Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Impianto geotermico

del 28/02/2012
CHE COS'È?

Impianto geotermico: definizione

Con il termine impianto geotermico si intende un impianto per il riscaldamento e/o il condizionamento estivo di un'abitazione che sfrutta come sorgente di calore il sottosuolo.
Vi sono due categorie di impianti geotermici: quelli che sfruttano l’acqua di falda e quelli che sfruttano il terreno e il suo calore indipendentemente dalla presenza della falda. 
Nei primi il generatore di calore, che produrrà l’acqua calda o l’aria calda in inverno, per riscaldare la casa sfrutta, oltre all'energia elettrica, l’acqua di falda prelevata da un pozzo
Nei secondi il generatore di calore sfrutta, oltre all'energia elettrica, il calore prelevato dal sottosuolo tramite particolari sonde che vengono infisse a profondità dell’ordine delle decine di metri, dette sonde geotermiche.
Quello che è stato chiamato generatore di calore è in realtà una macchina chiamata pompa di calore geotermica. La pompa di calore è in grado in inverno di prelevare calore da una fonte esterna, acqua di falda o terreno, e trasferirlo al fluido utilizzato per riscaldare la casa, l'acqua o l'aria. 
La stessa pompa di calore in estate può invertire il suo funzionamento e asportare il calore dagli ambienti della casa e trasferirlo all'acqua di falda o al terreno.

COME SI FA
L’impianto, in termini molto semplici, è composto dalla pompa di calore, dal pozzo o dalle sonde geotermiche e dall'impianto interno dell’abitazione che può essere ad aria o ad acqua o misto
La fase di realizzazione vera e propria diventa una operazione di traduzione pratica delle previsioni di progetto.

CHI
La progettazione deve essere eseguita da un professionista che abbia specifica competenza e che sia iscritto nell'Albo professionale relativo, di solito un ingegnere o un perito.
La realizzazione deve essere curata da un installatore in possesso dei requisiti di legge, e in particolare dell’iscrizione presso la Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura della provincia di competenza.

FAQ

Ci sono delle norme da rispettare?

Le norme da rispettare sono quelle relative alla realizzazione di un nuovo impianto di riscaldamento o una ristrutturazione dello stesso, ovvero la stesura della relazione e del progetto secondo la legge 10/91 e la sua consegna presso l’Ufficio Tecnico Comunale. L’installatore al termine dei lavori compilerà la dichiarazione di conformità con allegato il progetto dell’impianto realizzato.  Inoltre, se si opta per la realizzazione di un pozzo per il prelievo d’acqua, lo stesso deve essere autorizzato dalla Provincia, così come, a seconda delle modalità, vanno richieste le autorizzazioni agli organi competenti per lo scarico dell’acqua prelevata dal pozzo. La realizzazione delle sonde geotermiche nel sottosuolo non è soggetta a norme nazionali ma a norme regionali che di solito consistono in semplici comunicazioni.

Posso realizzarlo anche in una casa esistente?

E’ possibile valutare la sostituzione del generatore di calore esistente, magari a gas metano, con una pompa di calore geotermica, previa una valutazione economica della convenienza dell’investimento, tenuto anche conto degli eventuali benefici fiscali.

Sono previsti contributi?

Se l’impianto geotermico serve un’abitazione accatastata e già riscaldata è possibile accedere al beneficio fiscale del 55%, o in alternativa del 36%.

E’ possibile riscaldare la casa tramite il solo impianto geotermico?

Certo, poiché la temperatura dell’acqua prodotta dalle pompe di calore non è molto elevata è preferibile optare per terminali a pannelli a pavimento o ventilconvettori.

Economicamente è conveniente?

La valutazione della convenienza economica dipende da numerosi fattori: il grado di isolamento della casa, la necessità di riscaldare l’abitazione solo in inverno oppure di condizionarla anche in estate, la possibilità di accedere agli incentivi fiscali, eccetera. E’ preferibile rivolgersi ad un tecnico che stenderà i quadri economici comparativi con altre tipologie di impianto e il tempo di ritorno degli investimenti.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

ENERGIE RINNOVABILI: VOCI CORRELATE

Impianto fotovoltaico

di Arch. Walter Caglio del 24/02/2012

Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico costituito da moduli fotovoltaici che producono ene..

Conto energia

di Avv. Vincenzo Diego Cutugno del 28/02/2012

Con il termine conto energia si fa riferimento al programma europeo di incentivazione della produzio..

Impianto solare termico

di del 24/02/2012

L’impianto solare termico prevede la captazione diretta dell’energia solare per il riscaldamento del..

Energie rinnovabili: autorizzazione unica

di Avv. Vincenzo Diego Cutugno del 24/02/2012

Con il decreto legislativo n. 28 del 3 marzo 2011 ("decreto rinnovabili"), entrato in vigore a fine ..

Impianto eolico

di del 21/02/2017

Un impianto eolico è un sistema tecnologico che ha lo scopo di trasformare in energia elettrica l'en..