Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Commercio internazionale: Incoterms

del 24/02/2017
CHE COS'È?

Commercio internazionale Incoterms: definizione

Gli Incoterms non sono altro che i termini di commercio internazionale (il loro nome è l'abbreviazione di International Commercial Terms): si tratta di una serie di codici che hanno il compito di normare e disciplinare le responsabilità dei soggetti che intervengono in una transazione di import export, cioè - appunto - nel commercio internazionale. Lo scopo degli Incoterms è quello di indicare con che modalità e con quali tempistiche passi dai fornitori agli importatori la responsabilità del trasporto delle merci. Ciascun Incoterm è caratterizzato dalla presenza di due componenti, vale a dire il nome di una città e un codice formato da tre lettere.

COME SI FA

Come sono fatti gli Incoterms?

Come detto, a identificare gli Incoterms provvedono delle stringhe di tre lettere (per esempio, CIF, FOB, EXW, e così via), grazie alle quali viene specificato fino a che punto il fornitore è tenuto a curare le merci: fino al magazzino di chi importa, fino al porto del Paese di destinazione, fino al porto del Paese di partenza, eccetera. Il prezzo varia in base all'Incoterm: è chiaro, infatti, che le spese aumentano o diminuiscono con il crescere o il ridursi delle responsabilità. Ecco spiegato il motivo per cui le stesse merci, nelle stesse quantità, possono avere dei prezzi differenti nel caso in cui si basino su Incoterms diversi. 

Quali sono i codici degli Incoterms?

Sono undici: i più importanti sono il codice EXW, il codice FOB, il codice CIF e il codice DAP. Il codice EXW segnala che il prezzo è dato dal solo costo di produzione e non include alcun trasporto; il codice FOB segnala che il prezzo comprende il costo di produzione e il costo del trasporto fino al porto di partenza; il codice CIF segnala che il prezzo comprende il costo di produzione e il costo del trasporto fino al porto di destinazione; il codice DAP segnala che il prezzo comprende il costo di produzione e il costo del trasporto fino al magazzino del soggetto importatore. Nel dettaglio, EXW è la sigla di Ex Works, cioè Franco Fabbrica; FCA è la sigla di Free Carrier, cioè Franco Vettore; CPT è la sigla di Carriage Paid To, cioè Trasporto Pagato Fino A; CIP è la sigla di Carriage and Insurance Paid To, cioè Trasporto e Assicurazione Pagati Fino A; DAT è la sigla di Delivered At Terminal, cioè Reso al Terminal; DAP è la sigla di Delivered At Place, cioè Reso al Luogo di Destinazione; DDP è la sigla di Delivered Duty Paid, cioè Reso Sdoganato; FAS è la sigla di Free Alongside Ship, cioè Franco Lungo Bordo; FOB è la sigla di Free On Board, cioè Franco a Bordo; CFR è la sigla di Cost and Freight, cioè Costo e Nolo; CIF è la sigla di Cost Insurance and Freight, cioè Costo Assicurazione e Nolo. Gli ultimi quattro sono applicabili ai trasporti via acqua e mare.


CHI
Le aziende che effettuano compravendite a livello internazionale.

FAQ

1. Quali sono i vantaggi offerti dalle regole Incoterms?

Risalenti al 1936, anno in cui sono stati formulati per la prima volta, questi termini permettono di disciplinare gli obblighi dei venditori e dei compratori per il trasporto e la consegna di beni. Il vantaggio più importante che caratterizza gli Incoterms va individuato nel fatto che rappresentano uno standard internazionale che non ammette contestazioni: ciò vuol dire che permettono di gestire le attività commerciali senza rischi. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

COMMERCIO INTERNAZIONALE: VOCI CORRELATE

Controversie internazionali: titolo esecutivo europeo

di del 08/09/2017

Il titolo esecutivo europeo costituisce uno strumento economico finalizzato all'esecuzione delle dec..

Contratti internazionali: contratto di agenzia

di del 20/01/2016

Nell'ambito dei contratti internazionali, il contratto di agenzia è uno dei più frequenti nel settor..

Contratti internazionali: hardship

di Avv. Marco Agami del 03/03/2011

Il termine inglese hardship viene tradotto in italiano come “disagio”, “avversità”. Nel linguaggio d..

Contratti internazionali: franchising

di del 20/07/2016

Nell'ambito dei contratti internazionali, il franchising viene spesso sfruttato dalle imprese che ha..

Contratti internazionali: lettera di intenti

di Avv. Marco Agami del 05/07/2016

La lettera di intenti è un fenomeno di larga diffusione nella prassi del commercio internazionale, a..