CERCA UN PROFESSIONISTA
CERCA NELL'ENCICLOPEDIA
 

Revisione legale dei conti


Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Monza Brianza
Studio Camillo →

Argomento:

Revisione

Aggiornato al 27/04/2012

CHE COS'È
L’attività di revisione legale è disciplinata dal decreto legislativo n. 39 del 2010 che ha modificato la disciplina del controllo dei conti sostituendo alla figura del revisore contabile quella del revisore legale dei conti annuali e dei conti consolidati, recependo la direttiva europea 2006/43/CE. 
Il decreto legislativo 39/2010 è entrato in vigore il 7 aprile 2010. 
L’attività di revisione legale deve essere esercitata nel rispetto dei principi di revisione adottati dall'Unione Europea (principi di revisione internazionale ISA), perciò è soggetta a severi standards qualitativi e a vigilanza periodica. 
La revisione legale è l’insieme di procedure e controlli atti a identificare i rischi di errori significativi in bilancio e individuare gli opportuni criteri adeguati alla valutazione di detti rischi. 
Sono soggette alla revisione legale dei conti in via obbligatoria le società per azioni e gli Enti giuridici partecipati dagli Enti locali. 
Nelle società a responsabilità limitata – e nelle società per azioni purché previsto dallo statuto – la funzione di revisione legale può essere attribuita al collegio sindacale. 
Le società a responsabilità limitata sono obbligate alla nomina del collegio sindacale in presenza di capitale sociale superiore a 120 mila euro, ovvero al superamento dei limiti dimensionali di cui all'articolo 2435-bis del codice civile (totale dell’attivo patrimoniale, ricavi delle vendite e dipendenti occupati). 
Per quanto attiene alle società a responsabilità limitata le disposizioni del decreto legislativo 39/2010 hanno allargato le predette casistiche inserendo l’obbligo di nomina del collegio sindacale a due nuove fattispecie: quando siano tenute alla redazione del bilancio consolidato, quando detengano partecipazioni in società obbligate alla revisione legale dei conti.
COME SI FA
Il revisore legale, o la società di revisione legale, deve esprimere il proprio giudizio sull'attendibilità del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato delle imprese sottoposte a controllo legale dei conti. 
L’attività di revisione legale si esplica in verifiche periodiche finalizzate alla verifica sulla regolare tenuta della contabilità sociale, sulla corretta rilevazione dei fatti di gestione nelle scritture contabili e sulla valutazione delle operazioni sociali sia di natura ordinaria che straordinaria. 
Il revisore legale, o la società di revisione legale, ha diritto di accesso a tutti gli atti amministrativi e contabili della società soggetta a revisione. Il giudizio sul bilancio viene rilasciato dal revisore legale o dalla società di revisione con una relazione redatta preventivamente all'approvazione del bilancio di esercizio, o del bilancio consolidato, e messa a disposizione dei soci prima dell’assemblea di approvazione del bilancio medesimo.
Il giudizio sul bilancio rilasciato dal revisore legale, o dalla società di revisione, può essere favorevole, può contenere rilievi dovuti a errata applicazione dei principi contabili, rilievi dovuti a situazioni di incertezza, contenere richiami di informativa, non escludendosi anche il giudizio negativo o l’impossibilità di esprimere un giudizio.
CHI
L’attività di revisione legale è riservata agli iscritti al Registro dei Revisori Legali, società unipersonale del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili che gestisce l’elenco a livello nazionale attualmente per conto del Ministero della Giustizia, ma passerà per competenza al Ministero dell’Economia e delle Finanze. 
Possono iscriversi al registro sia i professionisti persone fisiche in possesso dei requisiti richiesti dalla norma sia le società di revisione. Il revisore legale, o la società di revisione, deve garantire condizioni di assoluta indipendenza dalla società soggetta a revisione legale. 
I revisori legali e le società di revisione legale rispondono in solido tra loro e con gli amministratori nei confronti della società soggetta a controllo derivanti dalla loro inadempienza e sono responsabili nei limiti del danno cagionato. 
Il revisore legale, o la società di revisione, è responsabile della verità delle proprie attestazioni e deve conservare copia dei documenti e delle carte di lavoro utilizzate per esprimere il proprio giudizio sul bilancio di esercizio o sul bilancio consolidato. 
Il revisore legale, o la società di revisione legale, è eletto dall'assemblea dei soci su proposta motivata dell’organo di controllo (collegio sindacale) per un triennio e non è revocabile se non per gravi motivi.
FAQ

Il revisore legale può dimettersi? E in questo caso come deve comportarsi la società?

Con l’entrata in vigore del decreto legislativo 39/2010 è concessa al revisore legale la possibilità di dimettersi dall’incarico, anzi diventa obbligatorio per il revisore legale procedere all’autovalutazione circa la propria idoneità ed indipendenza; può dimettersi, naturalmente, quando non gli sia stato pagato il corrispettivo dovuto. 
Nel rassegnare le dimissioni il revisore legale deve prevedere tempi e modalità tali da consentire alla società l’individuazione di un nuovo soggetto sostituto.

In caso di giudizio negativo da parte del revisore legale l’assemblea può procedere alla sua revoca?

No, il revisore legale deve esprimere il proprio giudizio, qualunque sia, in assoluta serenità e obiettività; può essere revocato solo in caso di gravi motivi quali l’inidoneità tecnica per cancellazione dal Registro, la sopravvenuta mancanza di indipendenza o l’inadempienza. Ricorrendo uno di questi casi l’assemblea può procedere alla revoca ma deve darne comunicazione al Ministero dell’Economia.

In caso di urgenza l’amministratore unico o il consiglio di amministrazione della società possono procedere alla nomina del revisore legale?

No, la nomina del revisore legale, o della società di revisione, deve essere effettuata dall'assemblea dei soci su proposta motivata del collegio sindacale.

Può essere nominato revisore legale il coniuge di un amministratore?

E’ assolutamente vietato: tra i requisiti di ineleggibilità e di decadenza fissati dall'articolo 2399 del codice civile è previsto che non possono essere eletti ovvero decadono dall'ufficio il coniuge i parenti e gli affini entro il quarto grado degli amministratori.

Può essere sottoposta a revisione legale anche la società a responsabilità limitata che non ne sia tenuta per mancanza dei requisiti d’obbligo?

Sì, in questo caso si parla di revisione legale volontaria del bilancio. La revisione volontaria del bilancio di esercizio risulta molto utile e vantaggiosa per un principio di trasparenza nei confronti degli stakeholders (azionisti, banche, istituti finanziatori e in generale tutti gli interessati alla sorte della società).

Una società può nominare il proprio commercialista che cura tutti gli adempimenti fiscali a revisore legale dei conti?

Uno dei requisiti fondamentali del revisore legale è l’indipendenza. In assoluto non vi è divieto di intrattenere altri rapporti tra revisore e società, tuttavia il professionista prima di accettare l’incarico può fare riferimento alle disposizioni impartite dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili del 27 gennaio 2005 per l’individuazione della soglia critica. Se fosse superata questa soglia di indipendenza economica il professionista può procedere a ridurre l’attività di consulenza ovvero rinunciare all'incarico.

Questa spiegazione ti è stata utile?
Vuoi collaborare a migliorare il contenuto? La spiegazione..
Registrati e Fai una domanda




Uomo
Donna
(non verrà pubblicato)

(scegli dall'elenco)



* Con l'inserimento dei tuoi dati dichiari di aver letto ed accettato le condizioni d'uso del sito ed il trattamento dei dati da parte di Professionisti s.r.l.
se vuoi accettare i consensi separatamente

Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di Professionisti s.r.l.
come specificato all' art 3b
Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di società terze anche relative ad indagini di mercato su prodotti e servizi operanti nel settore editoriale, largo consumo e distribuzione, finanziario, assicurativo, automobilistico, dei servizi e ad organizzazioni umanitarie e benefiche come specificato all' art 3c

STUDI COMPETENTI SULLA VOCE

Commercialisti

Studio Camillo

Via C. Nigra, 2
20030 Palazzolo Milanese - Paderno Dugnano (MI)
Tel. 029102125 - Fax. 029181259

waltercamillo@studiocamillo.it - www.studiocamillo.it

IN EVIDENZA
Riorganizzazioni aziendali, Contabilità, Bilancio, Dichiarazioni dei redditi, Difesa del contribuente, Revisione, Operazioni straordinarie, Stime e perizie, Consulenza di direzione, Contenzioso tributario
Commercialisti

Studio Romoli Romana

Via Garavaglia, 8
40129 Bologna (BO)
Tel. 0516334740 - Fax. 0514200857

romanaromoli@studioromoli.com - www.studioromoli.com

IN EVIDENZA
Compravendita immobiliare, Contributi e Previdenza, Bilancio, Dichiarazioni dei redditi, Società in nome collettivo, Società in accomandita semplice, Società a responsabilità limitata, Revisione, Operazioni straordinarie, Accertamenti fiscali
Commercialisti

Studio Aleotti Arnaldo

Via De Amicis, 5/d
44012 Bondeno (FE)
Tel. 0532897578 - Fax. 0532897422

aleotti@studioaleotti.com - www.studioaleotti.com

IN EVIDENZA
Contabilità, Bilancio, Dichiarazioni dei redditi, Difesa del contribuente, Revisione, Operazioni straordinarie, Stime e perizie, Accertamenti fiscali, Contenzioso tributario
CALCOLO MINI IMU
Inserisci la tua rendita
catastale e procedi al
Calcolo Mini IMU →







VOCI CORRELATE

Valutazione delle posizioni
Aggiornato al 09/04/2013


Valutazione del potenziale
Aggiornato al 09/04/2013


Relazione di revisione
Aggiornato al 04/10/2011


Controllo contabile legale dei conti
Aggiornato al 12/11/2012


[x] chiudi

Principi di revisione
Aggiornato al 25/05/2011



FEED
SHARE
Scrivici  per informazioni sul servizio
La redazione è offline