Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Gestione dei conflitti sul lavoro

del 24/09/2012
CHE COS'È?

Gestione dei conflitti sul lavoro: definizione

Il conflitto è una dimensione fisiologica della nostra vita, ed è possibile acquisire strumenti e chiavi di lettura per affrontarlo e gestirlo in modo positivo, fino a trasformarlo in occasione di crescita personale e professionale.

La capacità di affrontare con successo un conflitto è fra le abilità sociali più importanti da acquisirsi. Durante la propria vita lavorativa, le persone sviluppano comportamenti atti ad affrontare il conflitto in maniera empirica, per tentativi ed errori, facendosi guidare dal buon senso o dall'esperienza maturata negli anni e dunque muovendosi da “dilettanti” in una dimensione fondamentale da presiedere se l'obiettivo è quello del benessere dell'organizzazione.

Ci sono due macro aree del conflitto sul lavoro, una di tipo tecnico (basato sul contenuto del problema, e per sua natura più facile da risolvere), e l'altro e di tipo relazionale (basato sulla relazione tra le persone e sul loro modo di interagire sia passato che presente).

Quest'ultimo, se calato in un ambiente lavorativo, si divide in due tipologie: il conflitto con i colleghi/superiori, immaginabile come un conflitto sedimentato(perchè basato su conoscenze più profonde e su uno scambio relazionale ripetuto nel tempo) ed il conflitto con il cliente/fornitore che percentualmente è di tipo episodico (diverse persone scatenano diverse reazioni).

COME SI FA
Tramite un percorso formativo creato ad hoc si possono portare le persone ad imparare e gestire in modo produttivo i conflitti applicando la regola “io vinco – tu vinci” e superando la logica comune della contrapposizione delle parti.

Solo entrando in una logica di gestione positiva e costruttiva dei conflitti si possono raggiungere soluzioni condivise e soddisfacenti per entrambe le parti, in un'ottica di reciproca soddisfazione e miglioramento della situazione organizzativa globale, invece che al miglioramento delle propria posizione all'interno del proprio ufficio.

CHI
Chi può aiutare le persone a gestire meglio i loro conflitti sul lavoro sono formatori, psicologi del lavoro e psicosociologi con pluriennale esperienza con i gruppi in situazioni conflittuali.

L'intervento sulla gestione del conflitto è rivolto a tutte le persone che si trovano ogni giorno a lavorare assieme per acquisire chiavi di lettura efficaci ed adeguate per comprendere come si generano e si sviluppano i conflitti, ma soprattutto individuare strategie utili ed alternative per affrontare/superare le criticità.



vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

FORMAZIONE E CONSULENZA: VOCI CORRELATE

Leadership

di Dott.ssa Alessandra Salimbene del 29/06/2012

La leadership è la relazione virtuosa tra un Capo e i suoi collaboratori. La leadership è lo stile ..

Leadership situazionale

di del 04/07/2013

Se pensiamo ad un'accezione più ampia del termine leadership, designa la capacità di influire su alt..

Mappe mentali

di Dott. Bizzotto Andrea del 08/10/2012

La mappa mentale è una tecnica che consiste nella rappresentazione di un termine chiave o un'idea do..

Valutazione come servizio

di Dott. Nardi Antonio del 24/09/2012

Per valutazione si intende quell'azione o quell’insieme di azioni volte a misurare il peso specifico..

Gestione del tempo

di del 28/11/2012

Per gestione del tempo si intende perciò l'insieme delle strategie che una persona mette in atto per..