Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Aggiornamento mappe catastali

del 21/06/2016
CHE COS'È?

Aggiornamento mappe catastali: definizione

L'aggiornamento delle mappe catastali è la procedura attraverso la quale le informazioni contenute negli archivi dell'Agenzia del Territorio possono essere modificate o aggiornate. Si tratta di un'operazione che, nella maggior parte dei casi, viene effettuata per fare in modo che la situazione che riguarda la planimetria dell'immobile sia aggiornata alla versione più recente. Infatti, la scheda catastale di un immobile deve essere aggiornata tutte le volte che si verifica un cambiamento delle informazioni che possono influire sulla rendita catastale: può trattarsi, per esempio, di una nuova distribuzione interna, del cambio della destinazione d'uso, dell'ampliamento dell'immobile, di una fusione, di un nuovo frazionamento, di una variazione toponomastica, di lavori di ristrutturazione, di un aggiornamento tecnologico, di una planimetria mancante che deve essere presentata, e così via. A poter presentare un aggiornamento delle mappe catastali sono sia i proprietari che i comproprietari dell'immobile, ma anche gli usufruttuari. Se si ha a che fare con una comproprietà, non è necessario che tutti i soggetti proprietari redigano la pratica, ma ne basta uno solo.


COME SI FA

Quali sono le modifiche per le quali l'aggiornamento della planimetria catastale è obbligatorio?

La planimetria catastale deve essere aggiornata nel caso in cui un tramezzo sia stato abbattuto, nel caso in cui sia stato costruito un soppalco, nel caso in cui un balcone sia stato trasformato in una veranda chiusa, nel caso in cui un ambiente più ampio sia stato diviso in due ambienti di dimensioni più piccole, nel caso in cui due ambienti siano stati trasformati in un ambiente unico, nel caso in cui un ripostiglio sia stato trasformato in un bagno, nel caso in cui sia stato realizzato un secondo bagno, nel caso in cui la cucina sia stata spostata in un altro ambiente e nel caso in cui un sottotetto sia stato trasformato in un ambiente abitabile. Va ricordato, d'altro canto, che lo spostamento di una porta o di un tramezzo non è annoverato tra le operazioni che presuppongono una variazione catastale in quanto non sia è in presenza di un aumento o di una riduzione del numero di vani, anche se a cambiare è la loro superficie.


CHI

I proprietari, gli usufruttuari e i comproprietari di un immobile.


FAQ

1. Perché è necessario provvedere all'aggiornamento delle mappe catastali?

Per ogni immobile la planimetria catastale è conservata presso gli archivi della banca dati dell'Agenzia delle Entrate: è compito dei proprietari dare una versione aggiornata della mappa catastale, e quindi della planimetria, del proprio immobile. Lo scopo è quello di evitare che una planimetria non aggiornata non corrisponda alla visura catastale. Prima del rogito, cioè dell'atto di compravendita, di un immobile, è sempre indispensabile controllare che la planimetria catastale corrisponda allo stato di fatto: in caso contrario, l'atto deve essere considerato nullo. Si tratta di una misura che è stata introdotta da pochi anni, a partire dal 2010, per mettere in ordine una situazione a dir poco indisciplinata: in molti casi, infatti, gli appartamenti e gli immobili venivano modificati senza che venissero richieste le autorizzazioni del caso o senza che le planimetrie catastali venissero aggiornati.

2. Quando può essere evitato l'aggiornamento delle mappe catastali?

L'aggiornamento delle mappe catastali non è necessario quando le difformità sono di entità lieve e, come detto, quando il numero di vani catastali non cambia. Può essere utile, ad ogni modo, richiedere la dichiarazione di conformità catastale, che viene messa a disposizione da un tecnico.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

CATASTO E CONSERVATORIA: VOCI CORRELATE

Ispezioni e visure ipotecarie

di Dott. Marco Corvino del 10/01/2012

L'ispezione e la visura ipotecaria consentono di conoscere informazioni sulle proprietà immobiliari ..

Accatastamento fabbricati

di Arch. Marco Cavallé del 24/02/2012

I proprietari hanno l'obbligo di denunciare al Catasto le nuove costruzioni entro il 31 gennaio dell..

Visura catastale

di Arch. Silvia Cipelli del 30/09/2015

La Visura Catastale è un documento che riporta i dati identificativi di un fabbricato o di un terren..

Vano catastale

di del 05/08/2016

Il vano catastale non è altro che l'unità di misura relativa alla consistenza di un immobile: rappre..

PREGEO

di del 11/07/2016

PREGEO è l'abbreviazione di PREtrattamento atti GEOmetrici: si tratta di un programma che è stato sv..