Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Calcolo della pensione di anzianità

del 28/09/2015
CHE COS'È?

Calcolo della pensione di anzianità: definizione

Quando una persona è vicina all'età pensionabile cerca generalmente di calcolare l'entità della sua pensione. Per il calcolo della pensione di anzianità occorre valutare l'anzianità contributiva del lavoratore al 31 dicembre 1995. Il calcolo della pensione si fa in base ai contributi versati per i lavoratori che non godono di anzianità al 31/12/1995 e per tutti quelli che optano per il metodo di calcolo contributivo. I metodi retributivo e misto, invece, coesistono per i lavoratori iscritti al 31/12/1995. Bisogna ricordare che, a partire dal 1° gennaio 2012, il sistema di calcolo contributivo si applicherà anche ai lavoratori che godono di un'anzianità contributiva pari, come minimo, a 18 anni al 31/12/1995.

Il calcolo della pensione di anzianità, dunque, oggi si calcola solo con il sistema contributivo qualora i lavoratori siano privi di anzianità contributiva al 1° gennaio 1996 e per tutti quelli che optano per il sistema di calcolo contributivo. Da sottolineare che la facoltà di opzione può essere esercitata solo dai lavoratori che possono vantare al 31/12/1195 un'anzianità contributiva che non arriva ai 18 anni ma non inferiore ai 15 anni. Non possono optare per il sistema di calcolo contributivo tutti i lavoratori che, al 31/12/1995, godono di un'anzianità contributiva superiore a 18 anni.


COME SI FA

Per effettuare il calcolo della pensione di anzianità occorre innanzitutto determinare la retribuzione percepita annualmente dei lavoratori dipendenti, oppure i redditi ottenuti dai lavoratori autonomi o parasubordinati. Poi occorre computare i contributi di ogni anno in base dell'aliquota di computo, che è differente a seconda della categoria a cui appartengono i lavoratori: 33% per i dipendenti, 20% per gli autonomi, diversa anno per anno per i lavoratori iscritti alla gestione separata. Occorre inoltre fare altri calcoli, come la determinazione del montante contributivo individuale, che è rappresentato dai contributi accantonati annualmente. A tale montante verrà applicato il coefficiente di trasformazione, che cresce proporzionalmente all'età di pensionamento.


CHI

Chi può effettuare il calcolo della pensione di anzianità? Tutti coloro che hanno versato un 'quantum' minimo di contributi che, in base alle legge, li legittima ad uscire definitivamente dal mercato del lavoro. Possono effettuare il calcolo dipendenti pubblici, dipendenti privati e lavoratori autonomi. Sul web esistono molti strumenti per effettuare il calcolo della pensione di anzianità. Comunque, tutti coloro che non sono molto esperti di pc e Internet possono recarsi presso Caf e Patronati, dove personale specializzato risolverà qualsiasi problema, effettuando in poco tempo il calcolo della pensione. 


FAQ

1. Il riscatto della laurea e il servizio militare sono utili ai fini del calcolo della pensione di anzianità?

Certo. Tutti i contributi sono validi per il calcolo della pensione di anzianità, ad accezione di quelli figurativi e quelli relativi ai periodi di assenza per malattia.

2. Quali elementi sono necessari per il calcolo della pensione di anzianità?

Sono due i fattori che bisogna prendere in considerazione in sede di calcolo della pensione di anzianità: il montante dei contributi soggettivi versati e il coefficiente di trasformazione.

3. Pensione anticipata?

Per beneficiare della disciplina relativa alla pensione anticipata bisogna trovarsi in una di queste 4 condizioni: Bisogna aver compiuto 62 anni ed avere versato contributi per almeno 35 anni Le lavoratrici madri possono beneficiare del prepensionamento poiché i periodi di maternità valgono il doppio Si può chiedere di andare in pensione prima se si deve prestare cura a parenti disabili o malati Le donne possono usufruire dell'opzione donna solo se abbiano compiuto 57 o 58 anni e versato contributi per 35 anni
vota  

DISCUSSIONI ARCHIVIATE

titti

14/07/2012 08:42:15

Buongiorno,
secondo le nuove leggi sulle pensioni della p.a. quando è possibile andare in pensione? Raggiungo i 40 anni di lavoro nel mese di dicembre 2012, riscattando 17 mesi nel privato.
Ci sono delle penalità per poter andare in pensione nel 2013?
Ringrazio.

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PENSIONI: VOCI CORRELATE

Pensione integrativa

di Barbara Colombo del 27/10/2011

Nel nostro Paese negli ultimi decenni si vive di più: è aumenta la popolazione anziana e come conseg..

Pensione di anzianità

di Barbara Colombo del 26/08/2011

La legge di riforma del sistema pensionistico legge n. 335/95, ha completamente ridefinito il regime..

Riscatto degli anni universitari

di del 15/11/2011

Si tratta della possibilità di riscattare ai fini della pensione il periodo del corso legale di stud..

Pensione di reversibilità

di Barbara Colombo del 27/10/2011

La pensione ai superstiti è il trattamento che, alla morte del lavoratore assicurato o del pensionat..

Pensione di vecchiaia

di del 02/10/2015

La pensione di vecchiaia è il riconoscimento, da parte dell’Ente erogante, di un assegno mensile co..