Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Responsabilità soggettiva

del 24/11/2016
CHE COS'È?

Responsabilità soggettiva: definizione

Nell’ambito del diritto penale, si fa riferimento alla responsabilità soggettiva per segnalare quella forma di imputazione della responsabilità penale che è direttamente collegata alla verifica della sussistenza del criterio di imputazione soggettiva dell’azione a chi l’ha compiuta. Se la responsabilità oggettiva costituisce una forma di responsabilità per cui la persona deve rispondere di un illecito – sia esso penale o civile – in assenza di colpa o dolo da parte di chi ha commesso il fatto, la responsabilità soggettiva, che trae origine dal “neminem laedere” della “lex Aquilia de damno”, presuppone l’esistenza di un nesso psichico ben preciso tra l’azione illecita e il comportamento della persona perché al soggetto possano essere imputate le conseguenze giuridiche.


COME SI FA

Quali sono i principi fondamentali della responsabilità penale nell’ordinamento italiano?

In primo luogo, è bene sottolineare che la responsabilità penale è personale. Il significato minimo di questo assunto è che non ci può essere responsabilità per un fatto commesso da un’altra persona, dal momento che l’agente risponde solo delle omissioni o delle azioni che ha posto in essere e non per quelle estranee rispetto a lui; secondo l’ordinamento penale, è solo in presenza di colpa o di dolo che si può attribuire la responsabilità penale, mentre non possono essere ammesse altre forme di imputazione in un ordinamento penale teso al rispetto delle garanzie costituzionali.

Che differenza c’è tra responsabilità soggettiva e responsabilità oggettiva?

Se è vero che i criteri generali di imputazione di un fatto sono la colpa, la preterintenzione e il dolo, è altrettanto vero che ci possono essere criteri di imputazione diversi. Un esempio tipico di responsabilità oggettiva è l’aberratio delicti, vale a dire la circostanza nella quale si provoca un’offesa non voluta a una persona per un uso errato dei mezzi di esecuzione. C’è da considerare, inoltre, il caso di un reato non voluto in presenza di concorso di persone.


CHI

Un avvocato penalista.


FAQ

1. Che cosa si intende con “responsabilità giuridica”?

La responsabilità giuridica riguarda le obbligazioni che si ricollegano al compimento di azioni da parte di pubbliche amministrazioni, enti o singoli cittadini, visto che tutti i soggetti giuridici sono giuridicamente responsabili. La responsabilità disciplinare, la responsabilità contabile, la responsabilità amministrativa, la responsabilità penale, la responsabilità civile e la responsabilità oggettiva rientrano nella responsabilità giuridica.

2. Quali sono le differenze tra responsabilità penale e responsabilità amministrativa?

La responsabilità penale deve essere considerata come un tipo di responsabilità personale: in altri termini, si può essere responsabili penalmente unicamente per fatti propri. Per quel che riguarda la responsabilità amministrativa, riguarda la messa in atto di un comportamento che viene punito con una sanzione amministrativa, in linea di massima meno grave rispetto alla responsabilità penale. Possono essere punite amministrativamente unicamente le persone fisiche, mentre per gli enti privi di personalità e per le persone giuridiche è prevista solo un’obbligazione solidale.

3. Che cos’è la responsabilità civile?

La responsabilità civile, che fa parte delle responsabilità giuridiche, riguarda le norme che devono individuare il soggetto che deve sostenere il costo del danneggiamento di un interesse altrui. Per la quantificazione del danno si a riferimento all’articolo 2056 del Codice Civile, che – per altro – rinvia agli articoli 1223, 1226 e 1227 dello stesso Codice, secondo i quali il danno emergente e il lucro cessante costituiscono le due voci in cui si articola il risarcimento del danno.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REATI: VOCI CORRELATE

Abusivismo di intermediari

di del 28/03/2017

L'abusivismo di intermediari consiste nell'esercizio dell'attività di intermediario effettuato senza..

Imputabilità

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 21/03/2011

L'articolo 85 del Codice Penale definisce l'imputabilità come "capacità di intendere e di volere".Pe..

Colpa

di del 10/03/2016

La colpa, in diritto, presuppone che un atto giuridico avvenga nonostante la volontà di chi l'ha com..

Estradizione

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 21/03/2011

Si definisce estradizione la consegna di una persona da parte di uno Stato, nel cui territorio si tr..

Delitto tentato

di Avv. Carlo Melzi d'Eril del 21/03/2011

Un delitto si dice consumato quando il soggetto agente pone in essere il fatto di reato previsto dal..