Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Sportello Unico per l’Immigrazione

del 12/12/2016
CHE COS'È?

Sportello Unico per l’Immigrazione: definizione

Lo Sportello Unico per l'Immigrazione è istituito in ogni provincia presso la prefettura: il suo compito è quello di occuparsi del procedimento che riguarda l'assunzione, a tempo indeterminato o a tempo determinato, di lavoratori subordinati stranieri. Le sue competenze si estendono anche alla conversione del permesso di soggiorno, al ricongiungimento familiare e alla procedura informatica relativa alla somministrazione del test di conoscenza della lingua italiana.


COME SI FA

Come opera lo Sportello Unico per l'Immigrazione?

Uno dei compiti principali dello Sportello Unico per l'Immigrazione è quello dell'accoglienza delle domande di lavoro presentate da parte dei cittadini extra-comunitari che devono essere assunti, sia a tempo determinato che a tempo indeterminato. Ai fini dell'assunzione è indispensabile presentare la domanda presso l'ufficio della provincia in cui si svolgerà la prestazione lavorativa. Il numero massimo di extra-comunitari che ogni anno vengono ammessi a lavorare in Italia è stabilito dal cosiddetto decreto flussi. Una volta verificata la sussistenza delle condizioni che rendono possibile l'accoglienza delle domande, lo Sportello Unico fornisce il nulla osta al lavoro, ovviamente dopo aver verificato i dati anagrafici dei lavoratori e i visti rilasciati dal consolato. 


CHI

La prefettura (ufficio territoriale del governo) di ogni provincia.


FAQ

1. Quali sono i compiti dello Sportello Unico per l'Immigrazione dal punto di vista del ricongiungimento familiare?

La mansione dello Sportello è quella di fornire il nulla osta al ricongiungimento familiare: questa autorizzazione può essere rilasciata per i coniugi maggiorenni non legalmente separati, per i figli maggiorenni a carico (se non sono in grado di provvedere alle proprie esigenze di vita indispensabili per ragioni oggettive, per esempio a causa di un'invalidità totale o comunque di gravi condizioni di salute), per i figli minori non coniugati (a patto che sia presente il consenso dei genitori) e per i genitori a carico (nel caso in cui nel Paese di provenienza o origine non ci siano altri figli).

2. In cosa consiste il test di conoscenza della lingua italiana?

Lo Sportello Unico per l'Immigrazione gestisce anche le pratiche che riguardano la somministrazione del test di conoscenza della lingua italiana: la legge, infatti, prevede che per ottenere il permesso di soggiorno per un lungo periodo i cittadini extra-comunitari debbano effettuare e superare un test di lingua italiana. Proprio lo Sportello si occupa della gestione della procedura, che avviene per via telematica. Una volta che il cittadino straniero ha presentato la richiesta per lo svolgimento della prova, viene convocato dalla prefettura (se la domanda è stata accettata) entro 60 giorni dalla data in cui l'istanza è stata presentata. Se, invece, non sono stati rispettati dei requisiti o sussistono delle altre irregolarità, al richiedente viene trasmessa una comunicazione in cui sono specificati i requisiti mancanti, in modo tale che le informazioni possano essere rettificate. Nel caso in cui il test non venga superato, la prova può essere ripetuta, previa la presentazione di un'altra richiesta per via telematica. 

3. In cosa consiste la conversione del permesso di soggiorno?

Un permesso di soggiorno concesso per studio o per tirocinio può essere convertito in un permesso di soggiorno per lavoro subordinato: è lo Sportello Unico per l'Immigrazione a ricevere le richieste in materia e a dar loro seguito. I cittadini extra-comunitari che vivono in Italia regolarmente hanno la possibilità di chiedere che il proprio permesso di soggiorno venga convertito: per l'accettazione è indispensabile accertare la disponibilità di quote per gli ingressi per lavoro subordinato.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
STUDI COMPETENTI IN MATERIA

BUSINESS IMMIGRATION: INGRESSO E SOGGIORNO: VOCI CORRELATE

Permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo

di Avv. Benedetto Lonato del 29/05/2012

Il Testo Unico sull’Immigrazione riconosce il diritto allo straniero in possesso da almeno 5 anni di..

Ricongiungimento Familiare

di Avv. Luca Failla del 29/05/2012

Il ricongiungimento familiare è un istituto riconosciuto a favore dei cittadini extracomunitari rego..

Expatriate

di del 06/07/2017

Un expatriate, noto anche come expat, come expa o semplicemente come espatriato, non è altro che un ..

Diritto all’unità familiare

di del 22/03/2017

Il diritto all'unità familiare ha a che fare con il diritto al ricongiungimento familiare che spetta..

Carta di soggiorno per i familiari non comunitari del cittadino comunitario

di Avv. Benedetto Lonato del 31/10/2011

L’articolo 10 del decreto legislativo 30 del 2007 dispone della carta di soggiorno per i familiari d..