza iniziali sono rimaste tali e non si sono modificate. Se, invece, subentrano delle modifiche sostanziali, oppure gli impianti vengono ampliati, c'è bisogno di verifiche straordinarie. Per quanto concerne la periodicità, essa viene stabilita dalle norme CEI: nel caso in cui non ci fossero delle istruzioni precise in proposito, la periodicità dipende dallo stato di conservazione dell'impianto, e cioè dalle sue condizioni di conduzione. I risultati, gli esiti e le modalità delle verifiche, a meno che non sia esplicitamente indicato altrimenti, devono essere raccolti in apposite relazioni e pubblicati in report in cui vanno segnalati anche gli eventuali difetti riscontrati negli impianti.


CHI

Un elettricista.


FAQ

1. Come si svolgono le verifiche e le misure elettriche?

Il punto di partenza delle operazioni è rappresentato dall'esame a vista, che può essere ordinario o approfondito: nel primo caso viene accertato che i componenti siano scelti e installati in maniera corretta, senza evidenti danneggiamenti. Per esempio, vengono ispezionati tutti i materiali utilizzati per scoprire eventuali fissaggi non eseguiti a regola d'arte, rotture degli involucri o altri difetti rintracciabili a occhio nudo. Con l'esame a vista approfondito, invece, si procede a un'ispezione più accurata, che viene effettuata con attrezzi ad hoc: ha lo scopo di accertare la gravosità del servizio, le condizioni ambientali e lo stato di conservazione dell'impianto. 

2. Cosa sono le prove?

Nell'ambito delle verifiche e delle misure elettriche, un ruolo importante è quello delle prove: attraverso misure appropriate si accerta che l'impianto corrisponda alle prescrizioni delle norme CEI. C'è bisogno, nel corso dell'esecuzione delle misure, di un tecnico responsabile in grado di assicurare l'incolumità delle persone e di attivare le precauzioni del caso, a garanzia della sicurezza complessiva. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROGETTAZIONE IMPIANTISTICA: VOCI CORRELATE

Verifiche D.M. 11 aprile 2011

di del 15/02/2017

Le verifiche D.M. 11 aprile 2011 fanno riferimento al Decreto 11 aprile 2011 del Ministero del Lavor..

Progettazione impianti elettrici

di del 22/01/2016

La progettazione di impianti elettrici nel nostro Paese è normata dal D.M. 37/08, che non è altro ch..

Denuncia ISPESL dei generatori di calore

di del 31/03/2011

La denuncia ISPESL dei generatori di calore consiste in una serie di documenti tecnici relativi all’..

Progettazione impiantistica: legge 10

di del 31/03/2011

Quella che viene comunemente chiamata Legge 10, dal punto di vista edilizio, si traduce in una relaz..

Progetto degli impianti idro-termici e gas

di Ing. Danilo Coldesina del 31/03/2011

Bisogna innanzitutto chiarire che si intende per progetto. Se facciamo riferimento ai lavori pubblic..