Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Locazione commerciale: deposito cauzionale

del 11/09/2017
CHE COS'È?

Locazione commerciale deposito cauzionale: definizione

Nel momento in cui viene sottoscritto un contratto di locazione, in molti casi al conduttore viene chiesto da parte del locatore il versamento di una cauzione, vale a dire un deposito cauzionale, a garanzia del corretto adempimento dei vari obblighi che scaturiscono dal rapporto in questione. Questo strumento offre al locatore, che è anche creditore, una garanzia di soddisfazione immediata, dal momento che permette di evitare tutti gli inconvenienti - sia pratici che economici - di una eventuale causa e dell'esecuzione forzata che ne segue. Il deposito cauzionale non è altro che un importo di denaro supplementare rispetto al canone pre-stabilito: il locatore lo riceve dal conduttore in occasione della firma del contratto di locazione, così che possa essere garantito il pagamento dei canoni insieme con l'adempimento di tutte le altre obbligazioni che gravano sul conduttore, come il pagamento degli oneri accessori e la restituzione senza danni dell'immobile.


COME SI FA

Quali sono le norme da rispettare a proposito del deposito cauzionale in una locazione commerciale?

A dir la verità questo istituto è disciplinato in maniera piuttosto scarna dalla legge, che comunque precisa che l'importo che viene versato produce degli interessi legali e che il deposito cauzionale deve essere uguale o inferiore a tre mensilità del canone. Nel momento in cui la locazione si conclude, il conduttore ha diritto alla restituzione del deposito cauzionale, a patto che egli abbia adempiuto in maniera integrale a tutte le obbligazioni. Alla fine di ogni anno, inoltre, al conduttore devono essere corrisposti gli interessi legali, che comunque possono essere versati anche in una soluzione unica al termine della locazione. La disciplina del deposito cauzionale per le locazioni a uso abitativo può essere derogata in maniera libera dai contraenti: cosa che non è possibile per le locazioni a uso commerciale, per le quali la disciplina ha natura obbligatoria.


CHI

Il locatore e il locatario protagonisti di una locazione commerciale.


FAQ

1. Come avviene il pagamento degli interessi del deposito cauzionale di una locazione commerciale?

Il locatore, come si è detto, è tenuto a versare gli interessi legali connessi al deposito cauzionale al conduttore: si tratta di un dovere che è inderogabile, dal momento che il suo scopo è quello di proteggere il contraente più debole e, al tempo stesso, evitare che gli interessi che possono essere percepiti dal locatore si trasformino in un aumento nascosto del corrispettivo della locazione. Gli interessi vanno corrisposti al conduttore sempre e comunque, anche se il conduttore non ne fa una richiesta esplicita; le eventuali clausole presenti nel contratto in cui venga prevista una restituzione differente rispetto a quella imposta dalla legge devono essere considerate nulle.

2. Come avviene la restituzione del deposito cauzionale?

Nel caso in cui tutti i pagamenti dovuti dal conduttore siano in regola, la cauzione deve essere restituita dal locatore subito, anche se il locatore pensa che vi sia una giustificata ragione per non provvedere alla restituzione. Per esempio, se il proprietario di casa ritiene che siano stati prodotti dei danni all'appartamento e per questo è intenzionato a non versare il deposito cauzionale al conduttore, non lo può fare di sua iniziativa, ma è obbligato ad avviare una causa, così che il giudice disponga - se ritiene che sia il caso di farlo - l'attribuzione a suo favore. Il conduttore può ricorrere addirittura a un decreto ingiuntivo per ottenere una restituzione tempestiva degli importi dovuti e non erogati.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

LOCAZIONE COMMERCIALE: VOCI CORRELATE

Perdita dell'avviamento commerciale

di Dott. Francesco Campobasso del 14/11/2012

Il capo II della Legge n. 392 del 1978 è dedicato alla “Locazione di immobili urbani adibiti ad uso ..

Locazione commerciale: rinnovazione

di del 03/05/2012

Secondo l’articolo 28 della legge n. 392 del 1978 (“Rinnovazione del contratto”), i contratti di loc..

Locazione commerciale: processo ordinario

di del 15/01/2016

La tutela ordinaria della locazione commerciale, così come di tutta la materia locatizia, è sottopos..

Locazione commerciale: recesso

di Avv. Elisabetta Fedegari del 24/04/2012

La locazione per un tempo determinato dalle parti cessa con lo spirare del termine, senza che sia ne..

Locazione commerciale: contratto

di Avv. Giuseppe Pellegrino del 11/07/2016

La locazione è il contratto con cui una parte (il locatore) si obbliga a far godere alla controparte..