Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Locazione: locatore

del 01/05/2017
CHE COS'È?

Locazione locatore: definizione

Il locatore, in diritto, rappresenta la parte contrattuale che concede in locazione un bene, il quale viene ricevuto dal locatario. L'obbligo principale che incombe sul locatore è quello di mettere a disposizione del locatario (noto anche come conduttore) la cosa locata, cioè l'immobile, in uno stato di manutenzione buono. L'articolo 1578 del codice civile contiene disposizioni specifiche a proposito dei vizi della res: se questa viene consegnata con vizi che possono essere considerati così gravi da farne calare l'idoneità all'utilizzo che è stato concordato, il locatario ha la possibilità di richiedere che il contratto venga sciolto o che il corrispettivo venga ridotto, a condizione che i vizi in questione non fossero facilmente riconoscibili o già conosciuti. Nel caso in cui, invece, l'entità dei vizi sia tale da rappresentare un pericolo per la salute del locatario, dei suoi dipendenti o dei suoi familiari, la risoluzione del contratto può essere ottenuta anche se i vizi erano già noti.


COME SI FA

Cosa prevede l'articolo 1575 del codice civile?

L'articolo in questione prevede per il locatore l'obbligo di mantenere la cosa locata in uno stato che le permetta di servire all'utilizzo che è stato concordato. Per l'articolo 1576, invece, egli è tenuto a effettuare tutte le riparazioni che si rendono necessarie, eccezion fatta per quelle di piccola manutenzione che, invece, devono essere eseguite dal locatario. Il conduttore, d'altro canto, deve assumere su di sé anche l'onere delle spese di ordinaria manutenzione e di conservazione, a meno che non sia stato stabilito diversamente nel contratto. Il locatario non deve fare altro che avvisare il locatore per riparazioni che vanno al di là dell'ordinaria amministrazione.


CHI

Chi è coinvolto nella locazione di un immobile. 


FAQ

1. Quali sono i divieti che il locatore deve rispettare?

Il codice civile prevede per il locatore il divieto di compiere innovazioni che compromettano il godimento della cosa da parte del locatario; quest'ultimo, per altro, può effettuare le riparazioni più urgenti per poi chiedere al locatore il loro rimborso, a condizione che venga comunicato il tutto. Il locatario è costretto a tollerare riparazioni non rinviabili a un momento successivo alla data in cui scadrà il contatto; egli, tuttavia, ha diritto a ottenere una riduzione del corrispettivo se l'esecuzione delle riparazioni dura per più di venti giorni o si prolunga per più di un sesto della durata complessiva della locazione, e la riduzione deve essere proporzionata alla durata delle stesse riparazioni. 

2. Come sono disciplinati i rapporti tra il locatore e il locatario?

Uno degli obblighi del locatore è quello di garantire al locatario la possibilità di godere in maniera pacifica la cosa per l'intero periodo di tempo della locazione. Riassumendo, per il codice civile il locatore è tenuto a consegnare la cosa locata in uno stato di manutenzione buono, ad assicurare il suo pacifico godimento per tutta la durata della locazione e a mantenere la cosa locata in stato da garantire l'uso convenuto. Per la durata del contratto, devono essere effettuate dal locatore tutte le riparazioni escluse quelle che riguardano la piccola manutenzione, che spettano al locatario. 

3. Quali sono i tipi di contratto disponibili per la locazione?

Si può distinguere tra la locazione di beni immobili urbani, la locazione di beni immobili non urbani e la locazione di beni mobili, con riferimento in particolare ai beni mobili registrati; una ulteriore distinzione è tra locazione a uso abitativo e locazione a uso commerciale. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

LOCAZIONE ABITATIVA: VOCI CORRELATE

Locazione: disdetta

di Avv. Luca Amati del 02/02/2012

Il contratto di locazione può essere disdettato da entrambe le parti (locatore e locatario) nel risp..

Rapporti proprietario-inquilino: riscaldamento

di Avv. Simone Scelsa del 17/02/2012

La legge 392/78 (Disciplina delle locazioni di immobili urbani) stabilisce che le spese di riscaldam..

Locazione: morosità

di Avv. Vanda Cappelletti del 19/05/2011

Nell'ambito del contratto di locazione il conduttore è moroso quando, decorsa la scadenza della rata..

Locazione: accessori

di del 10/11/2016

Nell’ambito di un contratto di locazione, gli oneri accessori corrispondono di solito alle spese con..

Rapporti proprietario-inquilino: assemblea

di del 02/02/2012

Il conduttore o inquilino ha diritto di voto, in sostituzione del proprietario dell'appartamento loc..