Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Matrimonio: impedimenti

del 30/01/2013
CHE COS'È?

Matrimonio impedimenti: definizione

Il matrimonio è un atto avente come effetto la costituzione dello stato coniugale e come causa l'unione materiale e spirituale dei due coniugi.

Perchè sia validamente contratto è necessario che i nubendi siano maggiori di età, abbiano la capacità mentale e non siano legati ad altri da un precedente vincolo matrimoniale.

E' altresì indispensabile che al momento della costituzione del vincolo matrimoniale non siano presenti cause ostative allo stesso, ovvero i c.d. impedimenti che possono essere dirimenti (vincolo di parentela o affinità tra i nubendi o la condanna per omicidio, tentato o consumato, a danno dell'ex coniuge della persona che si intende sposare) - in presenza dei quali il matrimonio è assolutamente invalido - oppure impedienti (la mancanza delle pubblicazioni o del rispetto del lutto vedovile, oltre ad altre violazioni di legge), che implicano la sola irregolarità del matrimonio, che resta comunque valido.


COME SI FA

E' necessario, per contrarre un valido matrimonio, che si adempi a specifiche attività:

  • i futuri sposi devono provvedere ad ad affiggere presso la casa comunale, per almeno otto giorni, le pubblicazioni contenenti le loro generalità e il luogo in cui contrarranno il vincolo, così da rendere nota a tutti la loro intenzione e permettere a chi vi abbia interesse di proporre opposizione;
  • nel caso in cui non vi siano opposizioni o queste siano infondate ovvero non siano presenti impedimenti, l'ufficiale di stato civile rilascia agli sposi il nulla osta alla celebrazione; se, viceversa, vengano proposte opposizioni, sarà il Presidente del Tribunale competente a dover sospendere la celebrazione fino a che la causa ostativa non sarà rimossa;
  • dunque si procede con la celebrazione che dovrà avvenire davanti all'Ufficiale di stato civile e alla presenza di almeno due testimoni;
  • solo nell'ipotesi di matrimonio concordatario, ovvero contratto in Chiesa ai soli effetti religiosi, perchè lo stesso abbia anche effetti civili è necessario che il relativo atto di matrimonio venga trascritto nei registri di stato civile.

CHI

Le attività fino ad ora descritte dovranno ovviamente essere adempiute dai nubendi, ferma restando la competenza di un legale regolarmente iscritto all'Albo nel caso di giudizi relativi a nullità, annullabilità, inesistenza o irregolarità del vincolo.


vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

MATRIMONIO: VOCI CORRELATE

Divieto temporaneo di nuove nozze

di Avv. Monica Mores del 29/06/2012

Il divieto temporaneo di nuove nozze è un istituto disciplinato dal nostro codice civile (art. 89) c..

Diritti e doveri dei coniugi

di Avv. Amerigo Motta del 05/04/2012

Innanzitutto è necessario rammentare che il matrimonio è ordinato sulla eguaglianza morale e giuridi..

Matrimonio: invalidità

di del 02/02/2016

L'invalidità del matrimonio può essere sancita in diverse situazioni: la legge, infatti, prevede alc..

Separazione dei beni tra i coniugi

di Avv. Massimiliano Bonvicini del 06/05/2016

La separazione dei beni tra coniugi è il regime patrimoniale alternativo a quello della comunione le..

Promessa di matrimonio: effetti

di Dott. Alessandro Pantoli del 10/04/2012

L'Istituto, pur di origini e tradizioni storiche, rimane inserito all’interno del nostro codice civi..