Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Locazione: sublocazione

del 06/11/2017
CHE COS'È?

Locazione sublocazione: definizione

La sublocazione è il contratto attraverso cui il conduttore della cosa locata attribuisce il suo godimento a un soggetto terzo, in misura parziale o totale. Le clausole presenti in tale contratto possono essere completamente indipendenti da quelle che si trovano nel contratto base, anche se i diritti che vengono attribuiti al subconduttore non possono essere caratterizzati da un contenuto utile superiore ai diritti che spettano al sublocatore in virtù del contratto base. 


COME SI FA

Come si concretizza la sublocazione?

L'inquilino di un appartamento attraverso il contratto di sublocazione concede l'uso dell'immobile di cui usufruisce a un'altra persona: si distingue tra sublocazione parziale e sublocazione totale a seconda che l'uso riguardi unicamente una camera o l'intera casa. 

Come si stipula un contratto di sublocazione?

In un contratto di sublocazione deve essere precisato che il sublocatore concede al subconduttore l'immobile in sublocazione, con l'indicazione della durata e del canone relativo. Il canone di locazione viene rivisto ogni anno in funzione delle variazioni dell'indice che viene calcolato dall'Istat, tenendo come riferimento l'indice del terzo mese precedente al rinnovo del contratto annuale. Nel contratto, il subconduttore deve specificare in che condizioni si trova l'immobile (per esempio, in ottimo stato di manutenzione) impegnandosi a restituirlo nello stesso stato in cui l'ha trovato. Il subconduttore, inoltre, si obbliga a non cedere il contratto di sublocazione a terzi e a non sublocare l'immobile. La risoluzione del contratto per fatto e colpa del subconduttore è prevista nel caso in cui il canone di locazione o le spese accessorie non vengano pagati, in misura parziale o totale; la stessa eventualità può essere prevista in seguito alla violazione degli obblighi contrattuali relativi a una sublocazione ulteriore o all'uso della cosa locata. Oltre alla risoluzione del contratto, la violazione degli obblighi impone la corresponsione degli importi dovuti con gli interessi, e in più il risarcimento del danno. 


CHI

Il conduttore di una cosa locata.


FAQ

1. Quali sono i divieti che deve rispettare il subconduttore?

Il subconduttore non può fare eseguire mutamenti negli impianti o nei locali senza prima avere ottenuto il consenso scritto da parte del sublocatore, a meno che i locali e gli impianti possano essere ripristinati allo stato precedente. Il subconduttore non può sublocare l'immobile ad altri né mutare temporaneamente o definitivamente l'uso esclusivo sancito dal contratto. I danni causati per sua colpa da fughe di gas o da spandimento d'acqua implicano una responsabilità diretta nei confronti del sublocatore; lo stesso dicasi per qualsiasi altra trascuratezza o per qualsiasi altro abuso compiuto nell'uso della cosa sublocata. Le riparazioni sono a carico del subconduttore; nel caso in cui quest'ultimo non intervenga in modo tempestivo, il sublocatore gli si può sostituire, ma poi dovrà essere rimborsato. In assenza di rimborso, il denaro dovuto viene prelevato dal deposito cauzionale, il quale a sua volta deve essere re-integrato. 

2. Quali sono i diritti del sublocatore?

Il sublocatore ha il diritto di effettuare riparazioni senza che al subconduttore debbano essere corrisposti indennizzi, al di là del fatto che le riparazioni in questione siano urgenti o meno. Il sublocatore, inoltre, ha il diritto di ricevere una cauzione, in genere versata sul libretto bancario al portatore intestato al subconduttore, che viene restituita al termine della sublocazione, a patto che i locali vengano riconsegnati nelle stesse condizioni originali e che ogni obbligo previsto dal contratto sia stato rispettato.
vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

LOCAZIONE ABITATIVA: VOCI CORRELATE

Contratti di locazione

di Avv. Vanda Cappelletti del 28/06/2011

La locazione è il contratto con il quale una parte, il locatore, si obbliga a far godere all'altra p..

Locazione: inadempimento

di Avv. Pierfrancesco Viti del 15/11/2012

L'inadempimento nel contratto di locazione può essere definito come il mancato rispetto delle parti ..

Cessazione della locazione

di Avv. Luca Amati del 27/01/2012

La cessazione del contratto di locazione può avvenire per differenti motivi, alcuni dei quali potrem..

Locazione: comunicazione all’Autorità di P.S.

di del 06/12/2016

La comunicazione alle autorità di pubblica sicurezza di una locazione non deve più essere effettuata..

Locazione: disdetta

di Avv. Luca Amati del 02/02/2012

Il contratto di locazione può essere disdettato da entrambe le parti (locatore e locatario) nel risp..