Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Cittadinanza italiana per beneficio di legge

del 03/04/2017
CHE COS'È?

Cittadinanza italiana per beneficio di legge: definizione

La cittadinanza italiana per beneficio di legge è una procedura di acquisizione subordinata della cittadinanza quale beneficio derivante dalla presenza di alcuni requisiti.
La normativa italiana prevede l'acquisizione della cittadinanza per beneficio di legge per alcune tipologie di stranieri. La materia in oggetto è disciplinata dalla legge 91/92, art. 4, applicabile esclusivamente in Italia e quindi di pertinenza del Ministero dell'Interno.
Secondo la normativa vigente, può richiedere la cittadinanza italiana per beneficio di legge:

1. Lo straniero, o l'apolide, che abbia origini italiane, cioè che discenda da cittadino/a italiano/a per nascita fino al secondo grado (nonni) e soddisfi una delle seguenti condizioni:
a) prestazione di servizio di leva nelle Forze Armate Italiane previa domanda dell'interessato;
b) essere un dipendente dello Stato Italiano e dichiarare di voler diventare cittadino italiano;
c) risultare legalmente residente nel territorio italiano nell'ultimo biennio precendente al compimento della maggiore età, previa dichiarazione, entro un anno dal raggiungimento della suddetta data, di voler diventare cittadino italiano.

2. Il figlio nato in Italia da genitori stranieri residente, senza alcuna interruzione, fino al conseguimento dei 18 anni di età, previa dichiarazione, entro il raggiungimento del 19° anno di età, di voler acquisire la cittadinanza italiana.


COME SI FA
Per ottenere la cittadinanza italiana per beneficio di legge, lo straniero deve sempre manifestare la volontà di diventare cittadino italiano. L'istanza viene sottoposta ad accertamenti da parte delle autorità competenti.

La procedura di richiesta della cittadinanza per beneficio di legge varia in relazione alla fattispecie: in base al primo comma, l'acquisizione della cittadinanza italiana è subordinata alla discendenza da cittadino italiano per nascita e alla dichiarazione di volontà; il caso esposto nel secondo comma è condizionato dalla manifestazione di volontà.

Per quanto riguarda il punto 1 lettere a) e b), l'autorità competente è la Prefettura o l'Ufficio Consolare, mentre per la lettera c) è l'Ufficio di Stato Civile. La concessione avviene tramite decreto del Presidente della Repubblica su proposta del Ministero dell'Interno. 

In merito al punto 2, l'ufficio competente per l'inoltro della domanda è l'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza.
I documenti da produrre riguardano i certificati comprovanti la presenza dei requisiti richiesti, ovvero: discendenti in linea retta fino al secondo grado italiani per nascita, prestazione di servizio militare o impiego pubblico per lo Stato Italiano, residenza in Italia nell'ultimo biennio al conseguimento della maggiore età, residenza legale dalla nascita.

Occorre l'atto di nascita, il certificato di cittadinanza italiana del genitore o ascendente in linea retta fino al secondo grado e i documenti relativi alla residenza nel Comune dell'interessato.

CHI
L'istanza di cittadinanza per beneficio di legge riguarda alcune categorie di stranieri che esprimano la volontà di acquisire la cittadinanza italiana, la quale verrà concessa in seguito ad accertamenti da parte dell'autorità competente. La domanda può essere inoltrata dallo straniero, o apolide, discendente da padre, madre o ascendente in linea retta fino al secondo grado italiano per nascita nelle ipotesi di cui alle lettere a), b) e c) e il figlio nato in Italia da genitori stranieri che sia residente nel territorio italiano fino al conseguimento della maggiore età.

FAQ

1. Come va presentata l'istanza?

L'istanza per la concessione della cittadinanza italiana per beneficio di legge va presentata all'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza. Eventuali documenti necessari per la definizione della domanda verranno acquisiti dal suddetto ufficio presso le Ambasciate italiane all'estero interessate.

2. Quanto tempo ci vuole?

Trenta giorni dall'emissione del Decreto. Il richiedente dovrà poi prestare giuramento di fedeltà alla Repubblica davanti al Sindaco.

3. Quali documenti bisogna presentare?

In merito alla fattispecie di cui al comma 1, la dichiarazione di volontà deve essere accompagnata da atto di nascita, certificato di cittadinanza italiana del genitore o ascendente in linea retta fino al secondo grado e documenti relativi alla residenza, quando richiesto. Per quanto riguarda il comma 2, la documentazione da produrre per la manifestazione di volontà è costituita da atto di nascita e documenti relativi alla residenza.

4. È possibile presentare dichiarazioni sostitutive in luogo dei documenti originali?

Si, al posto di alcuni certificati è possibile produrre dichiarazioni sostitutive nei limiti previsti dalla normativa.

5. Sono previsti dei costi?

Non è previsto alcun costo.

6. Come mi tutelo?

Mentre la procedura è in corso, lo straniero che ha inoltrato l'istanza per ottenere la cittadinanza italiana per beneficio di legge ha diritto a prendere visione degli atti del procedimento e può sottoporre altra documentazione.

7. Dove consultare lo stato delle domande?

Tutti coloro che hanno presentato domanda di cittadinanza italiana per beneficio di legge, possono consultare online lo stato delle domande presso il sito web del Ministero dell'Interno, previa registrazione.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

BUSINESS IMMIGRATION: CITTADINANZA: VOCI CORRELATE

Cittadinanza Europea

di del 24/05/2016

La cittadinanza europea garantisce a chi ne è in possesso di vivere e viaggiare in qualsiasi Paese d..

Cittadinanza italiana per filiazione

di del 01/02/2017

La cittadinanza italiana per filiazione è una delle modalità con cui può essere acquisita la cittadi..

Cittadinanza: riconoscimento

di del 20/04/2016

Il riconoscimento della cittadinanza è materia di competenza del Ministero dell'Interno. La cittadin..

Cittadinanza italiana per matrimonio

di del 03/10/2016

La cittadinanza italiana per matrimonio può essere richiesta da un cittadino straniero o da un citta..

Cittadinanza: Ius Soli

di del 20/11/2015

Quando si parla di ius soli, si chiama in causa un'espressione giuridica che riguarda l'acquisizione..