Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Risparmio gestito: offerte pubbliche di acquisto

del 30/08/2017
CHE COS'È?

Risparmio gestito offerte pubbliche di acquisto: definizione

Le offerte pubbliche di acquisto sono offerte mirate all'acquisto di prodotti finanziari: vengono ritenute pubbliche le offerte che riguardano titoli di valore complessivo non inferiore ai 5 milioni di euro e che si rivolgono a più di 150 soggetti differenti. Si distingue tra offerte pubbliche di acquistoofferte pubbliche di scambio e offerte pubbliche di acquisto e scambio: le prime prevedono il pagamento in contanti delle azioni che vengono consegnate; le seconde prevedono il pagamento con la consegna delle azioni; le terze prevedono il pagamento misto, tanto in azioni quanto in contanti, secondo quanto deciso dall'offerente.


COME SI FA

Come sono classificate le offerte pubbliche di acquisto?

Le offerte pubbliche di acquisto possono essere volontarie o obbligatorie: nel primo caso possono avere a oggetto qualunque genere di strumento finanziario e l'iniziativa arriva solo dagli offerenti; nel secondo caso possono avere a oggetto unicamente azioni ordinarie di società italiane che sono quotate in mercati regolamentati e sono rese obbligatorie dall'ordinamento in presenza di specifiche condizioni. Si distingue, inoltre, tra offerte pubbliche di acquisto consensuali e ostili, a seconda che i consigli di amministrazione delle società che sono oggetto di scalata si pronuncino a favore o a sfavore delle offerte. In sintesi, le offerte pubbliche di acquisto non possono essere considerate delle operazioni di acquisto sul mercato, dal momento che il mercato può decidere se aderire oppure no; non sono nemmeno dei contratti, ma dei procedimenti in virtù dei quali ci si rivolge al mercato.


CHI

Le società target.


FAQ

1. Cosa prevede l'ordinamento italiano a proposito delle offerte pubbliche di acquisto?

Nelle offerte pubbliche di acquisto i soggetti coinvolti sono l'offerente (vale a dire il soggetto che avanza l'offerta: si può trattare anche di un soggetto privato), l'emittente (vale a dire la società target dell'operazione) e gli eventuali intermediari. Le Opa sono disciplinate dal Testo Unico della Finanza riportato nel decreto legislativo 58 del 1998, e in particolare dagli articoli compresi tra il 102 e il 112; oltre a ciò, costituiscono un riferimento normativo le norme di attuazione presenti nel regolamento della Consob. Le tutele del legislatore sono sia formali che sostanziali: le prime garantiscono la trasparenza e proteggono la parità di trattamento, così da mettere al sicuro i risparmiatori, che sono le parti più deboli; le seconde garantiscono la correttezza dei comportamenti nel corso delle negoziazioni, così che le condizioni negoziali del mercato non possano essere alterate.

2. Quali sono gli obblighi informativi di cui si devono occupare gli offerenti?

Gli offerenti devono effettuare una comunicazione preventiva da trasmettere alla Consob, attraverso un documento in cui sono riportate tutte le informazioni di cui i destinatari possono aver bisogno per giudicare le offerte in maniera consapevole. Se necessario, la Consob si occupa di segnalare ulteriori informazioni integrative e di indicare le garanzie personali o reali che devono essere prestate. Il termine che deve essere rispettato di solito è compreso tra i 15 e i 30 giorni; nel caso in cui alla scadenza del termine non sia stato pronunciato alcun parere da parte della Consob, il documento può essere pubblicato poiché vige la regola del silenzio assenso. Alla Consob deve essere consegnata anche una bozza del documento di offerta, insieme con la scheda di adesione. Le offerte sono sempre irrevocabili, il che vuol dire che le eventuali clausole contrarie sono da considerarsi nulle.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
STUDI COMPETENTI IN MATERIA

RISPARMIO GESTITO: VOCI CORRELATE

Etf - Exchange-traded fund

di Dott. Fabrizio Taccuso del 25/05/2012

Gli ETF, acronimo di Exchange Traded Fund, sono una particolare tipologia di fondi comuni d’investim..

Risparmio gestito: prodotti strutturati

di del 26/06/2017

I prodotti strutturati per il risparmio gestito sono così chiamati perché costituiti da un'obbligazi..

Fondo pensione

di Dott. Claudio Griziotti del 31/03/2011

I fondi pensione, discipinati dal decreto legge 124/1993, sono gli strumenti tecnici utilizzati per ..

Asset allocation

di Dott. Fabrizio Taccuso del 18/10/2012

E’ il processo attraverso il quale un risparmiatore investe e suddivide la propria ricchezza, consid..

Risparmio gestito: Initial Public Offering - IPO

di del 14/08/2017

Un'Ipo è un'offerta pubblica iniziale: in pratica, si tratta del procedimento attraverso cui una soc..