Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Mutuo

del 06/06/2011
CHE COS'È?

Mutuo: definizione

Il mutuo è un contratto mediante il quale una parte (detta mutuante) consegna all'altra (detta mutuataria) una somma di denaro, che il mutuatario si obbliga a restituire successivamente.
Gli effetti del contratto consistono nel trasferimento, da parte del soggetto mutuante, della proprietà di denaro (o in casi meno frequenti di altre cose fungibili) al mutuatario, con l’obbligo in capo a quest’ultimo di restituire altrettante cose della stessa specie e quantità corrispondendo, inoltre, un interesse sulla somma data a mutuo.
Il mutuo adempie, quindi, ad una funzione di prestito. Il mutuo appartiene alla categoria dei contratti reali (ossia si conclude con la materiale messa a disposizione del denaro al mutuante).



COME SI FA

Una tra le figure più diffuse nella prassi è il mutuo immobiliare, concesso da un Istituto di Credito per soddisfare esigenze di denaro collegate all'acquisto di un bene immobile per compravendita (o, nel caso di interi fabbricati, anche per costruzione, essendo, in questo caso, richiesto alla Banca direttamente dall’impresa costruttrice). In questi casi, la prassi è che i relativi contratti (di compravendita e di mutuo) vengano conclusi contestualmente, solitamente presso la stessa agenzia dell’Istituto di Credito erogante la somma per l’acquisto immobiliare.
Una particolare forma di mutuo immobiliare è il mutuo fondiario: si tratta di un mutuo immobiliare con particolari caratteristiche di durata (superiore a diciotto mesi) e rapporto tra somma mutuata e valore della garanzia (non superiore all'80% secondo la legislazione vigente).
Il contratto di mutuo va redatto per iscritto.


CHI

Avvocato, notaio.


FAQ

É più conveniente il mutuo cosiddetto “a tasso fisso” o a “tasso variabile”?

Dipende dalle esigenze del soggetto che contrae il mutuo. É infatti a tutti noto che il tasso fisso si mantiene tale per tutta la durata del rapporto e quindi si può programmare esattamente il proprio piano di pagamento. Con il tasso variabile si è più certi che il saggio pagato anno per anno risponda a delle logiche attuali (rispetto ai pagamenti) di mercato, in quanto esso si aggiorna periodicamente sulla base del costo del denaro, variamente calcolato.

Quale è l’importo massimo che può essere richiesto?

L'importo massimo finanziabile è solitamente pari all'80 % del valore di mercato del bene immobile oggetto dell'ipoteca. Il limite dell'80 % del valore dei beni ipotecati o del costo delle opere da eseguire può essere elevato fino al 100%, qualora vengano date ulteriori garanzie.

Cos’è la rata? Cos’è un piano di ammortamento?

Le rate rappresentano le parti in cui viene divisa la quantità di interessi e capitale dovuta per l’ammortamento (estinzione graduale) del debito. Le rate vanno versate a intervalli determinati e per lo più uguali nel tempo (ad esempio: mensili, trimestrali, semestrali, eccetera) e costituiscono il cosiddetto piano di ammortamento. Ogni rata comprende al suo interno due componenti: restituzione del capitale e pagamento degli interessi. Il rapporto fra i due elementi che compongono le singole rate varia continuamente e la riduzione del capitale avviene in modo progressivo: inizialmente si pagano sopratutto interessi; a mano a mano che il capitale viene restituito l'ammontare degli interessi diminuisce e la quota di capitale aumenta.
vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

COMPRAVENDITA IMMOBILIARE: VOCI CORRELATE

Agevolazioni fiscali: pratiche amministrative

di del 27/03/2017

Le pratiche amministrative da svolgere per usufruire delle agevolazioni fiscali si basano sulle fatt..

Compravendita: clausola penale

di Avv. Luisella Saldarini del 10/06/2011

La clausola penale è una pattuizione che le parti possono inserire in un contratto, con la quale sta..

Compravendita: garanzia per evizione

di Avv. Luca Amati del 11/07/2016

La garanzia da evizione fa riferimento non già alla condizione materiale della cosa venduta (come av..

Compravendita: obbligazioni delle parti

di Avv. Paolo Fortina del 08/11/2011

Il contratto di vendita (o di compravendita) prevede tre obblighi principali in capo al venditore (l..

Compravendita: prelazione

di Avv. Luisella Saldarini del 13/07/2016

In taluni casi la legge o un patto volontariamente stipulato tra le parti possono attribuire a un so..