Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Società semplice: partecipazione agli utili

del 10/11/2017
CHE COS'È?

Società semplice partecipazione agli utili: definizione

In una società semplice, la partecipazione agli utili è un diritto di tutti i soci, i quali - allo stesso modo - partecipano anche alle perdite della gestione aziendale, secondo una ripartizione che non è detto debba essere per forza proporzionale ai conferimenti. Gli utili che sono prodotti dalla società sono rappresentati dal patrimonio netto che eccede rispetto al capitale sociale nominale e alle riserve (se ci sono), tenendo conto - ovviamente - delle perdite dell'esercizio. Gli utili, nel momento in cui sono distribuiti ai soci, danno vita a quello che viene definito "dividendo"; la distribuzione di solito è proporzionale rispetto alla partecipazione che ogni socio detiene, e in pratica consiste nella remunerazione del conferimento in rapporto ai risultati che l'attività sociale ha ottenuto. 


COME SI FA

Quali sono le caratteristiche della partecipazione agli utili nel caso di una società semplice?

In una società semplice il diritto di percepire gli utili che spetta ai soci deriva dall'approvazione del rendiconto, che - a meno che non sia stabilito in altro modo - avviene una volta all'anno. La sola condizione giuridica sufficiente e necessaria per la nascita del diritto a percepire una specifica percentuale degli utili è proprio l'approvazione dei documenti contabili. La non distribuzione degli utili può essere deliberata unicamente nel caso in cui tutti i soci prestino il proprio consenso affinché avvenga ciò (in tal caso gli utili sono re-investiti), sempre che non vi siano disposizioni statutarie differenti. 


CHI

I soci di una società semplice.


FAQ

1. Quali sono le differenze nella partecipazione agli utili tra una società di capitali e una società di persone?

Partendo dal presupposto che è vietato distribuire gli utili che non sono stati realmente conseguiti (e quindi fittizi), nelle società di persone i soci possono beneficiare di una larga discrezionalità dal punto di vista della distribuzione degli utili stessi, dal momento che essa non deve essere proporzionale al conferimento. In tale ambito, l'unico limite di cui occorre tenere conto è il divieto di patto leonino, come stabilito dall'articolo 2265 del Codice Civile, in base al quale sono nulli i patti attraverso cui vengono esclusi dalle partecipazioni alle perdite o agli utili uno o più soci. I soci, di conseguenza, rispettando tale precetto normativo godono della più completa libertà nel regolare la distribuzione degli utili, a livello di statuto, nel modo che considerano più utile ed efficace. Va detto, comunque, che se non sono precisate delle pattuizioni specifiche il diritto agli utili deve essere proporzionale ai conferimenti. Per quel che riguarda le società di capitali, invece, c'è bisogno di una delibera assembleare specifica per assegnare ai soci il diritto di percepire gli utili che sono stati conseguiti, sempre in misura proporzionale alla quantità di azioni di cui ogni socio è in possesso. L'assemblea, dunque, dopo l'approvazione del bilancio può decidere che gli utili vengano distribuiti, in tutto o in parte.

2. Quali sono i vincoli di destinazione sugli utili che impediscono la loro distribuzione?

Non tutti gli utili possono essere distribuiti ai soci: per esempio, nel caso in cui negli esercizi precedenti il capitale o le riserve obbligatorie siano stati intaccati da una perdita, è richiesto che gli utili siano impiegati per rimediare a tale situazione. In più, almeno un ventesimo degli utili di ogni anno va accantonato nella riserva legale fino a che non si arriva ad almeno il 20% del capitale sociale. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

SOCIETÀ SEMPLICE: VOCI CORRELATE

Società semplice: recesso

di Avv. Antonio Matarrese del 11/12/2012

Il recesso rientra nelle disposizioni relative alle cause di scioglimento del rapporto sociale limit..

Liquidazione delle società semplice

di Avv. Antonio Matarrese del 05/12/2012

La liquidazione della società semplice è regolata dalle disposizioni presenti nella Sezione IV del ..

Società semplice: rappresentanza

di del 02/10/2017

Per legge, gli amministratori di una società semplice sono investiti del potere di rappresentanza: i..

Società semplice: liquidazione

di del 07/03/2017

La liquidazione di una società semplice avviene nel momento in cui si concretizza una causa di sciog..

Società semplice: partecipazione alle perdite

di del 06/09/2016

La partecipazione alle perdite in una società semplice è normata dall'articolo 2263 del Codice Civil..