Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Divorzio: violazione degli obblighi

del 29/08/2017
CHE COS'È?

Divorzio violazione degli obblighi: definizione

La violazione degli obblighi di assistenza familiare in caso di divorzio ha a che fare con gli obblighi di mantenimento da parte di uno dei due coniugi nei confronti dell'altro e nei confronti dei figli: sia quelli minorenni che quelli maggiorenni che, però, non sono ancora autosufficienti. In linea di massima, gli obblighi di mantenimento riguardano il versamento di un certo importo in denaro. Per quel che riguarda i figli, il riferimento normativo che determina gli obblighi è da individuare nell'articolo 155 del Codice Civile, in cui si specifica che il figlio minore, nel caso in cui i genitori si separino, ha il diritto di ricevere da entrambi istruzione, educazione e cura e di mantenere con tutti e due un rapporto continuativo ed equilibrato; inoltre, deve poter conservare con i parenti e con gli ascendenti di ogni ramo genitoriale dei rapporti significativi. A tal proposito, il giudice che pronuncia la separazione è chiamato ad adottare tutti i provvedimenti del caso che riguardano la prole, stabilendo le modalità e le misure con le quali ognuno dei genitori è chiamato a contribuire alla cura e al mantenimento dei figli.


COME SI FA

Che cosa succede nel momento in cui gli obblighi vengono violati?

In caso di divorzio, la violazione degli obblighi si materializza nel momento in cui si verifica un inadempimento delle condizioni e dei patti del divorzio. Le ragioni che possono portare a un mancato rispetto degli accordi possono essere molteplici: per esempio, una ripicca personale, la perdita del posto di lavoro da parte del coniuge che deve provvedere al mantenimento, una nuova convivenza del coniuge che deve ricevere il mantenimento o un nuovo matrimonio per il coniuge obbligato al pagamento. Al di là del fatto che la fattispecie sia qualificata dal punto di vista giuridico come inadempimento o come esigenza di modifica dei patti, la decisione di non rispettare le condizioni del divorzio può essere priva di giustificazioni concrete o motivata da eventi che potrebbe essere identificati come causa di riduzione dell'obbligo di mantenimento. L'articolo 570 del Codice Penale tutela gli obblighi che derivano dalla separazione e dal divorzio, specificando che deve essere punito con una multa fino a 1.032 euro o con la reclusione fino a un anno chiunque venga meno agli obblighi di assistenza che riguardino la qualità di coniuge o la patria potestà. Ciò può avvenire, per esempio, nel caso in cui vengano fatti mancare i mezzi di sussistenza ai figli o al coniuge (sempre che il divorzio non sia avvenuto per sua colpa) o nel caso in cui i beni dei figli siano dilapidati o malversati.


CHI

Un avvocato esperto in diritto familiare.


FAQ

1. Quali sono gli aspetti procedurali relativi alla violazione degli obblighi in caso di divorzio?

I reati indicati all'articolo 570 del Codice Penali sono puniti con la reclusione per un periodo che può andare da un minimo di quindici giorni a un massimo di un anno; le stesse sanzioni sono previste nel caso in cui siano violati gli obblighi di natura economica, secondo l'articolo 3 della legge 54 del 2006. Se i reati di violazione degli obblighi di assistenza familiare sono commessi a danno di minori, essi sono procedibili di ufficio, mentre per i danni subìti dai figli maggiori di 18 anni o dal coniuge è indispensabile la querela della persona offesa. 
vota  

Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati

DIVORZIO: VOCI CORRELATE

Domanda congiunta di divorzio

di Avv. Luisella Saldarini del 23/04/2012

L'articolo 4, comma 16, legge 1 dicembre 1970, n. 898, prevede la possibilità per i coniugi di propo..

Divorzio

di Avv. Tea Lunari del 23/04/2012

..

Divorzio: affidamento dei figli

di del 08/01/2018

In caso di divorzio l'affidamento dei figli è disciplinato dalle norme che sono state introdotte con..

Divorzio congiunto

di Avv. Luisella Saldarini del 31/03/2011

Il divorzio congiunto è l'istituto attraverso il quale i coniugi, congiuntamente (al pari della sepa..

Divorzio senza avvocato

di Avv. Claudio Cecchella del 23/04/2012

Il divorzio, a differenza della separazione quando è consensuale, anche quando è presentato con doma..