Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Progettazione capannone

del 28/10/2016
CHE COS'È?

Progettazione capannone: definizione

Per la progettazione di un capannone è necessario procedere a un'analisi del progetto architettonico e a un'analisi dei carichi, per poi effettuare il dimensionamento e la verifica degli elementi di copertura, delle colonne, delle fondazioni e del sistema di controvento. La progettazione di un capannone deve coniugare le esigenze imprenditoriali e costruttive, finalizzate a limitare i costi e a contenere i tempi di realizzazione, con le necessità architettoniche funzionali ed estetiche. La ricerca della maggiore libertà espressiva possibile deve essere abbinata, quindi, alla massima flessibilità e alla possibilità di integrare con facilità elementi costruttivi realizzati in materiali differenti.


COME SI FA

Quali sono gli aspetti più importanti di cui occorre tenere conto in fase di progettazione?

Ogni costruzione deve essere considerata non stagna, il che vuol dire che è necessario contare un valore della pressione interna non nullo. Le pressioni interne, infatti, devono essere ritenute agenti contemporaneamente rispetto alle pressioni esterne: in sostanza, è la combinazione meno favorevole delle pressioni esterne e delle pressioni interne a rappresentare le azioni di progetto su singoli elementi della costruzione. Sono molteplici i fattori che influenzano il coefficiente di pressione interna, come per esempio la dimensione delle aperture e la loro distribuzione sulle superfici della costruzione. Nel caso in cui si abbia a che fare con una porosità distribuita, e quindi con aperture di piccole dimensioni ma molto diffuse, tali aperture funzionano come filtri rispetto al cambiamento di pressione interna che raggiungerà un valore di equilibro statico; d'altro canto, nel caso in cui si abbia a che fare con aperture di grandi dimensioni, in corrispondenza di tali aperture il cambiamento delle pressioni esterne influenzerà la pressione interna, il cui coefficiente avrà valori assoluti più alti.


CHI

Un ingegnere.


FAQ

1. Quali sono i riferimenti normativi che devono essere valutati?

La posizione delle aree industriali viene segnalata, a livello legislativo, dal cosiddetto PUC, vale a dire il Piano Urbanistico Comunale, mentre le informazioni quantitative per la dotazione di aree e servizi e la progettazione dei fabbricati sono contenute nel PIP, che è lo strumento attraverso il quale le previsioni del piano regolatore vengono messe in atto.

2. Quali parametri devono essere presi in considerazione?

Si tratta di criteri di diverso genere: da un lato sono quelli individuati dagli strumenti urbanistici, mentre dall'altro lato sono quelli che chiamano in causa la sostenibilità, la qualità architettonica e la sicurezza. Per quel che concerne i parametri quantitativi, sono definiti dai regolamenti edilizi comunali e dai piani regolatori, che disciplinano i volumi, le superfici, le distanze, le altezze e gli altri valori. Nella progettazione di un capannone, in ogni caso, devono essere rispettate anche disposizioni che riguardano le norme igieniche, la prevenzione degli incendi, l'inquinamento, l'accessibilità e la sicurezza.

3. Un capannone può essere progettato in un'ottica sostenibile?

Certamente: il riferimento alla qualità architettonica riguarda anche la possibilità di dar vita a luoghi di lavoro che non solo risultino piacevoli da vivere e confortevoli per i lavoratori, ma che siano anche ben integrati nel contesto in cui sono collocati, con il resto del territorio. A questo proposito, i fattori su cui intervenire sono il controllo della ventilazione naturale e di quella meccanica, l'illuminazione, i livelli acustici, la presenza di aree verdi, la qualità dell'aria e la temperatura. Il ricorso a porte a chiusura rapida è solo uno dei tanti sistemi tecnologici che consentono di ridurre i consumi.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA DI EDIFICI COMMERCIALI: VOCI CORRELATE

Progettazione Parafarmacie

di Geom. Alice Cominazzini del 24/07/2012

E' la fase di ideazione architettonica per la realizzazione di un'attività commerciale abilitata all..

Progettazione edificio industriale

di Arch. Walter Caglio del 27/07/2011

La Progettazione di un edificio industriale è quella fase di studio necessaria per poter dar corso a..

Progettazione architettonica di stand fieristici e stand espositivi

di Arch. Carlo Cominazzini del 19/10/2011

La progettazione di uno stand è l'operazione preliminare atta a condurre all'allestimento di aree es..

Contract

di Arch. Carlo Cominazzini del 24/07/2012

Contract viene così definito in Italia il sevizio di fornitura “Chiavi in mano” normalmente riferit..

Progettazione di centri polifunzionali

di Arch. Carlo Cominazzini del 22/12/2011

Per centro polifunzionale si può intendere, in grande scala, un'area urbana di riferimento per la co..