Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Famiglia di fatto: diritti del genitore non affidatario

del 27/01/2016
CHE COS'È?

Famiglia di fatto diritti del genitore non affidatario: definizione

I diritti del genitore non affidatario in una famiglia di fatto (cioè una coppia non sposata) sono gli stessi del genitore non affidatario in un matrimonio. Non ci sono differenze, infatti, tra i figli nati in un matrimonio e quelli nati in una semplice convivenza, a cominciare dal fatto che in tutte e due le circostanze viene stabilito l'affidamento dei figli in funzione dell'interesse del minore. L'intervento spetta al tribunale ordinario, e solo in caso di disaccordo può essere chiamato in causa il tribunale per i minorenni. Dopo la conclusione della convivenza, e quindi con la fine della famiglia di fatto, il genitore non affidatario è tenuto a mantenere il figlio.


COME SI FA

Che cos'è l'affidamento condiviso?

L'affidamento condiviso dei figli di una coppia non sposata e non più convivente è una regola che è stata introdotta con la legge numero 54 del 2006. Perché questa forma di affidamento possa essere concessa, è necessario che tra padre e madre non vi siano conflittualità insanabili, e che tra gli stessi permanga l'armonia. I figli, in pratica, hanno il diritto, anche nel caso in cui i genitori si separino, di mantenere con ognuno di essi un rapporto continuativo e il più possibile equilibrato. 

Che cos'è l'affidamento esclusivo?

L'affidamento esclusivo dei figli di una coppia non sposata e non più convivente è previsto dalla riforma recente del Decreto Legislativo 154/2013, che all'articolo 337 quater prevede che in qualunque momento ciascuno dei genitori abbia la possibilità di chiedere l'affidamento esclusivo nel caso in cui l'affidamento all'altro sia ritenuto contrario all'interesse dei figli. Anche il giudice può disporre l'affidamento a un solo genitore, a patto che fornisca un provvedimento motivato con il quale specifichi le ragioni per cui l'affidamento all'altro non vada incontro agli interessi dei figli. 


CHI

Il giudice del tribunale di riferimento.


FAQ

1. Quali diritti spettano al genitore non affidatario in una famiglia di fatto?

Se è vero che la responsabilità genitoriale viene esercitata, a meno di disposizioni differenti, in via esclusiva dal genitore a cui i figli sono affidati, è altrettanto vero che il genitore non affidatario ha comunque il diritto di prendere parte alle decisioni di maggiore interesse, possibilmente in comune accordo con l'altro. In particolare, il genitore non affidatario ha il diritto - che è al tempo stesso un dovere - di prestare attenzione all'istruzione e di vigilare sull'educazione dei figli, e nel caso in cui pensi che siano state adottate decisioni contrarie al loro interesse ha facoltà di ricorrere al giudice. 

2. Che ruolo hanno i figli?

L'ascolto dei minori è sempre fondamentale, e il giudice, nell'emanare i provvedimenti che li riguardano, è obbligato a sentirli in qualsiasi circostanza, a meno che lo stesso ascolto non sia da considerare dannoso o evidentemente superfluo. Per tutti gli atti relativi a decisioni che li coinvolgono, quindi, i figli devono essere ascoltati: l'audizione dovrebbe avvenire in sale di ascolto apposite, dotate di vetro a specchio, in modo tale che vi possano assistere sia il genitore affidatario che il genitore non affidatario (o i rispettivi difensori); se tali sale non sono disponibili, la partecipazione al colloquio dei genitori deve essere autorizzata dal giudice (e non è detto che ciò avvenga sempre). Lo scopo dell'ascolto dei figli in queste circostanze è, evidentemente, quello di rispettare la loro volontà con riferimento a provvedimenti che, in ultima analisi, si prefiggono l'obiettivo principale di assecondare i loro interessi. 
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

FAMIGLIA DI FATTO: VOCI CORRELATE

Famiglia di fatto: acquisti compiuti durante la convivenza

di del 28/12/2015

Nel momento in cui una convivenza more uxorio (cioè la famiglia di fatto) si scioglie, possono sorge..

Famiglia di fatto: maltrattamenti

di del 20/06/2016

Il reato di maltrattamenti può configurarsi anche in una famiglia di fatto: secondo la Cassazione, i..

Convivenza

di del 31/03/2011

Per quanto riguarda la disciplina relativa alla convivenza vedi alla voce: famiglia di fatto...

Famiglia di fatto: adozione di minori

di del 20/03/2017

In Italia l'adozione di minori da parte di una famiglia di fatto è possibile: ciò è vero per tutte l..

Famiglia di fatto: diritti dei figli

di del 19/02/2016

In una famiglia di fatto, i diritti dei figli sono uguali a quelli riconosciuti ai figli di una copp..