Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Omessa convocazione assembleare societaria

del 04/12/2017
CHE COS'È?

Omessa convocazione assembleare societaria: definizione

L'omessa convocazione assembleare societaria si verifica nel momento in cui gli amministratori di una società di capitali non convocano l'assemblea ai fini dell'approvazione del bilancio nel rispetto dei termini che sono previsti dalla legge. Non incorrono in una violazione gli amministratori che, dopo aver convocato entro il 30 aprile l'assemblea in prima convocazione, la convocano di nuovo entro il 30 maggio, usufruendo del termine di 30 giorni che la legge concede per la seconda convocazione. I termini di legge, invece, non vengono rispettati dagli amministratori che approfittano del termine superiore di 180 giorni segnalando, in nota integrativa o nella relazione sulla gestione, motivi che tuttavia non sono sufficienti a giustificare il rinvio in questione. Gli amministratori e i sindaci che non convocano l'assemblea in tutti i casi imposti dalla legge o dallo statuto secondo i termini prescritti sono soggetti a una punizione che prevede una sanzione amministrativa fino a un massimo di 6.197 euro. 


COME SI FA

Come si concretizza l'omessa convocazione assembleare societaria?

A parte il caso della società che deve redigere il bilancio consolidato, la norma è abbastanza vaga per ciò che concerne le motivazioni che possono servire a giustificare il rinvio della data, in quanto è semplicemente richiesto che si tratti di ragioni che riguardano l'organizzazione e la struttura della società. Ciò vuol dire, tra l'altro, che è compito degli amministratori fornire delle motivazioni adeguate e il più possibili dettagliate per evitare di incappare nel mancato rispetto dei termini. La normativa non regola in maniera esplicita la fattispecie nelle sue conseguenze possibili; non c'è unanimità su questo argomento neppure a livello di giurisprudenza e di dottrina, anche se il parere comune è che la violazione del ritardo di approvazione del bilancio non sia sufficiente a rendere non valida l'assemblea da cui il bilancio viene approvato. Tuttavia, essa implica una responsabilità da parte degli amministratori, i quali hanno agito violando la legge.


CHI

I soci di una società di capitali.


FAQ

1. Qual è il compito del collegio sindacale?

Nel caso in cui sia stato nominato l'organo di controllo, spetta a quest'ultimo - e cioè al collegio sindacale - l'obbligo di convocazione dell'assemblea, in modo tale da sopperire alla mancanza degli amministratori. Se nemmeno il collegio sindacale convoca l'assemblea, la responsabilità per il mancato rispetto dei termini finisce per coinvolgere anche i sindaci che non hanno agito in maniera corretta, in quanto non hanno posto rimedio in maniera tempestiva alle mancanze di cui si è reso protagonista l'organo amministrativo. Si ha a che fare, pertanto, con un doppio sistema di controllo: da un lato l'obbligo dell'organo amministrativo, e dall'altro lato l'obbligo dei sindaci, se l'organo in questione è presente. Ecco perché, almeno in teoria, la violazione della mancata convocazione assembleare societaria dovrebbe essere molto rara; la pratica, però, suggerisce una realtà differente.

2. Che cosa succede se non è presente l'organo di controllo?

Non è detto che l'organo di controllo sia presente in tutte le società di capitali. Nelle società per azioni, nel caso in cui né gli amministratori né gli eventuali sindaci non provvedano alla convocazione dell'assemblea, è prevista per i soci la possibilità di richiedere, sulla base dell'articolo 2367 del codice civile, l'intervento dell'autorità giudiziaria. Nel caso delle società a responsabilità limitata, invece, la convocazione deve essere richiesta da un numero di soci pari a coprire non meno di un terzo del capitale sociale rappresentato. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REATI SOCIETARI: VOCI CORRELATE

Abusivismo dei promotori finanziari

di Avv. Antonio Lamarucciola del 08/09/2011

L’abusivismo finanziario è la fattispecie di reato prevista dall’articolo 132 Testo Unico Bancario, ..

Gestione infedele del risparmio

di del 08/07/2016

Il reato di gestione infedele del risparmio, previsto dall'articolo 167 del Testo Unico sulla Finanz..

Confusione di patrimoni societari

di del 20/11/2017

Quando si parla di confusione di patrimoni societari ci si riferisce all'attività del socio di una s..

Abusivismo bancario e finanziario

di del 29/10/2015

L'abusivismo bancario e finanziario è disciplinato dall'articolo 131 e dall'articolo 132 del Testo U..

Ostacolo alle funzioni delle pubbliche autorità di vigilanza

di del 26/10/2017

Il reato di ostacolo alle funzioni delle pubbliche autorità di vigilanza è disciplinato dall'articol..