Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Finanza straordinaria

del 25/01/2017
CHE COS'È?

Finanza straordinaria: definizione

La finanza straordinaria comprende l'insieme di entrate straordinarie che vengono prelevate dalla pubblica amministrazione: quando si parla di entrate straordinarie ci si riferisce ai prelievi di ricchezza che vengono adoperati per affrontare le cosiddette spese straordinarie, vale a dire spese imprevedibili che non si può fare a meno di sostenere in seguito a eventi eccezionali come, per esempio, una calamità naturale. Va detto, per altro, che negli ultimi tempi le entrate straordinarie stanno diventando sempre meno straordinarie, nel senso che lo Stato vi fa ricorso sempre più spesso.


COME SI FA

Quali sono le fonti di entrate straordinarie più importanti?

Tra le principali fonti di entrate straordinarie si segnalano i condoni, il tesoro di guerra, l'emissione di carta moneta, i prestiti pubblici, l'imposta straordinaria e l'alienazione del demanio fiscale. 


CHI

La pubblica amministrazione.


FAQ

1. In cosa consistono i prestiti pubblici?

I prestiti pubblici rappresentano una fonte di entrata straordinaria alla quale fa sempre più spesso ricorso lo Stato. L'insieme dei prestiti pubblici va a costituire il debito pubblico: in sostanza, lo Stato emette dei titoli di natura obbligatoria, che rappresentano il mezzo tramite il quale i prestiti vengono contratti. I cittadini che sono in possesso di questi titoli hanno il diritto di vedersi rimborsato alla scadenza il capitale e gli interessi che si sono nel frattempo accumulati. I titoli possono essere venduti con l'intermediazione delle banche o tramite il mercato finanziario, cioè la borsa. I prestiti possono essere distinti a seconda della modalità di sottoscrizione, e da questo punto di vista possono essere classificati in prestiti forzosi, prestiti patriottici e prestiti volontari. I prestiti forzosi non sono più in uso al giorno d'oggi, mentre i più frequenti sono i prestiti volontari, che i risparmiatori possono decidere di sottoscrivere quando vogliono. Si distingue, poi, tra titoli a emissione diretta e titoli a emissione indiretta: i primi vengono offerti ai sottoscrittori direttamente dallo Stato tramite i canali del mercato finanziario, mentre i secondi sono collocati attraverso le banche, le quali per questa intermediazione hanno diritto a ottenere una provvigione. Vi sono, poi, i titoli a emissione mista, che vengono offerti in parte in modo diretto e in parte in modo indiretto. 

2. Che cos'è l'imposta straordinaria?

L'imposta straordinaria può prevedere che le aliquote di un tributo che già esiste vengano inasprite o, semplicemente, che nel sistema tributario venga istituita una nuova tassa. In linea di massima, la soluzione più indicata è la prima, non solo perché viene ritenuta più facile da accettare da parte dei contribuenti, ma anche perché consente di non avere a che fare con nuove spese relative ai controlli e agli accertamenti. Perché si possa parlare di un'imposta straordinaria, è necessario che essa sia temporanea, anche se nella realtà dei fatti non di rado le cose sono differenti e può succedere che il tributo venga applicato per più anni di seguito, trasformandosi - di conseguenza - in un'imposta ordinaria. Tra gli esempi di imposta straordinaria - o presunta tale - che esistono ancora oggi, si può menzionare l'imposta straordinaria sugli immobili, che è stata applicata a partire dal 1992, ma andando ancora più indietro nel tempo si può trovare l'imposta straordinaria speciale sui veicoli a motore, sugli autoscafi e sugli aerei, istituita una prima volta nel 1974 e poi di nuovo nel 1976, senza dimenticare l'imposta straordinaria sul patrimonio, che risale al 1947.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
STUDI COMPETENTI IN MATERIA

CORPORATE FINANCE: VOCI CORRELATE

Due-diligence contabile

di Rag. Walter Flavio Camillo del 28/03/2012

Con il termine anglosassone due diligence (più specificatamente due diligence review, traducibile ne..

Normativa tributaria

di del 23/08/2016

La normativa tributaria fa riferimento al diritto tributario, vale a dire a quel settore del diritto..

Analisi tassi

di Dott. Marco Chionetti del 05/06/2013

Parlando di tassi passivi in ambito aziendale, oltre al tasso della linea di credito, bisogna tener ..

Crisi di liquidità

di Rag. Raffaella Parente del 31/03/2011

Il concetto di liquidità di un’azienda si riscontra nella capacità della stessa di procurare denaro ..

Riduzione oneri finanziari

di del 27/01/2017

La riduzione degli oneri finanziari ha a che fare con tutti gli oneri finanziari di competenza di un..