Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Malattia professionale

del 30/05/2016
CHE COS'È?

Malattia professionale: definizione

Quando si parla di malattia professionale - o di tecnopatia - si fa riferimento a una patologia che viene contratta da un lavoratore nel corso dello svolgimento della propria attività: tale malattia è determinata dalla presenza di diversi fattori che caratterizzano l'ambiente in cui si presta servizio. Non bisogna confondere la malattia professionale con l'infortunio: quest'ultimo, infatti, in genere si verifica in maniera immediata, e va a incidere sulla salute del lavoratore in modo traumatico (si parla, infatti, di causa violenta), oltre che istantaneamente. Diverso, invece, il caso della malattia professionale, la quale si sviluppa con il passare delle settimane, dei mesi o addirittura degli anni in virtù dell'esposizione a un elemento di rischio. Perché si possa parlare di malattia professionale è indispensabile che vi sia un nesso causale, vale a dire un rapporto di causa - effetto, tra lo svolgimento del lavoro nel contesto in cui viene prestato servizio e la patologia.


COME SI FA

Qual è la copertura Inail?

Il funzionamento dell'Inail è stato disciplinato attraverso il Dpr numero 1124 del 1965, il quale ha previsto un sistema assicurativo che permette al lavoratore vittima di una malattia professionale di essere tutelato. Entrando nello specifico, l'articolo 3 della legge prevede che nella copertura Inail debbano rientrare le malattie professionali che sono elencate nelle tabelle degli allegati 4 e 5, aggiornati progressivamente prima del Dm del 9 aprile del 2008. In queste tabelle sono presenti, in tutto, più di ottanta categorie di malattie relative al settore industriale, a cui se ne aggiungono più di venti per il settore agricolo: tutte queste patologie sono ricomprese nella copertura assicurativa, e vengono definite malattie tabellate. Nel momento in cui un lavoratore è colpito da una di queste malattie, non deve fare altro che dimostrare - allo scopo di conseguire le prestazioni Inail - di essere stato destinato a una lavorazione correlata con quella patologia. 

Cosa succede con le malattie non tabellate?

Ovviamente, accanto alle malattie tabellate ci sono anche altre patologie che possono essere contratte sul posto di lavoro e rientrare nella casistica delle malattie professionali, in quanto provocate da fattori di rischio presenti nell'ambiente di lavoro. Per le malattie professionali non tabellate, al lavoratore spetta l'onere di dimostrare che sono stati elementi presenti nell'ambiente di lavoro a determinare la malattia.


CHI

Il medico del lavoro.


FAQ

1. Cosa bisogna fare per ottenere le prestazioni dell'Inail?

Una volta accertata la malattia professionale, il lavoratore è tenuto a effettuare una denuncia: nei 15 giorni successivi al momento in cui la patologia si manifesta, è necessario comunicare al proprio datore di lavoro che ci si è ammalati. A questo punto, tocca al datore di lavoro stesso spedire la denuncia relativa all'Inail entro un massimo di cinque giorni. Alla denuncia, che va inviata alla sede Inail del territorio in cui la persona assicurata ha il domicilio, deve essere allegato un certificato medico all'interno del quale siano indicati il luogo in cui l'ammalato si trova ricoverato, il suo domicilio e i sintomi della malattia. Dopodiché viene avviato un procedimento finalizzato a verificare la sussistenza della patologia. Nel caso in cui si proceda a una denuncia per via telematica, non è indispensabile trasmettere il certificato medico, il quale andrà spedito unicamente se richiesto dall'Inail. Se il datore di lavoro non provvede a inviare la denuncia entro i termini previsti può andare incontro a sanzioni amministrative anche pesanti.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

ASSENZE E PERMESSI - RAPPORTO DI LAVORO: VOCI CORRELATE

Lavoro: cure termali

di Donatella Chiomento del 29/05/2013

In via ordinaria, il trattamento termale non contempla una prestazione a favore del lavoratore, dove..

Lavoro: donazione sangue

di del 29/07/2011

I lavoratori subordinati che cedono gratuitamente il sangue hanno diritto di astenersi dal lavoro pe..

Lavoro: maternità

di Dott.ssa GIORGIA SIGNAROLDI del 20/01/2012

Il periodo di maternità è disciplinato dal codice civile nel libro riguardante i rapporti di lavoro ..

Lavoro: permessi per handicap

di del 19/09/2017

I permessi per handicap sul posto di lavoro sono disciplinati dalla legge 104/92, che identifica le ..

Lavoro: permessi e aspettative sindacali

di Avv. Luca Failla del 26/01/2012

I permessi e l’aspettativa sindacale sono istituti giuridici attraverso i quali viene riconosciuto a..