Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Hedge founds

del 31/03/2011
CHE COS'È?

Hedge founds: definizione

Gli Hedge Found (o investimenti alternativi, fondi di fondi) sono dei fondi speculativi che si differenziano da qualsiasi altro fondo d'investimento per la libertà che il gestore ha nell’investire non solo nei classici strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, indici, valute) ma altresì in strumenti derivati (strumenti il cui rendimento è collegato ad un sottostante di riferimento), nonché per la possibilità del gestore di vendere allo scoperto (vendendo cioè titoli non direttamente posseduti) ed utilizzare l’effetto leva (utilizzando capitali superiori rispetto a quelli costituenti il patrimonio del fondo).

Il termine hedging significa letteralmente copertura, protezione e, in effetti, questi fondi nascono proprio con l'intento di gestire il patrimonio eliminando in gran parte il rischio di mercato con l’obiettivo di avere risultati di gestione positivi indipendentemente dall'andamento dei mercati finanziari in cui operano.

Avv. Giovanna Aucone
Ordine degli Avvocati di Roma
Puopolo Geffers Iacobelli & Partners - Studio Legale Associato


COME SI FA

In Italia sono previste alcune disposizioni a tutela degli investitori. Innanzitutto le quote dei fondi speculativi non possono essere oggetto di sollecitazione all'investimento. Inoltre l'ammontare minimo di ciascuna sottoscrizione non può essere inferiore a 500 mila euro. Infine il valore della quota è reso noto mensilmente. Eventuali disinvestimenti richiedono periodi di attesa piuttosto lunghi, spesso oltre i 40 giorni, prevedendosi talvolta un "lock-up period", ossia un periodo prima del quale non è possibile smobilizzare la somma investita. Si presentano dunque come investimenti dall’elevato grado di rischio.


CHI

Gli Hedge Found devono essere gestiti da una SGR Speculativa la quale abbia come oggetto esclusivo la costituzione e/o gestione di fondi. E’ la Banca d’Italia, previo parere della Consob, ad autorizzare lo svolgimento dei servizi di gestione del risparmio qualora siano soddisfatti alcuni requisiti base, quali la costituzione nella forma di S.p.A., la presenza nella denominazione sociale di “società di gestione del risparmio”, un capitale non inferiore ad un milione di euro e l’individuazione nel territorio Italiano della sede legale e direzione generale. In relazione alla struttura organizzativa delle SGR Speculative, la Banca d’Italia dichiara applicabili per quanto compatibili le disposizioni generali sulle SGR.


vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
STUDI COMPETENTI IN MATERIA

RISPARMIO GESTITO: VOCI CORRELATE

Fondo pensione

di Dott. Claudio Griziotti del 31/03/2011

I fondi pensione, discipinati dal decreto legge 124/1993, sono gli strumenti tecnici utilizzati per ..

Risparmio gestito: prodotti strutturati

di del 26/06/2017

I prodotti strutturati per il risparmio gestito sono così chiamati perché costituiti da un'obbligazi..

Etf - Exchange-traded fund

di Dott. Fabrizio Taccuso del 25/05/2012

Gli ETF, acronimo di Exchange Traded Fund, sono una particolare tipologia di fondi comuni d’investim..

Risparmio gestito: Initial Public Offering - IPO

di del 14/08/2017

Un'Ipo è un'offerta pubblica iniziale: in pratica, si tratta del procedimento attraverso cui una soc..

Asset allocation

di Dott. Fabrizio Taccuso del 18/10/2012

E’ il processo attraverso il quale un risparmiatore investe e suddivide la propria ricchezza, consid..