Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Progettazione architettonica di stand fieristici e stand espositivi

del 19/10/2011
CHE COS'È?

Progettazione architettonica di stand fieristici e stand espositivi: definizione

La progettazione di uno stand è l'operazione preliminare atta a condurre all'allestimento di aree espositive, principalmente per scopi commerciali (mostrare per vendere), ma in alcuni casi anche per scopi didattici-formativi, eventi artistici o culturali.
La peculiarità degli stand è la temporaneità, ovvero la loro durata momentanea in base a quella dell'evento in generale: gli elementi alla fine vengono smontati e riutilizzati per altre manifestazioni successive, nazionali o internazionali.
Ciò che differenzia lo stand fieristico dallo stand espositivo, oltre alla collocazione fisica e all'approcio progettuale differente, è l'iniziativa per l'organizzazione dell'esposizione.
Mentre un'azienda sceglie di allestire uno stand per partecipare ad un preciso appuntamento fieristico nazionale o internazionale, fissato a calendario e ripetuto regolarmente nel tempo su iniziativa della fiera organizzatrice, con un target definito invitato a visitarlo, lo stand espositivo può essere allestito in occasione di eventi organizzati dal Comune o da un centro commerciale o dalle stesse aziende per i propri clienti affiliati ed altri visitatori con un target più differenziato.
Le aziende fornitrici danno la possibilità di acquistare l'allestimento, ma anche di noleggiarlo per più anni o anche per un evento unico.

Arch. Carlo Cominazzini
Ordine degli Architetti della provincia di Milano
Arcom3 Architettura e Multimedia Srl

COME SI FA
Occorre procedere seguendo in sintesi le seguenti fasi progettuali comuni:

  • sviluppo del progetto architettonico di massima;
  • progettazione architettonica ed impiantistica esecutiva;
  • studio d'immagine: realizzazione di prospettive a mano, rendering fotorealistici;
  • progettazione esecutiva della comunicazione visiva.
A seconda delle dimensioni dell'area a disposizione e della tipologia di prodotto e/o servizio offerti dalla società espositrice, verranno sviluppate le zone principali dello stand ed i suoi percorsi, più o meno obbligati.
Per una media superficie possono essere previsti un cornerreception”per l'accoglienza dei visitatori, un locale ripostiglio-guardaroba, uno spazio espositivo più o meno articolato e una saletta riservata per le trattative commerciali.
Stand di grandi superfici possono aggiungere addirittura locali di ristoro autonomi e spazi per presentazione di eventi o corsi formativi. Lo stand può eventualmente essere sviluppato anche su due livelli ove consentito.
Il compito del progettista architettonico è quello di ideare la giusta scenografia mediante un utilizzo appropriato dell'illuminazione (generale e d'effetto), la scelta di materiali e oggetti scenici appropriati, impattanti e con colori gradevoli per valorizzare i prodotti esposti, e l'utilizzo di effetti sonori, di profumi, di effetti speciali ed elementi naturali per emozionare i visitatori.
La comunicazione grafica è l'elemento che completa sia esteticamente sia funzionalmente l'immagine dello stand, in quanto lo rende più attrattivo, oltre ad agevolare il cliente a comprendere le caratteristiche dei prodotti mostrati.
Prima della realizzazione dell'allestimento, sarà necessario ottenere eventuali nulla osta: approvazione del progetto da parte dell'Ente Fieristico o della direzione del centro commerciale o del Comune (rilascio autorizzazione per occupazione temporanea di suolo pubblico).

CHI
Spesso gli operatori commerciali si rivolgono ad arredatori del settore per la progettazione del proprio stand.
E' opportuno comunque rivolgersi sempre a tecnici professionisti specializzati nel settore di competenza: architetti o interior designer, organizzati nel progettare e soprattutto coordinare la realizzazione e smontaggio dell'allestimento, fasi che nella maggior parte dei casi richiedono tempi molto rapidi di intervento.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA DI EDIFICI COMMERCIALI: VOCI CORRELATE

Progettazione di locali tematici

di Arch. Carlo Cominazzini del 24/11/2011

La definizione di locale a tema è utilizzata per indicare quel genere di ambienti (ristoranti, steak..

Progettazione moduli stradali e autostradali

di Arch. Carlo Cominazzini del 07/10/2011

La progettazione di un modulo stradale e autostradale è l'ideazione iniziale di una struttura edile ..

Progettazione architettonica di supermercati

di Arch. Carlo Cominazzini del 22/12/2011

La progettazione di un supermercato è l'operazione preliminare mirata all'apertura di una struttura ..

Progettazione architettonica di Outlet

di Arch. Carlo Cominazzini del 25/11/2011

Un outlet è un negozio singolo o un centro commerciale specializzato nel settore dell'abbigliamento ..

Progettazione di centri polifunzionali

di Arch. Carlo Cominazzini del 22/12/2011

Per centro polifunzionale si può intendere, in grande scala, un'area urbana di riferimento per la co..