Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Ristrutturazione dei debiti

del 18/04/2012
CHE COS'È?

Ristrutturazione dei debiti: definizione

Le imprese che riscontrano tensioni finanziarie e prevedono difficoltà nell’osservare puntualmente gli impegni con i fornitori, con l’erario, gli enti previdenziali e le banche devono intervenire tempestivamente e valutare l’opportunità di ricorrere a una ristrutturazione dei propri debiti.
La ristrutturazione del debito viene proposta normalmente ai fornitori e agli istituti di credito. Per i primi si tratta normalmente di accordi per dilazionare il pagamento debito arretrato, a volte informali a volte con forme di garanzia quali ad esempio titoli esecutivi (cambiali), ma normalmente entro i 12 mesi.
Il processo che conduce alla ristrutturazione del debito con le banche è più formale e strutturato, in quanto si realizza solo a fronte di una o più delibere della banca di natura speciale.

COME SI FA
Quando coinvolge un solo istituto di credito la ristrutturazione consiste normalmente nella richiesta di trasformazione di linee di credito a breve termine accordate e utilizzate, in finanziamenti a più lunga scadenza con un piano di rimborso (piano di ammortamento), oppure nella sospensione delle rate dei mutui già in ammortamento o in alternativa l’allungamento delle scadenze degli stessi mutui, che consente la riduzione dell’importo delle rate periodiche. In questo caso la richiesta viene esaminata dalla banca con maggiore attenzione all’interno di un processo di gestione del credito problematico applicato alle imprese che mostrano appunto segni di crisi e tensione finanziaria. L’esame della banca richiede quasi sempre la presentazione di dati e prospetti previsionali che attestino la capacità di rimborsare i debiti negli anni successivi.
Ancora più complesso il processo di ristrutturazione dei debiti che coinvolge più istituti di credito, perché assume quasi sempre un aspetto formale per la tutela dei diritti di ciascuna banca (nota come par condicio creditorum) e soprattutto per ridurre al massimo i rischi di revocatoria in caso di un successivo fallimento dell’impresa. La prassi odierna vuole che il sistema bancario, se messo di fronte a una crisi finanziaria, anche temporanea, richieda all’impresa di adottare uno dei due istituti previsti dalla riforma della legge fallimentare per gestire le crisi: i piani di risanamento (in base all’articolo 67 lettera (d) della legge fallimentare) e gli accordi di ristrutturazione (articolo 182-bis legge fallimentare). Piani e accordi richiedono sempre la stesura di un piano di ristrutturazione industriale-commerciale e finanziario e la attestazione della ragionevolezza del piano stesso da parte di un professionista qualificato per tale funzione, secondo quanto previsto dalla legge.

CHI
L’impresa che presenta domanda di ristrutturazione dei debiti bancari è normalmente assistita da un consulente finanziario, che prepara il piano, i prospetti finanziari e gestisce le trattative con le banche, sia nei casi di trattativa diretta che di piani e accordi soggetti alla legge fallimentare. Nei casi più complessi è necessaria l’assistenza di un consulente legale specializzato in materia di legge fallimentare.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

FINANZA D'IMPRESA: VOCI CORRELATE

Finanza d'impresa

di Dott. Fabio Bolognini del 04/05/2012

La finanza d’impresa abbraccia l’insieme delle attività che partono dalla definizione dei mezzi fina..

Mutui d'impresa

di Dott. Fabio Bolognini del 04/05/2012

Il mutuo è una tipologia di finanziamento stipulato tra una parte, il mutuante, che consegna all'alt..

Due Diligences

di del 23/02/2017

La due diligence fiscale è il procedimento attraverso cui un potenziale acquirente ha la possibilità..

La centrale Rischi della Banca d'Italia

di Dott. Marcello Pulizzi del 04/12/2013

La Centrale Rischi dalla Banca d’Italia è un sistema informativo che raccoglie e rielabora tutte le ..

Finanziamenti bancari

di Dott. Fabio Bolognini del 18/04/2012

Gli istituti di credito erogano finanziamenti alle imprese in varie forme, che si differenziano per ..