Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Trading online

del 07/09/2015
CHE COS'È?

Trading online: definizione

Da oltre un decennio si è diffuso un innovativo sistema finanziario che poggia sul web per ottenere guadagni mediante operazioni differenti. Parliamo del trading online. Il sistema piace a molti ma, comunque, i detrattori sono numerosi. Il sistema consente a tutti coloro che hanno un conto bancario o a chi decide di investire in Borsa di acquistare strumenti finanziari da casa, mediante il pc. La disciplina normativa del trading online è entrata in vigore nel 1999 ed è rappresentata dal nuovo regolamento Consob. Grazie al trading online non bisogna pià uscire di casa per comprare o vendere strumenti finanziari come azioni, obbligazioni e titoli di Stato.

E' indubbio che il trading online ha dei punti di forza: ad esempio permette agli investitori di ridurre enormemente i costi di commissione e di avere dei mezzi più efficaci per il controllo dell'andamento della Borsa. Si riducono i rischi di fare cilecca con il trading online, visto che gli investitori possono analizzare l'andamento dei titoli ed hanno a disposizione molti grafici di settore.   


COME SI FA

Generalmente, chi vuole proiettarsi nel mondo del trading online si affida a società specializzate negli investimenti online, in modo da ridurre al minimo i rischi connessi al trading sul web. Non esiste, in realtà, un manuale ufficiale del trading online. Solitamente i potenziali investitori si affidano a determinate strategie per effettuare piccoli o grandi investimenti. Molti, ad esempio, seguono la tattica dello scalping, ovvero l'apertura e chiusura di varie posizioni relative a strumenti finanziari nel giro di pochi minuti. Gli scambi e tutte le operazioni effettuate nell'arco delle 24 ore, invece, rientrano nel daily trading.

Chi vuole fare trading online e dispone di un conto corrente bancario può tranquillamente recarsi presso la propria filiale per ottenere informazioni a riguardo. Ricordiamo che è veramente alto il rischio di mandare in fumo tutto il proprio patrimonio se si fanno 'mosse sbagliate' nel mondo del trading online. Fate molta attenzione, dunque, anche se le raccomandazioni vi sono arrivate da autorevoli broker o grandi conoscitori di operazioni finanziarie. L'imperativo, per chi fa trading online, è usare piattaforme semplici da usare e sicure.


CHI
Ricordiamo che per fare trading online non bisogna essere degli esperti del settore ma occorre solo avere un certo intuito nell'ambito del mercato azionario. Tutti possono iniziare a muovere i passi nel mondo del trading online ma è doveroso rammentare che il rischio di perdere cifre ingenti è elevato. Chiaramente, se si investe bene, si possono guadagnare molti soldi in poco tempo. Il nostro consiglio è, prima di investire, quello di leggere molti libri ed ebook sul trading online e, magari, frequentare corsi ad hoc. Ricordarsi sempre, inoltre, di investire poco, almeno all'inizio. Il pericolo di vedere svanire tutto il proprio patrimonio è elevato.

FAQ

1. I guadagni ottenuti col trading online vanno dichiarati?

Sì, esistono due tipi di regime fiscale: il primo presuppone la presenza di un broker deputato al calcolo e al pagamento delle imposte in base al guadagno ottenuto; il secondo contempla la classica dichiarazione dei redditi. In quest'ultimo caso, i guadagni ottenuti col trading online vanno inserito nella sezione II-B al rigo 41-T del Modello Unico.

2. Età minima per iniziare a fare trading online

Per iniziare a 'tradare' bisogna aver compiuto almeno 18 anni.

3. In cosa consistono le opzioni binarie?

Le opzioni binarie attraggono sempre più persone nei mercati azionari perché, per certi versi, sono simili alla roulette. L'investitore, in sostanza, deve riuscire ad intuire se il prezzo di un bene, ad esempio una valuta o alcune azioni, aumenterà o diminuirà rispetto al prezzo corrente in un determinato lasso di tempo.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
STUDI COMPETENTI IN MATERIA

FINANZA E MERCATI: VOCI CORRELATE

Parcella occulta

di Dott. Fabrizio Taccuso del 27/04/2012

Con il termine parcella occulta si intende la determinazione e la quantificazione di tutte le spese ..

Spread titoli di Stato

di Dott.ssa Antonella Simone del 11/10/2011

Per spread si intende un differenziale; per credit spread un differenziale tra tassi di interesse. ..

Servizi finanziari

di Avv. Giovanni Carotenuto del 19/04/2012

Per servizi finanziari si intendono (vedi l'articolo 1, comma 5, del decreto legislativo n. 58/98, c..

Investimenti finanziari: contratto quadro

di Avv. Fabio Benatti del 26/08/2011

L’attività di prestazione di servizi di investimento da parte dell’intermediario finanziario avviene..

Debito pubblico

di Dott.ssa Antonella Simone del 11/10/2011

Per debito pubblico si intende l'ammontare di debito che uno stato ha contratto con i creditori, acq..