Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Diritti reali

del 22/09/2016
CHE COS'È?

Diritti reali: definizione

Quando si parla di diritti reali ci si riferisce a diritti che riguardano una cosa a prescindere dal suo proprietario. Una delle caratteristiche fondamentali di tali diritti è la loro assolutezza: si tratta, cioè, di diritti che possono essere fatti valere davanti a tutti (erga omnes, come si suol dire) e non unicamente davanti all'alienante. Le altre peculiarità sono la patrimonialità (visto che si ha a che fare con un contenuto in prevalenza economico), la tipicità (dal momento che i diritti reali sono stabiliti dalla legge) e l'immediatezza del potere sulla cosa. I diritti reali, in sostanza, sono diritti soggettivi che conferiscono a chi ne è titolare un potere assoluto e immediato sulla res: il termine "reali" deriva proprio da "res", che vuol dire "cosa". 


COME SI FA

Come vengono distinti i diritti reali?

I diritti reali possono essere classificati in ius in re propria e ius in re aliena. Il diritto di proprietà, disciplinato dall'articolo 832 del Codice Civile, rappresenta il primo tipo, mentre i diritti in re aliena sono i diritti limitati, cioè diritti reali su cosa altrui, che riguardano cose possedute da altri: come si può intuire, in questo secondo caso le facoltà assegnate al titolare del diritto si riducono. I diritti reali su cosa altrui, per altro, possono essere distinti a loro volta in diritti reali di garanzia e diritti di godimento. I diritti reali di garanzia rappresentano un vincolo giuridico sul bene per la tutela di un credito, mentre i diritti di godimento riguardano abitazione, uso, usufrutto, enfiteusi e superficie, e non devono essere confusi con i diritti personali di godimento. Caratteristica dei diritti reali su cosa altrui è la limitatezza del loro contenuto: essi, inoltre, possono essere estinti per confusione (quando il titolare di un diritto reale su cosa altrui diventa proprietario di quella cosa) o per non uso ventennale.


CHI

Un avvocato civilista.


FAQ

1. Cosa comporta il diritto di proprietà?

Il diritto di proprietà è un diritto reale in virtù del quale il proprietario ha la facoltà di disporre delle cose in maniera esclusiva e completa secondo i limiti imposti dall'ordinamento giuridico. La proprietà non deve essere considerata una forma di sovranità sui beni, quanto un diritto che si deve integrare in un contesto sociale più ampio: il che vuol dire che il proprietario non ha unicamente diritti ma anche doveri. Caratteristica peculiare del diritto di proprietà è la pienezza: si tratta, infatti, di un diritto che dà al suo titolare la possibilità di usare il bene in ogni modo lecito. Si differenzia, in questo senso, dagli altri diritti reali di godimento, che si caratterizzano per il conferimento al proprietario di un minor numero di facoltà. Ancora, il diritto di proprietà si basa sull'esclusività, dal momento che esclusivo è il rapporto che si viene a creare tra il bene e il proprietario: un rapporto che non ammette interferenze di alcun tipo da parte di altri soggetti. Le facoltà del proprietario, tuttavia, possono essere limitate da altri diritti sullo stesso bene, come per esempio l'usufrutto: circostanza che non compromette l'integrità del diritto di proprietà, il quale - come un elastico - riacquista tutta la propria pienezza in automatico nel momento in cui il diritto che lo comprime viene meno. Infine, l'imprescrittibilità, la perpetuità e l'autonomia sono altre tre caratteristiche che determinano il diritto di proprietà.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROPRIETÀ E DIRITTI REALI: VOCI CORRELATE

Proprietà: sottosuolo

di Avv. Maurizio Sala del 31/03/2011

Secondo i Romani la proprietà del suolo si estende usque ad sidera et usque ad infera, sino alle ste..

Azioni a tutela della proprietà: azione per nuova opera

di Avv. Maurizio Sala del 15/03/2011

L'azione di nuova opera è un’azione di nunciazione.Con l’azione di nuova opera il proprietario, il t..

Azioni a tutela della proprietà: azione per apposizione di termini

di Avv. Maurizio Sala del 15/03/2011

Nel caso dell'azione per apposizione di termini (ed a differenza del caso di azione di regolamento d..

Abitazione

di Avv. Maurizio Sala del 31/03/2011

L’abitazione, come l’uso, è un diritto reale di godimento su cosa altrui più limitato ri..

Multiproprietà

di Avv. Simone Scelsa del 08/03/2012

"Multiproprietà” è termine ambiguo, con il quale sia la dottrina, sia gli operatori economici, desig..