Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Imposte: semplificazioni

del 14/12/2011
CHE COS'È?

Imposte semplificazioni: definizione

Si tratta di un regolamento per la razionalizzazione e la semplificazione di alcuni adempimenti tributari per le materie sui redditi, di imposte sul valore aggiunto, di scritture contabili e di trasmissioni telematiche.

Rag. Romana Romoli
Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Bologna
Studio Romoli Romana

COME SI FA
Prospetto delle attività e delle passività (articolo 1 decreto del Presidente della Repubblica 126/2003).
Se un'impresa individuale o società di persona voglia passare dal regime di contabilità semplificata a quello di contabilità ordinaria, le attività e passività esistenti all’inizio dell’esercizio oggetto di cambio di contabilità sono valutate ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 689/1974 e riportate sul libro inventari o su apposito prospetto da redigersi entro la scadenza della presentazione della dichiarazione dei redditi relativi al periodo di imposta precedente, quindi con la relativa soppressione dell’obbligo di vidimazione del prospetto medesimo.

Unificazione all’ultimo giorno del mese successivo al trimestre della scadenza per la presentazione sia delle istanze di rimborso che di compensazione delle eccedenze dei crediti iva trimestrali (articolo 2 decreto del Presidente della Repubblica 126/2003).
Le scadenze di presentazione delle dichiarazioni di utilizzo in compensazione e/o di rimborso delle eccedenze dell’iva non risulteranno più differenziate tra imprese con liquidazioni trimestrali o mensili. La normativa pone la scadenza trimestrale per ogni richiesta da presentare all’Agenzia delle Entrate e con decorrenza dal 31 luglio 2003, data entro la quale presentare le istanze di rimborso e/o di compensazione del secondo trimestre 2003 .

Modifica dell’importo minimo del saldo IVA annuale (articolo 3 decreto del Presidente della Repubblica 126/2003).
Con decorrenza 1° gennaio 2003 è previsto che il saldo dell’iva risultante dalla dichiarazione iva annuale, se a debito oppure a credito, non è dovuto né tantomeno rimborsabile se di importo pari o inferiore a euro 10,33. Detto valore viene equiparato a quello già in vigore per le imposte risultanti dal Modello Unico (Irpef, eccetera). Ovviamente l’importo a credito pari o uguale a euro 10,33, non rimborsabile appunto, potrà essere riportato nell’anno successivo in compensazione.

Modifica termini per la trasmissione telematica dei dati relativi alle forniture di documenti fiscali (articolo 4 decreto del Presidente della Repbblica 126/2003).
Già dal 30 maggio 2002 i rivenditori autorizzati e le tipografie sono tenuti a trasmettere telematicamente all’Amministrazione Finanziaria i dati relativi alle forniture di documenti fiscali (ricevute fiscali, documenti di trasporto, bolle di accompagnamento eccetera). La scadenza, prima trimestrale, viene oggi unificata in un’unica scadenza annuale, entro il mese di febbraio dell’anno successivo .

Termini per adempimenti fiscali (articolo 5 decreto del Presidente della Repubblica 126/2003).
Viene stabilito che il termini di presentazione del modello 770 semplificato sarà il 30 settembre di ogni anno, con decorrenza 1° gennaio 2003, termine oramai superato. Oggi che scriviamo la scadenza per l’invio del modello 770 semplificato e ordinario è fissata nel 31 luglio di ogni anno.
Nel decreto si specifica inoltre che il modello 770 semplificato non potrà più essere incluso nel modello unico, ma presentato separatamente, così pure nel caso di dichiarazione di certificazioni sia per redditi di lavoro autonomo e provvigioni che di lavoro dipendente, potranno essere spediti diversi modelli 770.
Fra le altre si posticipa al 15 marzo il termine per la consegna delle certificazioni dei sostituti d’imposta ai propri percettori siano essi dipendenti o lavoratori autonomi, prevedendo inoltre una certificazione unica anche ai fini contributivi; ricordiamo che oggi detto termine del 15 marzo è oramai superato in quanto la scadenza relativa è il 28 febbraio di ogni anno.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

IMPOSTE: VOCI CORRELATE

Come pagare meno tasse

di del 18/12/2015

Pagare meno tasse è il sogno e l'obiettivo di tutti: che si sia liberi professionisti, dipendenti o ..

Imposte: rateizzazione dilazione e pagamenti

di del 30/09/2015

I cittadini si trovano spesso a pagare somme ingenti. Per tale ragione, molte persone si trovano a c..

IVA nelle operazioni immobiliari

di Dott.ssa Sandra Scarabello del 17/10/2012

L’Iva nelle operazioni immobiliari è un particolare sistema di applicazione dell’imposta nell’ambito..

Canone RAI

di Dott.ssa Lisa Di Sacco del 30/01/2012

Il regio decreto legge 246/1938 ha introdotto il Canone Rai. L’articolo 1 recita testualmente “Chiun..

Spese detraibili - deducibili

di Dott. Giuliano Canovi del 13/06/2011

Per spese detraibili e deducibili, si intendono le spese che, per espresse disposizioni di legge, da..