Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Società semplice: partecipazione alle perdite

del 06/09/2016
CHE COS'È?

Società semplice partecipazione alle perdite: definizione

La partecipazione alle perdite in una società semplice è normata dall'articolo 2263 del Codice Civile, che prevede che le parti che spettano ai soci nelle perdite (oltre che nei guadagni) siano presunte proporzionali ai conferimenti: nel caso in cui il valore dei conferimenti non sia stabilito dal contratto, le parti devono essere presunte uguali. Spetta al giudice fissare secondo equità la parte che spetta al socio che ha conferito la propria opera nel caso in cui il contratto non la stabilisca. Inoltre, nell'eventualità in cui il contratto dovesse identificare unicamente le parti dei soci nei guadagni, le stesse proporzioni devono essere applicate per la determinazione della partecipazione alle perdite. In sostanza, in una società semplice il socio ha sì il diritto di usufruire degli utili della società, ma al tempo stesso deve anche far fronte alle perdite nel momento in cui le spese diventano superiori rispetto ai guadagni. Va ricordato che la presunzione di uguale partecipazione del socio della società semplice e di obbligo di conferimento non è valida per il socio d'opera, dal momento che la sua quota è variabile in quanto connessa a fattori personali che sono suscettibili di cambiamenti nel corso del tempo. In tal caso, pertanto, il caso concreto deve essere valutato dal giudice che determinerà la quota con giudizio equitativo.


COME SI FA

Cosa prevede la sentenza n. 3980 del 2001 della Cassazione?

La sentenza stabilisce che il criterio di partecipazione alle perdite (e ai guadagni) per il socio che ha conferito la propria opera deve essere ritenuto valido anche nel momento in cui la società viene sciolta limitatamente al socio stesso ai fini dell'identificazione della quota che deve essere liquidata a lui o ai suoi eredi. Se la parità di diritti nella partecipazione delle perdite viene riconosciuta ai soci che conferiscono unicamente il proprio lavoro, questo criterio deve essere applicato anche quando il rapporto sociale si scioglie nella liquidazione della quota al socio uscente. In assenza di una determinazione convenzionale specifica, d'altro canto, spetta al giudice fissare secondo equità il valore della quota che spetta al socio che conferisce la propria opera, tenendo come base di riferimento la situazione patrimoniale della società alla data in cui lo scioglimento si è verificato.


CHI

Un avvocato esperto in materia fiscale.


FAQ

1. Perché la norma di riferimento per la partecipazione alle perdite in una società semplice ha carattere suppletivo?

Il carattere suppletivo deriva dal fatto che la norma stabilisce i criteri di ripartizione delle perdite (e degli utili) per tutte le circostanze in cui nei patti sociali non si riscontrino delle prescrizioni ad hoc. Si presume, in particolare, una presunzione di proporzionalità tra i conferimenti che ognuno dei soci esegue e la parte che spetta loro nelle perdite. La ripartizione è paritetica, con la partecipazione uguale, nel caso in cui non sia determinato il valore dei conferimenti. Se solo una parte dei conferimenti è stata stimata, il principio di ripartizione può essere applicato solo se è paritetica l'indicazione del valore dei conferimenti. Chiaramente, in presenza di valori divergenti non c'è altro da fare che valutare i conferimenti non stimati. Va ricordato, in conclusione, che è vietato il patto leonino, vale a dire il patto tramite cui uno o più soci possono essere esclusi dalle perdite: tutti i patti di questo genere sono da ritenersi privi di qualsiasi efficacia e devono essere reputati senza valore.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

SOCIETÀ SEMPLICE: VOCI CORRELATE

Società semplice: amministrazione

di del 15/11/2016

L’amministrazione di una società semplice può essere disgiuntiva, congiuntiva o mista. L’amministraz..

Società semplice: morte del socio

di del 23/09/2016

La morte del socio di una società semplice è un evento previsto dal quadro normativo, che implica de..

Società semplice: costituzione

di del 23/06/2016

La costituzione di una società semplice non deve rispettare forme speciali al di là di quelle previs..

Liquidazione delle società semplice

di Avv. Antonio Matarrese del 05/12/2012

La liquidazione della società semplice è regolata dalle disposizioni presenti nella Sezione IV del ..

Società semplice: liquidazione

di del 07/03/2017

La liquidazione di una società semplice avviene nel momento in cui si concretizza una causa di sciog..